Articoli

5.E: Argomenti aggiuntivi (esercizi)


5.1: Funzioni di generazione

1

Trova la funzione generatrice per ciascuna delle seguenti sequenze mettendole in relazione con una sequenza con funzione generatrice nota.

  1. (4,4,4,4,4,ldots ext{.})
  2. (2, 4, 6, 8, 10, ldots ext{.})
  3. (0,0,0,2,4,6,8,10,ldots ext{.})
  4. (1, 5, 25, 125, ldots ext{.})
  5. (1, -3, 9, -27, 81, ldots ext{.})
  6. (1, 0, 5, 0, 25, 0, 125, 0, ldots ext{.})
  7. (0, 1, 0, 0, 2, 0, 0, 3, 0, 0, 4, 0, 0, 5, ldots ext{.})
Risposta
  1. (dfrac{4}{1-x} ext{.})
  2. (dfrac{2}{(1-x)^2} ext{.})
  3. (dfrac{2x^3}{(1-x}^2 esto{.})
  4. (dfrac{1}{1-5x} ext{.})
  5. (dfrac{1}{1+3x} ext{.})
  6. (dfrac{1}{1-5x^2} ext{.})
  7. (dfrac{x}{(1-x^3)^2} ext{.})

5.E: Argomenti aggiuntivi (esercizi)

Supplemento all'unità tre: Sé con gli amici

La capacità di riassumere è una delle abilità più utili che uno studente possa avere. È un'abilità essenziale sia per la lettura che per la scrittura. Gli istruttori possono richiedere un riassunto come compito indipendente o possono chiedere un riassunto nel contesto di un più ampio compito. Ad esempio, ogni volta che ti viene chiesto di recensire un libro o un film, devi riassumere. Allo stesso modo, i riassunti sono necessari per gli esami di saggio, gli incarichi di ricerca, i saggi di risposta e i rapporti. La capacità di riassumere in modo conciso e chiaro è di grande valore qualunque sia il tuo obiettivo principale o di carriera.

Gli studenti spesso confondono riassunti e parafrasi. In entrambi, usi la tua lingua, ma i riassunti condensano il materiale originale mentre le parafrasi no. Pertanto, un riassunto è molto più breve del testo che viene riassunto. In effetti, puoi anche riassumere un intero libro in una o due frasi . Una parafrasi, al contrario, ha essenzialmente la stessa lunghezza del materiale originale perché, quando parafrasi, metti semplicemente il materiale di partenza con parole tue, mantenendo tutte le informazioni e le idee che sono nell'originale. Pertanto, una parafrasi è più appropriata per passaggi molto brevi, poche frasi al massimo.

Non sottovalutare la difficoltà di riassumere. Richiede innanzitutto una comprensione di base della selezione per essere riassunta. In secondo luogo, devi essere in grado di discriminare tra le idee principali e il materiale di supporto come dettagli ed esempi. Infine, devi sapere come convertire queste idee principali nelle tue parole e tuttavia riflettere accuratamente la fonte che stai riassumendo.


Le 5 E dell'apprendimento basato sull'indagine

Il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti prevede una crescita del 18,7% dell'occupazione nelle professioni scientifiche e ingegneristiche tra il 2010 e il 2020, rispetto al 14,3% per tutte le occupazioni (NSF 2019). A causa della necessità di lavoratori con competenze STEM, il governo degli Stati Uniti sta spingendo iniziative per aumentare il numero di studenti che studiano nei campi STEM durante l'istruzione secondaria e post-secondaria (Scott 2012). Nel 2018, il Dipartimento della Pubblica Istruzione degli Stati Uniti ha stanziato 279 milioni di dollari in fondi per sovvenzioni discrezionali per l'istruzione STEM di alta qualità.

Tuttavia, nonostante l'attenzione rivolta all'istruzione STEM, le scuole si trovano di fronte a tempi didattici limitati e alla mancanza di risorse per l'insegnamento delle materie STEM. Entra nella bibliotecaria della scuola! Il bibliotecario scolastico è un esperto nella cura delle risorse, nella progettazione di istruzioni basate sull'indagine e nella dimostrazione di strumenti tecnologici per comunicare l'apprendimento.

I bibliotecari scolastici sono incaricati dall'AASL Standards Framework for Learners di coinvolgere gli studenti nel processo di indagine in cui formulano domande, conducono indagini, applicano informazioni e media all'apprendimento e generano prodotti che illustrano l'apprendimento. L'istruzione STEM e l'apprendimento basato sull'indagine vanno di pari passo. La ricerca suggerisce che l'istruzione scientifica basata sull'indagine migliora la comprensione da parte degli studenti dei concetti scientifici e aumenta l'interesse degli studenti nel campo (Hoftsein e Mamlok-Naaman 2007). Le esperienze di apprendimento basate sull'indagine aiutano gli studenti a sviluppare capacità di pensiero critico e danno loro un senso di realizzazione.

Non sai come coinvolgere gli studenti nell'indagine scientifica? Non è un problema. Il modello didattico 5E basato sull'indagine può fungere da guida durante la progettazione e l'implementazione dell'istruzione STEM.

