Informazioni

Srinivasa Ramanujan


Srinivasa Ramanujan Era un matematico indiano nato a Erode, una cittadina a quattrocento miglia a sud-ovest di Madras, in India, il 22 dicembre 1887. Fornì importanti contributi nelle aree di analisi matematica, teoria dei numeri, serie infinite, frazioni continue, tra gli altri. . All'età di un anno andò con i suoi genitori nella città di Kumbakonam, dove in seguito frequentò le scuole elementari e superiori. All'età di cinque anni va a scuola e impressiona tutti per la sua eccezionale intelligenza, poiché sembra già conoscere tutto ciò che viene insegnato, dimostrando di essere un bravo studente in tutte le materie.

Nel 1900, all'età di tredici anni, iniziò a studiare solo serie aritmetiche e geometriche. All'età di 15 anni, ha imparato a trovare soluzioni polinomiali di terzo grado e ha sviluppato un metodo per risolvere i polinomi di quarto grado. L'anno seguente, ignaro della formula inesistente per i polinomi di quinto grado, tentò senza successo di trovarla.

In quel momento, i suoi colleghi ottennero la biblioteca per prestargli un libro che era essenziale per il suo sviluppo e brillantezza matematica. Il lavoro era "Sinossi dei risultati elementari sulla matematica pura" dell'autore George Shoobridge Carr, professore all'Università di Cambridge. Il libro presentava circa 6000 teoremi e formule con poche dimostrazioni, che influenzarono il modo di interpretare la matematica di Ramanujan. Dimostrò tutte le formule e i teoremi, la geometria esaurita e si dedicò all'algebra.

Nel 1904, a 17 anni, Ramanujan studiò la serie armonica, S (1 / n), e calcolò la gamma costante di Eulero con 15 cifre decimali. Ha quindi iniziato a studiare i numeri di Bernoulli, facendo importanti scoperte. Grazie alla sua buona prestazione accademica, ha ricevuto una borsa di studio alla State University di Kumbakonam. Tuttavia, l'anno successivo la borsa di studio non fu rinnovata perché Ramanujan dedicò sempre più tempo alla matematica, a scapito di altre materie.

A quel tempo, Ramanujan era dedicato alle serie iper geometriche e alle relazioni tra integrali e serie. Successivamente studiò le cosiddette funzioni ellittiche. Nel 1906, andò a Madras, dove entrò all'Università di Pachayappa. Il suo obiettivo era quello di superare il First Arts Examination, che gli avrebbe permesso di entrare all'Università di Madras. Frequentò le lezioni, ma si ammalò dopo tre mesi. Successivamente ha sostenuto il First Arts Examination, superando la matematica, ma fallendo tutte le altre materie. Pertanto, ha fallito l'esame e non è entrato all'Università di Madras.

Negli anni seguenti, ha continuato a fare ricerche matematiche senza alcun aiuto, studiando frazioni continue e serie divergenti. Quindi sposò S. Janaki Ammal, 10 anni, e andò a vivere con sua moglie solo dopo che aveva 12 anni.

Cercò lavoro e ottenne, per interferenza da parte di conoscenti, un modesto lavoro di contabile nel porto di Madras (oggi Chennai) e Ramanujan iniziò a frequentare un'università locale come ascoltatore. Gli insegnanti, rendendosi conto delle sue qualità, gli consigliarono di inviare i risultati delle sue opere matematiche, 120 dimostrarono teoremi di geometria, al grande matematico inglese Godfrey Harold Hardy. Colpito dall'intelligenza degli indiani nel 1913, Hardy lo invitò a Cambridge. Tuttavia, la madre di Ramanujam era contraria e sconsigliava di lasciare l'India.

Alla fine è andato in Inghilterra e a Cambridge ha lavorato per 5 anni sviluppando ulteriormente la matematica. Gli fu conferito l'ingresso alla Royal Society of Sciences e divenne professore al Trinity College (Cambridge). Si ammalò di tubercolosi nel 1919 e tornò in India dove morì a Kumbakonam all'età di 32 anni. Sua vedova, S. Janaki Ammal, visse a Chennai fino alla sua morte nel 1994.

Video: Ancient Aliens: Ramanujan the Divine Mathematician Season 11, Episode 5. History (Settembre 2020).