Commenti

Karl Theodor Wilhelm Weierstrass


Karl Theodor Wilhelm Weierstrass è nato in Germania, da una famiglia cattolica liberale. Weierstrass non amava la musica ma andava molto bene nei suoi studi. Incoraggiato da suo padre, andò all'università di Bonn per studiare legge. Quindi divenne abile nel bere e nella scherma invece che in legge e matematica, partendo senza laurearsi.

A Münster, si preparò all'istruzione secondaria, dove fu protetto da Gudermann, che iniziò Weierstrass alla teoria delle funzioni, seguendo le orme di Abele.

Si è diplomato come insegnante all'età di 26 anni, insegnando in varie scuole superiori e successivamente all'Università di Berlino, dove nelle sue lezioni ha enfatizzato la "teoria delle variabili statiche", senza ricorso a punti o linee mobili, senza abbandono di quantità infinitamente grandi. piccolo, trattando solo con i numeri reali, l'aggiunta e la sua operazione inversa e il rapporto "minore di".

Il simbolismo di Weierstrass e del suo studente Heine ha espulso la nozione di variabilità da Calcolo ed è inutile usare infinitesimi fissi. Stava quindi cercando di sostituire concetti intuitivi con precisione logica e dimostrazioni rigorose.

Weierstrass ha cercato di separare il calcolo dalla geometria basandosi solo sul concetto di numeri. Per questo è stato necessario definire un numero irrazionale indipendentemente dal limite. È giunto alla conclusione che c'era un limite di una sequenza convergente che prendeva la sequenza stessa come numero o confine e ha definito il numero irrazionale come sequenza ordinata di un aggregato razionale, contribuendo non solo alla definizione del numero reale ma anche a un concetto migliore di limiti, che è essenzialmente ciò che abbiamo oggi.

Weierstrass ha fatto le sue prime scoperte all'età di quarant'anni ed è stato riconosciuto come il principale analista del mondo, una notevole eccezione all'idea comunemente accettata che un matematico dovrebbe rivelarsi presto.

Fonte: Fondamenti di matematica elementare, Gelson Iezzi - Editore attuale


Video: Karl Weierstrass (Giugno 2021).