Il modello didattico 5E basato sull'indagine si basa sulla psicologia cognitiva, sulla teoria costruttivista dell'apprendimento e sulle migliori pratiche nell'istruzione STEM (Bybee e Landes 1990). Il ciclo di apprendimento delle 5E guida gli studenti attraverso cinque fasi: coinvolgimento, esplorazione, spiegazione, elaborazione e valutazione. Il modello didattico 5E porta coerenza alle diverse strategie di insegnamento, fornisce connessioni tra le attività educative e aiuta gli insegnanti di scienze a prendere decisioni sulle interazioni con gli studenti (BSCS 2019). Rispetto ai modelli di insegnamento tradizionali, il ciclo di apprendimento delle 5E comporta maggiori benefici riguardo alla capacità di indagine scientifica degli studenti (Bybee 2009).

Fidanzamento
In questa prima fase del ciclo di apprendimento delle 5E, l'insegnante valuta le conoscenze pregresse dello studente e/o identifica possibili fraintendimenti (Duran e Duran 2004). Questa fase centrata sullo studente dovrebbe creare il desiderio di saperne di più sul prossimo argomento. Secondo Duran e Duran (2004), la fase di coinvolgimento non è destinata all'insegnante per tenere lezioni, definire termini o fornire spiegazioni.

Esplorazione
La fase di esplorazione fornisce agli studenti una base comune di attività pratiche. Queste attività aiuteranno gli studenti a utilizzare le conoscenze pregresse per indagare, generare nuove idee e condurre un'indagine preliminare (Bybee 2009). Questa fase del ciclo di apprendimento di solito incorpora l'esperienza principale basata sull'indagine, che alimenta la comprensione degli studenti (Duran e Duran 2004).

Spiegazione
La terza fase del modello didattico è più diretta dall'insegnante e guidata dall'esperienza degli studenti nella fase precedente (Duran e Duran 2004). Gli studenti spiegano la loro comprensione dei concetti e l'insegnante corregge le idee sbagliate degli studenti (Bybee 2009). Durante questa fase l'insegnante può fornire definizioni formali, note ed etichette (Duran e Duran 2004).

Elaborazione
Nella fase di elaborazione gli studenti sono incoraggiati ad applicare la loro nuova comprensione dei concetti, rafforzando nel contempo nuove abilità (Duran e Duran, 2004). Secondo Duran e Duran (2004), "Gli studenti possono condurre ulteriori indagini, sviluppare prodotti, condividere informazioni e idee o applicare le proprie conoscenze e abilità ad altre discipline" (p. 53). Questa fase del ciclo di apprendimento presenta opportunità per l'insegnante di integrare la scienza con altre aree di contenuto (Duran e Duran 2004).

Valutazione
Secondo Bybee (2009), “La fase di valutazione incoraggia gli studenti a valutare la loro comprensione e abilità e offre agli insegnanti l'opportunità di valutare i progressi degli studenti verso il raggiungimento degli obiettivi educativi” (p. 5). La valutazione formativa e sommativa è opportuna in questa fase. Duran e Duran (2004) forniscono un elenco di forme di valutazione non tradizionali che sono appropriate per valutare la comprensione e le prestazioni degli studenti: portfolio, valutazione basata sulle prestazioni, mappe concettuali, modelli fisici e diari.

Secondo Williams (2019):

Un focus sui contenuti a scapito del processo nell'educazione STEM (e tutta l'istruzione, in realtà) inibirà l'apprendimento degli studenti, perché l'apprendimento importante avviene attraverso le attività del processo. Quando l'apprendimento di un contenuto è necessario affinché possa essere applicato, attraverso un'attività a una situazione, tale contenuto viene percepito come rilevante e quindi verrà appreso in modo più efficace ed efficiente. (pag. 3)

Il modello didattico 5E funge da ciclo di apprendimento flessibile che assiste gli sviluppatori di programmi di studio, gli insegnanti di classe e i bibliotecari scolastici con la creazione di lezioni STEM che illustrano le migliori pratiche di insegnamento costruttiviste, basate sulla riforma.

Scopri di più sul modello didattico 5E su BSCS.org.

Lavori citati

Apprendimento della scienza BSCS. 2019. “BSCS 5E Instructional Model.” Estratto da https://bscs.org/bscs-5e-instructional-model/

Bybee, R. W. e Landes, N. M. 1990. “Science for Life & Living: un programma di scienze della scuola elementare dallo studio del curriculum di scienze biologiche.” L'insegnante di biologia americana 52(2): 92-98.

Bybee, R.W. 2009. Il modello didattico BSCS 5E e le competenze del 21° secolo. Colorado Springs, CO: BSCS.

Chitman-Booker, L. e Kopp, K. 2013. Le 5E della scienza basata sull'indagine. Materiali creati dall'insegnante.

Duran, L. B. e Duran, E. 2004. “Il modello didattico 5E: un approccio al ciclo di apprendimento per l'insegnamento delle scienze basato sull'indagine.” Revisione dell'educazione scientifica 3(2): 49-58.

Hofstein, A. e Mamlok-Naaman, R. 2007. “Il laboratorio nell'educazione scientifica: lo stato dell'arte.” Chimica Educazione Ricerca e pratica 8(2): 105-107.

Fondazione Nazionale della Scienza. 2019. “Che aspetto ha il mercato del lavoro S&E per i laureati statunitensi?” Estratto da www.nsf.gov

Scott, C. 2012. “Un'indagine sulle scuole superiori focalizzate su scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM) negli Stati Uniti.” Journal of STEM Education: Innovazioni e ricerca 13(5): 30–39.

Williams, P. 2019. “I principi dell'insegnamento e dell'apprendimento nell'istruzione STEM.” Atti della conferenza AIP 2081(1).

