Articoli

Nicholas Copernicus


Matematico e astronomo polacco, autore della teoria eliocentrica, secondo la quale il sole è il vero centro del sistema solare, a causa della successione di giorni e notti a causa della rotazione della terra sul proprio asse. Copernico nacque a Tourun, Postnamia (regione polacca sulle rive della Vistola) al confine tedesco il 19/02/1453. Era il figlio di un commerciante che lo lasciò orfano all'età di 10 anni.

La sua tutela era affidata a suo zio Lucius Waczenrade, vescovo di Erimland. E crebbe nel mezzo del periodo rinascimentale, in cui la conoscenza e la cultura avanzarono in modo rivoluzionario. Ha anche servito la Chiesa cattolica, il che è stato in qualche modo positivo, in quanto gli ha dato accesso alle preziose conoscenze della chiesa.

Proprietà planetarie

Nel 1491, entrò all'Università di Cracovia, dove studiò principalmente matematica. Quindi all'Università di Bologna ha studiato Medicina Greca e Padova. Nel 1500 tornò in Polonia, e già come monaco, assunse le funzioni di canonico a Frauenburg, praticando la medicina. Poiché la sua vera passione era l'astronomia, la sua attenzione fu attratta dal pianeta Marte e dalle sue osservazioni venne la domanda: - Perché i pianeti si ingrandirono e si illuminarono lungo la loro traiettoria? "O sono cresciuti, il che sembrava assurdo?" "O erano molto più vicini alla Terra?" Il che certamente li ha portati a lasciare gli epicicli, dove dovrebbero rimanere ...

Di fronte ai suoi dubbi, Copernico, con la sua caratteristica tranquillità, ha continuato a studiare gli antichi pensatori, che hanno osato dare un movimento alla terra e posizionare il sole come centro dell'universo. Dopo accurati calcoli matematici, dedusse: La terra compie un movimento completo attorno al suo asse. Ciò spiegherebbe il movimento del sole e delle stelle, producendo giorno e notte. Nuovi calcoli lo hanno portato ad attribuire al Sole il movimento annuale, che in realtà viene eseguito dalla terra.

Le sue affermazioni erano contrarie alla teoria geocentrica, che sosteneva di essere la Terra fissa, e che tutte le altre stelle ruotavano attorno ad essa. La chiesa era fondata sulla teoria geocentrica e agiva selvaggiamente contro qualsiasi concetto contrario a questa teoria. La teoria geocentrica, chiamata anche teoria tolemaica, perché elaborata da Claudio Tolomeo, astronomo e geografo greco del XIX secolo. II, diceva che la Terra era immobile e attorno ad essa ruotava la Luna, il Sole, i Pianeti e le Stelle. Per 30 anni Copernico, analizzando e meditando sulle proprie osservazioni, concluse la sua teoria. Poiché una delle sue più grandi caratteristiche doveva essere prudente, inizialmente, presentava la sua teoria come una semplice ipotesi, poiché a quel tempo le convinzioni per l'eresia erano comuni.

Le rivelazioni

Copernico era ecclesiastico, rispettato e temeva le autorità religiose, per loro la teoria di Tolomeo era più appropriata per confermare le citazioni bibliche, in modo conveniente per la chiesa. Temendo di contraddirlo, Copernico nel 1530 presentò la sua teoria solo tra gli astronomi, in un manoscritto chiamato Piccoli commenti di Nicola Copernico sulle sue ipotesi sui movimenti celesti. Solo nel 1540 permise a George Joaquim Rhäticus, suo discepolo, di pubblicare le sue idee nell'opera narrativa sull'opera di Copernico sulle rivoluzioni.

Il tuo lavoro

Finalmente nel 1543, questo stesso discepolo circolò nell'opera completa di Norimberga Copernico - Sulla rivoluzione delle sfere celesti, dove la teoria eliocentrica fu posta scientificamente, non come un'ipotesi. Ciò accadde all'insaputa di Copernico, che ne aveva una copia in mano, pronto alla porta della sua morte a Frauenburg, il 24/05/1543, nella stessa data della sua morte. Questa pubblicazione, che aveva una prefazione a Papa Paolo III, fu sostituita da una anonima, attribuita ad Andreas Osiander, che insisteva sul carattere ipotetico del nuovo sistema.

Solo dopo 20 anni di diffusione della ricerca di Copernico, il frate domenicano Giordani Bruno ha aggiunto Teoria, l'idea dell'universo infinito, sollevando nuovamente la controversia. Pertanto, l'Inquisizione lo ha condannato a morte. Proprio allo stesso tempo, ha iniziato come professore all'Università Galileo Galilei, che alla fine ha consolidato la teoria.

Il lavoro di Copernico fu dimostrato da grandi astronomi e matematici come Galileo, Keplero e Newton, ma fino al 1835 la Chiesa lo tenne nella sua lista nera. Ma il suo lavoro, considerato prezioso e pioniere, gli ha garantito la posizione di Padre di Astronomia moderna


Video: Copernicus - Astronomer. Mini Bio. BIO (Giugno 2021).