Commenti

Seki Takakazu


Seki Takakazu, noto anche come Seki Kōwa, nacque nel marzo 1642 a Fujioka (Giappone) e morì il 24 ottobre 1708 a Edo (ora Tokyo), in Giappone, e nacque in una famiglia di guerrieri samurai. Tuttavia, molto giovane, fu adottato da una nobile famiglia di nome Seki Gorozayemon. Il nome con cui è ora conosciuto deriva dalla famiglia che lo ha adottato.

Seki era un "ragazzo prodigio" in matematica. Ha imparato la matematica da solo, venendo introdotto all'argomento da un dipendente della casa in cui viveva all'età di nove anni. Ben presto Seki costruì una biblioteca di libri giapponesi e cinesi sulla matematica e divenne riconosciuto come esperto. Era noto come "il saggio aritmetico".

Nel 1674 pubblicò Seki Hatsubi Sampo, dove ha risolto quindici problemi. Il lavoro è noto per la sua attenta analisi dei problemi di Seki, e questo è stato sicuramente uno dei motivi del suo grande successo come insegnante. Seki fu la prima persona a studiare i determinanti nel 1683. Dieci anni dopo Leibniz usò autonomamente i determinanti per risolvere equazioni simultanee, sebbene la versione di Seki fosse la più generale.

Seki scoprì anche i numeri di Bernoulli prima di Jacob Bernoulli. Ha studiato equazioni che trattano le radici positive e negative ma non ha il concetto di numeri complessi. Scrisse in quadrati magici, sempre nel suo lavoro del 1683, studiando un lavoro cinese di Yank Hui nel 1661. Questo fu il primo trattamento dell'argomento in Giappone.

Tra gli altri problemi studiati da Seki c'erano le equazioni di Dihanthant. Ad esempio, nel 1683 considerò le soluzioni intere di ax - by = 1 dove a, b sono numeri interi. Seki è anche accreditato delle principali scoperte nel calcolo.


Video: Seki Takakazu (Giugno 2021).