Autore: Sam Northern, Ed.D.

Sam Northern è un insegnante-bibliotecario certificato dal National Board presso la Simpson Elementary School di Franklin, Kentucky. Attualmente è presidente della Kentucky Association of School Librarians. Nel 2014, Sam è stato selezionato per il programma Fulbright-Hays Summer Seminars Abroad, dove ha trascorso quattro settimane in Cina. Da allora, Sam ha viaggiato in Antartide come National Geographic Grosvenor Teacher Fellow e ha lavorato a bordo di una nave da ricerca sull'Oceano Atlantico come NOAA Teacher at Sea. Da gennaio ad aprile 2018, Sam si è recato in Finlandia nell'ambito del programma Fulbright Distinguished Awards in Teaching per ricercare le migliori pratiche per l'apprendimento basato su progetti. Connettiti con lui su Twitter @Sam_Northern e Facebook @themisterlibrarian.


29 CFR § 1915.508 - Formazione.

(a) Il datore di lavoro deve formare i dipendenti sui requisiti applicabili di questa sezione:

(1) Entro 90 giorni dal 14 dicembre 2004, per i dipendenti attualmente in servizio

(2) Al momento dell'assegnazione iniziale per i nuovi dipendenti e

(3) Quando necessario per mantenere la competenza dei dipendenti precedentemente formati.

(b) Formazione dei dipendenti. Il datore di lavoro deve garantire che tutti i dipendenti siano formati su:

(1) I segnali di allarme di emergenza, compresi gli allarmi di scarico del sistema e gli allarmi di evacuazione dei dipendenti e

(2) Le vie di evacuazione primarie e secondarie che i dipendenti devono utilizzare in caso di incendio sul luogo di lavoro. Sebbene tutte le navi e le sezioni di navi debbano avere una via di evacuazione primaria, una via di evacuazione secondaria non è necessaria quando non è fattibile.

(c) Requisiti di formazione aggiuntivi per i dipendenti che devono combattere gli incendi in fase iniziale. Il datore di lavoro deve garantire che i dipendenti destinati a combattere gli incendi in fase iniziale siano formati su quanto segue:

(1) I principi generali dell'uso degli estintori o delle manichette, i pericoli legati all'incipiente estinzione dell'incendio e le procedure utilizzate per ridurre questi pericoli

(2) I rischi associati ai sistemi di protezione antincendio fissi e portatili che i dipendenti possono utilizzare o ai quali possono essere esposti durante lo scarico di tali sistemi e

(3) L'attivazione e il funzionamento di sistemi antincendio fissi e mobili che il datore di lavoro si aspetta che i dipendenti utilizzino sul posto di lavoro.

(d) Requisiti di formazione aggiuntivi per i dipendenti del cantiere navale designati per la risposta al fuoco. Il datore di lavoro deve:

(1) Avere una politica di formazione scritta che stabilisca che i dipendenti della risposta al fuoco devono essere formati e in grado di svolgere i propri doveri e responsabilità in ogni momento

(2) Conservare procedure operative standard scritte che affrontano le operazioni di emergenza previste e aggiornare queste procedure se necessario

(3) Rivedere i programmi di formazione dei dipendenti della risposta al fuoco e le sessioni pratiche prima che vengano utilizzati nella formazione della risposta al fuoco per assicurarsi che i dipendenti della risposta al fuoco siano protetti dai rischi associati alla formazione della risposta al fuoco

(4) Fornire una formazione per i dipendenti della risposta al fuoco che assicuri che siano in grado di svolgere i propri doveri e responsabilità secondo le procedure operative standard del datore di lavoro

(6) Almeno trimestralmente, fornire formazione sulle procedure operative scritte ai dipendenti della risposta antincendio che dovrebbero combattere gli incendi

(7) Utilizzare istruttori qualificati per condurre la formazione

(8) Condurre qualsiasi addestramento che comporti esercitazioni di risposta al fuoco in conformità con lo standard NFPA 1403-2002 sulle evoluzioni dell'addestramento al fuoco (incorporato per riferimento, vedere § 1915.5)

(9) Condurre esercitazioni semestrali secondo le procedure scritte del datore di lavoro per i dipendenti addetti all'intervento antincendio che coprono operazioni, occupazioni, edifici, navi e sezioni di navi e rischi correlati all'incendio specifici del sito e

(10) Vietare l'uso di dispositivi che generano fumo che creano un'atmosfera pericolosa negli esercizi di allenamento.

(e) Requisiti di formazione aggiuntivi per il servizio di vigilanza antincendio.

(1) Il datore di lavoro deve garantire che ogni vigilanza antincendio sia formata da un istruttore con un'adeguata conoscenza ed esperienza in materia di vigilanza antincendio per coprire gli elementi come segue:

(i) Prima di essere assegnato al servizio di vigilanza antincendio

(ii) Ogni volta che si verifica un cambiamento nelle operazioni che presenta un pericolo nuovo o diverso

(iii) Ogni volta che il datore di lavoro ha motivo di ritenere che le conoscenze, le abilità o la comprensione della formazione precedentemente fornita da parte del personale di vigilanza antincendio siano inadeguate e

(2) Il datore di lavoro deve garantire che ogni dipendente che presta servizio di vigilanza antincendio sia formato su:

(i) Le basi del comportamento al fuoco, le diverse classi di fuoco e di agenti estinguenti, le fasi dell'incendio e i metodi di estinzione degli incendi

