Articoli

Willebrord Van Roijen Snell


Willebrord Van Roijen Snell Era un matematico olandese nato nel 1591 e morto nel 1626. Era figlio di un professore di matematica all'Università di Leida. Nel 1613, suo padre ebbe successo in questo ruolo. Quattro anni dopo, ha creato un metodo per determinare le distanze mediante triangolazione trigonometrica. Questo metodo è ancora oggi utilizzato per eseguire mappature topografiche. (È la base, anche, per quelli realizzati con i satelliti.)

Nel campo dell'ottica, Snell ha analizzato la deviazione che subisce un raggio di luce mentre passa obliquamente da un mezzo meno denso a un mezzo più denso (ad esempio, dall'aria all'acqua). Dal primo secolo si sapeva che questi due diversi angoli, formati tra il raggio e la perpendicolare al confine tra i media, mantenevano una proporzionalità che veniva mantenuta anche quando la posizione della sorgente luminosa veniva cambiata.

Snell perfezionò queste osservazioni e, attraverso misurazioni più accurate, scoprì che c'era una relazione costante tra i seni di questi angoli. Tale conclusione sarebbe stata pubblicata solo dodici anni dopo la sua morte da Cartesio, che tuttavia non citò il suo autore.

bibliografia: Learning Physics, editore Scipione.