(ii) Spegnimento di scenari di incendio vivo quando consentito dalla legge locale e federale

(iii) Il riconoscimento degli effetti nocivi per la salute che possono essere causati dall'esposizione al fuoco

(iv) Le caratteristiche fisiche dell'area di lavoro a caldo

(v) I rischi associati ai compiti di vigilanza antincendio

(vi) I dispositivi di protezione individuale (DPI) necessari per svolgere in sicurezza le funzioni di vigilanza antincendio

(viii) La selezione e l'uso di estintori e manichette antincendio che potrebbero essere utilizzati da una guardia antincendio nell'area di lavoro

(ix) La posizione e l'uso delle barriere

(x) I mezzi di comunicazione designati dal datore di lavoro per i vigili del fuoco

(xi) Quando e come avviare le procedure di allarme antincendio e

(xii) Il piano di evacuazione del datore di lavoro.

(3) Il datore di lavoro deve garantire che ogni guardia antincendio sia addestrata ad avvisare gli altri di uscire dallo spazio ogni volta che:

(i) La guardia antincendio percepisce una condizione non sicura

(ii) La guardia antincendio percepisce che un lavoratore che esegue un lavoro a caldo è in pericolo

(iii) Il datore di lavoro o un rappresentante del datore di lavoro ordina l'evacuazione o

(iv) Viene attivato un segnale di evacuazione, come un allarme.

(f) Registri. Il datore di lavoro deve conservare registri che dimostrino che i dipendenti sono stati formati come richiesto dai paragrafi da (a) a (e) di questa sezione.

(1) Il datore di lavoro deve garantire che i registri includano il nome del dipendente il nome del formatore il tipo di formazione e la data o le date in cui si è svolta la formazione.

(2) Il datore di lavoro deve conservare ogni record di formazione per un anno dal momento in cui è stato effettuato o fino a quando non viene sostituito con un nuovo record di formazione, a seconda di quale sia più breve, e renderlo disponibile per l'ispezione e la copia da parte dell'OSHA su richiesta.


5.1: Termodinamica chimica

Il nostro obiettivo in questo capitolo è estendere i concetti di termochimica a un'esplorazione della termodinamica (dal greco termo e dinamico, che significano rispettivamente &ldquoheat&rdquo e &ldquopower,&rdquo), lo studio delle interrelazioni tra calore, lavoro e contenuto energetico di un sistema in equilibrio. La termodinamica dice ai chimici se una particolare reazione è energeticamente possibile nella direzione in cui è scritta, e dà la composizione del sistema di reazione all'equilibrio. Tuttavia, non dice nulla sul fatto che una reazione energeticamente fattibile sarà in realtà si verificano come scritto e non ci dice nulla sulla velocità di reazione o sul percorso attraverso il quale avverrà (descritto dalla cinetica chimica). La termodinamica chimica fornisce un ponte tra le proprietà macroscopiche di una sostanza e le proprietà individuali delle sue molecole e atomi costituenti. Come vedrai, la termodinamica spiega perché la grafite può essere convertita in diamante come l'energia chimica immagazzinata nelle molecole può essere utilizzata per svolgere il lavoro e perché alcuni processi, come la ruggine del ferro e gli organismi che invecchiano e muoiono, procedono spontaneamente in una sola direzione, senza richiedere apporto netto di energia che si verifichi.


5.E: Argomenti aggiuntivi (esercizi)

TITOLI E COMMISSIONE DI CAMBIO

Dichiarazione di offerta di acquisto ai sensi della Sezione 14(d)(1) o 13(e)(1)

del Securities Exchange Act del 1934

(Nome della Società Soggetto (Emittente))

Azioni Ordinarie, Ԁ,001 valore nominale

(Titolo della Classe di Titoli)

(Numero Cusip della Classe di Titoli)

Canonsburg, Pennsylvania 15317

(Nome, indirizzo e numero di telefono della persona autorizzata a ricevere avvisi e comunicazioni per conto delle persone depositanti)

Vicepresidente, consigliere generale associato,

Titoli e Assistente Segretario

Canonsburg, Pennsylvania 15317

Cravath, Swaine e Moore LLP

CALCOLO DELLA QUOTA DI DEPOSITO

Valutazione della transazione (1) Importo della tassa di deposito (2)
$26,515,444,558.65 $3,081,094.66

Stimato esclusivamente ai fini del calcolo della quota di registrazione in conformità con la Regola 0-11 ai sensi del Securities Exchange Act del 1934, come modificato (il “Exchange Act”). Il valore della transazione è stato calcolato come il prodotto di (i) $ 179,585, la media dei prezzi massimi e minimi per azione di Perrigo Company plc.azioni ordinarie come riportato alla Borsa di New York il 9 settembre 2015 e (ii) 147.648.437 azioni ordinarie Perrigo Company plc (la somma di (x) 146.279.437 azioni ordinarie Perrigo Company plc (“Perrigo”) in circolazione (come riportato nella relazione annuale di Perrigo sul modulo 10-K per l'esercizio chiuso il 27 giugno 2015), (y) 857.000 azioni ordinarie Perrigo emettebili a seguito dell'esercizio delle opzioni in circolazione (come riportato nella relazione annuale di Perrigo sul modulo 10-K per l'anno fiscale conclusosi il 28 giugno 2014) e (z) 512.000 azioni ordinarie Perrigo emettebili previa liquidazione di quote vincolate (come riportato nella relazione annuale di Perrigo sul modulo 10-K per l'anno fiscale conclusosi il 27 giugno 2015)) .

L'importo della tassa di deposito, calcolato in conformità con la Regola 0-11 ai sensi dell'Exchange Act del 1934 è pari a 0,0001162 moltiplicato per la valutazione della transazione.

Seleziona la casella se una qualsiasi parte della commissione è compensata come previsto dalla Regola 0-11(a)(2) e identifica la presentazione con la quale la commissione di compensazione è stata precedentemente pagata. Identificare il deposito precedente tramite il numero della dichiarazione di registrazione, o il modulo o l'allegato e la data del suo deposito.

Importo precedentemente pagato: $ 1.944.343,96

Modulo o numero di registrazione: Modulo S-4

Importo precedentemente pagato: $ 16,335,00

Modulo o numero di registrazione: Modulo S-4/A

Data di deposito: 9 settembre 2015

Spuntare la casella se il deposito riguarda esclusivamente comunicazioni preliminari effettuate prima dell'inizio di un'offerta pubblica di acquisto.

Seleziona le caselle appropriate di seguito per designare eventuali transazioni a cui si riferisce la dichiarazione:

offerta pubblica di acquisto di terzi soggetta alla Regola 14d-1.

offerta pubblica dell'emittente soggetta alla Regola 13e-4.

transazione in regime di privatizzazione soggetta alla Regola 13e-3.

emendamento all'Allegato 13D ai sensi della Regola 13d-2.

Selezionare la casella seguente se il deposito è un emendamento finale che riporta i risultati dell'offerta pubblica di acquisto: ¨

Se applicabile, selezionare la casella o le caselle appropriate di seguito per designare le disposizioni della regola appropriate su cui si fa affidamento:

Regola 13e-4(i) (Offerta pubblica di acquisto transfrontaliera di emittenti)

Regola 14d-1(d) (Offerta di acquisto transfrontaliera di terzi)

La presente Dichiarazione di offerta di acquisto in programma TO (questo “Schedule TO”) è archiviata da Mylan N.V., una società a responsabilità limitata ( naamloze vennootschap ) organizzata ed esistente ai sensi delle leggi dei Paesi Bassi (“Mylan”). Il presente Allegato TO si riferisce all'offerta da parte di Mylan di scambiare ciascuna delle azioni emesse e in circolazione, valore nominale Ԁ,001 per azione ordinaria (“azioni ordinarie Perrigo”), di Perrigo Company plc, una società per azioni costituita ai sensi delle leggi d'Irlanda (“Perrigo”), per (i) $75,00 in contanti, senza interessi e al netto di eventuali ritenute alla fonte richieste, e (ii) 2,3 azioni ordinarie, valore nominale Ԁ.01 per azione, di Mylan (“Mylan ordinarie azioni”), nei termini e alle condizioni stabilite nel prospetto/offerta di scambio datato 14 settembre 2015 (il “Prospetto/Offerta di Scambio”) e la relativa lettera di trasmissione (la “Lettera della Trasmissione”), le cui copie sono rispettivamente riportate come Allegati (a)(4) e (a)(1)(A) del presente (l'offerta riflessa da tali termini e condizioni, come possono essere modificati o integrati da volta in volta, costituisce l'“Offerta”).

Il 5 maggio 2015, Mylan ha presentato una dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 in relazione all'offerta. Il 9 settembre 2015, Mylan ha depositato l'emendamento n. 5 a tale dichiarazione di registrazione. Il modulo del Prospetto/Offerta di Scambio faceva parte di tale dichiarazione di registrazione.

Tutte le informazioni contenute o incorporate per riferimento nel Prospetto/Offerta di Scambio e nella Lettera di trasmissione, e qualsiasi supplemento al prospetto o altro supplemento relativo all'Offerta, sono qui espressamente incorporate per riferimento in risposta agli Articoli da 1 a 11 di questo allegato TO.

Modulo di lettera di trasmissione (incorporato con riferimento all'Allegato 99.1 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di avviso di consegna garantita (incorporato con riferimento all'Allegato 99.2 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di lettera a broker, commercianti, banche, società fiduciarie e altri intestatari (incorporato con riferimento all'Allegato 99.3 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di lettera ai clienti per l'utilizzo da parte di broker, commercianti, banche, società fiduciarie e altri intestatari (incorporato con riferimento all'Allegato 99.4 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Prospetto/Offerta di Scambio, datato 14 settembre 2015

Relazione annuale di Mylan Inc. su modulo 10-K per l'esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 (incorporata con riferimento alla relazione annuale di Mylan Inc. su modulo 10-K per l'anno conclusosi il 31 dicembre 2014, depositata presso la SEC il 2 marzo 2015)

Emendamento n. 1 alla relazione annuale di Mylan Inc. sul modulo 10-K per l'esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 (incorporato con riferimento all'emendamento n. 1 alla relazione annuale di Mylan Inc. sul modulo 10-K per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2014, depositato presso la SEC il 30 aprile 2015)

Il rapporto corrente di Mylan sul modulo 8-K dell'11 giugno 2015 (incorporato con riferimento al rapporto corrente di Mylan sul modulo 8-K dell'11 giugno 2015, depositato presso la SEC l'11 giugno 2015)

Relazione trimestrale di Mylan sul modulo 10-Q per il periodo trimestrale terminato il 30 giugno 2015 (incorporata con riferimento alla relazione trimestrale di Mylan sul modulo 10-Q per il periodo trimestrale chiuso al 30 giugno 2015, depositata presso la SEC in agosto 6, 2015)

Ulteriori informazioni relative alla previsione degli utili, datata 14 settembre 2015

Prospetto UE approvato dall'Autorità olandese per i mercati finanziari, datato 14 settembre 2015

Comunicato stampa emesso da Mylan, datato 14 settembre 2015

Contratto di prestito ponte, datato 24 aprile 2015 (incorporato con riferimento all'Allegato 10.1 alla Relazione corrente sul modulo 8-K depositata da Mylan il 24 aprile 2015)

Emendamento n. 1 al Bridge Credit Agreement, datato 29 aprile 2015 (incorporato con riferimento all'Allegato 10.1 al Rapporto corrente sul modulo 8-K depositato da Mylan il 1 maggio 2015)

Modifica n. 2 al contratto di credito ponte, datata 6 agosto 2015 (incorporata con riferimento all'Allegato 10.1 al Rapporto corrente sul modulo 8-K depositato da Mylan il 7 agosto 2015)

Punto 13. Informazioni richieste dall'Allegato 13E-3.

Dopo le dovute indagini e al meglio delle mie conoscenze e convinzioni, certifico che le informazioni riportate in questo Allegato TO sono vere, complete e corrette.

Nome: John D. Sheehan
Titolo: Vicepresidente esecutivo e
Capo dell'ufficio finanziario

Modulo di lettera di trasmissione (incorporato con riferimento all'Allegato 99.1 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di avviso di consegna garantita (incorporato con riferimento all'Allegato 99.2 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di lettera a broker, commercianti, banche, società fiduciarie e altri intestatari (incorporato con riferimento all'Allegato 99.3 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Modulo di lettera ai clienti per l'utilizzo da parte di broker, commercianti, banche, società fiduciarie e altri intestatari (incorporato con riferimento all'Allegato 99.4 all'emendamento n. 5 alla Dichiarazione di registrazione sul modulo S-4 depositato da Mylan il 9 settembre 2015)

Prospetto/Offerta di Scambio, datato 14 settembre 2015

Relazione annuale di Mylan Inc. su modulo 10-K per l'esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 (incorporata con riferimento alla relazione annuale di Mylan Inc. su modulo 10-K per l'anno conclusosi il 31 dicembre 2014, depositata presso la SEC il 2 marzo 2015)

Modifica n. 1 alla relazione annuale di Mylan Inc. sul modulo 10-K per l'esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 (incorporata con riferimento all'emendamento n. 1 alla relazione annuale di Mylan Inc. sul modulo 10-K per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2014, depositato presso la SEC il 30 aprile 2015)

Il rapporto corrente di Mylan sul modulo 8-K dell'11 giugno 2015 (incorporato con riferimento al rapporto corrente di Mylan sul modulo 8-K dell'11 giugno 2015, depositato presso la SEC l'11 giugno 2015)

Relazione trimestrale di Mylan sul modulo 10-Q per il periodo trimestrale terminato il 30 giugno 2015 (incorporata con riferimento alla relazione trimestrale di Mylan sul modulo 10-Q per il periodo trimestrale chiuso al 30 giugno 2015, depositata presso la SEC in agosto 6, 2015)

Ulteriori informazioni relative alla previsione degli utili, datata 14 settembre 2015

Prospetto UE approvato dall'Autorità olandese per i mercati finanziari, datato 14 settembre 2015

Comunicato stampa emesso da Mylan, datato 14 settembre 2015

Contratto di prestito ponte, datato 24 aprile 2015 (incorporato con riferimento all'Allegato 10.1 alla Relazione corrente sul modulo 8-K depositata da Mylan il 24 aprile 2015)

Emendamento n. 1 al contratto di credito ponte, datato 29 aprile 2015 (incorporato con riferimento all'Allegato 10.1 al Rapporto corrente sul modulo 8-K depositato da Mylan il 1 maggio 2015)

Modifica n. 2 al contratto di credito ponte, datata 6 agosto 2015 (incorporata con riferimento all'Allegato 10.1 al Rapporto corrente sul modulo 8-K depositato da Mylan il 7 agosto 2015)


Maggiori informazioni

Politica di sicurezza in Internet

Utilizzando questo sito, accetti il ​​monitoraggio e il controllo della sicurezza. Per motivi di sicurezza e per garantire che il servizio pubblico rimanga disponibile per gli utenti, questo sistema informatico governativo utilizza programmi per monitorare il traffico di rete per identificare tentativi non autorizzati di caricare o modificare informazioni o altrimenti causare danni, compresi i tentativi di negare il servizio agli utenti.

I tentativi non autorizzati di caricare informazioni e/o modificare le informazioni su qualsiasi parte di questo sito sono severamente proibiti e sono perseguibili secondo il Computer Fraud and Abuse Act del 1986 e il National Information Infrastructure Protection Act del 1996 (vedi Titolo 18 USC §§ 1001 e 1030).

Per garantire che il nostro sito Web funzioni bene per tutti gli utenti, la SEC monitora la frequenza delle richieste di contenuti SEC.gov per garantire che le ricerche automatizzate non influiscano sulla capacità di altri di accedere ai contenuti SEC.gov. Ci riserviamo il diritto di bloccare gli indirizzi IP che inviano richieste eccessive. Le attuali linee guida limitano gli utenti a un totale di non più di 10 richieste al secondo, indipendentemente dal numero di macchine utilizzate per inviare le richieste.

Se un utente o un'applicazione invia più di 10 richieste al secondo, ulteriori richieste dall'indirizzo o dagli indirizzi IP possono essere limitate per un breve periodo. Una volta che la frequenza delle richieste è scesa al di sotto della soglia per 10 minuti, l'utente può riprendere ad accedere ai contenuti su SEC.gov. Questa pratica SEC è progettata per limitare le ricerche automatizzate eccessive su SEC.gov e non è intesa o prevista per influire sulle persone che navigano nel sito Web SEC.gov.

Si noti che questa politica può cambiare poiché la SEC gestisce SEC.gov per garantire che il sito Web funzioni in modo efficiente e rimanga disponibile per tutti gli utenti.

Nota: Non offriamo supporto tecnico per lo sviluppo o il debug di processi di download con script.


Metodi di matematica applicata per ingegneri e scienziati

Questo libro è stato citato dalle seguenti pubblicazioni. Questo elenco è generato in base ai dati forniti da CrossRef.
  • Editore: Cambridge University Press
  • Data di pubblicazione online: aprile 2013
  • Anno di pubblicazione cartacea: 2013
  • ISBN online: 9781139021821
  • DOI: https://doi.org/10.1017/CBO9781139021821
  • Materie: matematica, ingegneria, modelli e metodi matematici, ingegneria matematica e programmazione

Invia un'email al tuo bibliotecario o amministratore per consigliare di aggiungere questo libro alla raccolta della tua organizzazione.

Descrizione del libro

Basato sugli appunti del corso di oltre vent'anni di insegnamento di ingegneria e scienze fisiche presso la Michigan Technological University, il libro di testo di matematica ingegneristica di Tomas Co è ricco di esempi, applicazioni ed esercizi. Il professor Co utilizza approcci analitici per risolvere problemi più piccoli per fornire intuizioni e comprensione matematiche e metodi numerici per problemi grandi e complessi. Il libro enfatizza l'applicazione delle matrici con una forte attenzione alla struttura delle matrici e ai problemi computazionali come la scarsità e l'efficienza. I capitoli sul calcolo vettoriale e sui teoremi integrali vengono utilizzati per costruire modelli fisici privi di coordinate con particolare enfasi sulle coordinate ortogonali. I capitoli su ODE e PDE coprono approcci sia analitici che numerici. Gli argomenti sulle soluzioni analitiche includono metodi di trasformazione di similarità, formule dirette per soluzioni in serie, analisi di biforcazione, formule di Lagrange-Charpit, shock/rarefazione e altri. Gli argomenti sui metodi numerici includono analisi di stabilità, DAE, formule alle differenze finite di ordine elevato, mesh di Delaunay e altri. Le implementazioni MATLAB® dei metodi e dei concetti sono completamente integrate.

Recensioni

'Questo libro eccezionale si unirà ad altre opere stimate che sono permanentemente sul mio scaffale... I lettori target comprendono studenti laureati e ricercatori, poiché il libro tratta concetti avanzati che sono complementari a quelli dei libri di testo universitari. In tutto il libro, il software è espresso in MATLAB. Il suo orientamento a matrice lo rende la scelta ideale... la sua portata, profondità, stile e rilevanza generano la mia raccomandazione più forte.'


Suggerimenti Delta 5: Modulo 1, Documento 2

Questo è il quinto di una serie di post sul blog che sto facendo in risposta al numero di ricerche relative a Delta che portano visitatori al mio blog. Ogni post in questo Serie di punte delta si occuperà di un elemento diverso del Delta, basato su la mia esperienza di farlo (e sopravvivere per raccontare la storia!)

La valutazione per il Modulo 1, come ben sa ogni tirocinante Delta, è un esame di 3 ore. Questo consiste di due fogli, ognuno dei quali ti viene dato 1,5 ore per essere completato, rendendo 3 ore di inferno in totale. Questo post si concentrerà su Paper 2. (Per Paper 1, fare clic su qui . Per una raccolta di collegamenti a risorse che potrebbero aiutarti con la tua revisione, fai clic su qui .)

L'articolo 2 include 4 attività:

Compito 1 richiede di criticare un test, identificando 6 punti, che dovrebbero essere un misto di positivi e negativi, e la loro applicabilità allo studente di cui alla rubrica.

Compito 2 si basa su un estratto del materiale del libro di corso. Nella parte a, la rubrica ti indirizza a concentrarti su alcune delle attività nell'estratto, per le quali devi identificare 8 scopi in relazione all'estratto nel suo insieme. Per la parte b, è necessario identificare sei presupposti chiave sull'apprendimento delle lingue che possono essere identificati nel in stesse attività che hai esaminato per la parte 1 e fornisci due ragioni per ipotesi.

Compito 3 mantiene l'attenzione sullo stesso materiale del libro di testo dell'Attività 2, ma aggiunge attività extra nel mix. Devi identificare 10 modi in cui queste attività extra si combinano con le attività che hai esaminato nell'attività 2.

Compito 4 è la domanda della fortuna. Può comportare una procedura, una tecnica o un metodo, per il quale è necessario elencare vantaggi e svantaggi e/o considerare i principi alla base. Qualunque cosa sia, sono necessari 20 punti separati e corretti per ottenere il massimo dei voti su questa domanda.

Ecco i miei migliori consigli per completare con successo Paper 2:

  • Leggi la voce Test in Thornbury’s A-Z of ELT – fornisce una bella panoramica di diversi tipi di test e problemi di test.
  • Leggi la rubrica molto attentamente: Fornisce una breve descrizione della situazione per la quale viene utilizzato il testo dato e questo sarà, o almeno dovrebbe (se vuoi i voti…), influenza le tue risposte. Ti verranno fornite informazioni sulle esigenze dello studente, sul suo livello, sullo scopo del corso e sullo scopo del test. Stai criticando il test per l'uso in questa particolare situazione.
  • Utilizzare una pagina per “positivi” e una pagina per “negativi” ed etichettarli come tali (non utilizzare “vantaggi”/”svantaggi” o “punti di forza”/”debolezze&# 8221 o qualsiasi altra variante). L'uso di una pagina separata ti consente di tornare indietro e aggiungere/cambiare cose senza che la pagina diventi troppo angusta.
  • Devi fare almeno sei punti. Per ottenere i punteggi, questi sei punti devono essere nelle risposte delle linee guida. Se hai tempo, potresti volerne includere uno o due in più per fortuna.
  • Per ogni punto è necessario indicare l'applicabilità per lo studente descritto nella rubrica.

Punto: Tipo di attività di test a punti discreti. Ciò consente ai candidati molti nuovi inizi, aumentando l'affidabilità del test.

Applicabilità allo studente: Se X non è in grado di rispondere a una domanda, può comunque dimostrare la sua conoscenza/abilità sulle altre.

  • Hai bisogno di un misto di punti positivi e negativi, ma questa volta, a differenza della domanda “punti di forza e di debolezza” nel foglio 1, non è necessario che il saldo sia 3-3 – purché includi qualcosa di ciascuno, il saldo dipende da te.
  • Ci sono un paio di voti in più da avere per l'utilizzo della terminologia di test – la tua validità facciale, la validità del contenuto, l'affidabilità, la praticità ecc.
  • Non scrivere troppo per punto – se senti il ​​bisogno di, almeno aspetta di aver superato il resto del test, di aver provato a rispondere a tutte le domande e di tornare indietro e colmare la fase di gap”.
  • Esercitati a utilizzare documenti passati e a confrontare le tue risposte con i rapporti degli esaminatori/le risposte delle linee guida.

Per la parte a (individuare lo scopo delle attività in relazione all'estratto nel suo insieme):

  • Assicurati di indicare a quale esercizio ti riferisci e fai riferimento SOLO agli esercizi a cui la rubrica ti indica di fare riferimento. (Potrebbe valere la pena evidenziare / contrassegnare con un asterisco detti esercizi, in modo da non essere risucchiati a scrivere sugli altri.
  • Usa gli infiniti di scopo, per evitare di cadere nella trappola di descrivere cosa fanno gli studenti con l'esercizio.

x Esporre gli studenti alla lingua target nel contesto prima di focalizzarli sulla forma

  • Guarda alcune risposte guida e costruisci una banca di utili infiniti di scopo che puoi usare.
  • Assicurati che i tuoi scopi siano correlati all'estratto nel suo insieme.
  • Ci sono 16 punti da ottenere e ottieni 2 punti per ogni scopo corretto. “Corretto”, ovviamente, significa “appare nelle risposte alle linee guida” – quindi, se puoi, aggiungi alcuni scopi extra per buona fortuna.
  • Esercitati su qualsiasi materiale del libro di testo a tua disposizione.
  • Esercitati a utilizzare documenti precedenti e a confrontare le tue risposte con le risposte delle linee guida/il rapporto dell'esaminatore.

Per la Parte b (individuare le logiche inerenti alle attività oggetto della parte a):

  • Assicurati di indicare chiaramente a quale esercizio si riferisce la tua ipotesi – se non lo fai, non otterrai alcun punteggio.
  • Ci sono tre voti disponibili per presupposto/motivazionale – quindi hai bisogno del tuo presupposto e due ragioni per ottenere il massimo dei voti per ciascuno. (Un motivo in più per supposizione se riesci a pensare rapidamente/facilmente a uno da mettere potrebbe non andare male – ti darai più possibilità di colpire ciò che è sullo schema del punteggio allora)
  • Non dimenticare che ti riferisci solo alle attività specificate nella rubrica – è qui che è utile averle evidenziate/asteriscate all'inizio: la tua mente rimane concentrata!
  • Esponi chiaramente la tua risposta in modo che sia facile per l'esaminatore identificare un presupposto e due ragioni.

Presupposto: gli studenti devono vedere la lingua nel contesto (Es. x)

R1: In modo che possano vedere come viene utilizzato.

R2: Questo rispecchia il modo in cui viene appresa la L1.

(In realtà preferisco fare una tabella per questo – una colonna per le ipotesi, una per l'esercizio, una per la logica, ma non so come su WordPress! Comunque ti avvicini, assicurati di avere un framework che focalizzi il tuo mente su ciò che è richiesto)

  • Non dimenticare di farlo. (L'ho quasi fatto nella mia simulazione a dicembre, e non ero solo in questo!)
  • Evidenzia gli esercizi aggiuntivi su cui la rubrica richiede di concentrarti (magari anche in un colore diverso, se il tuo cervello funziona così!)
  • Hai bisogno di dieci punti corretti per dieci punti – come sempre, qualche extra aumenta le tue possibilità di colpire le risposte della linea guida.
  • Usa gli elenchi puntati in modo che i tuoi punti siano chiaramente separati
  • Assicurati di menzionare da quali esercizi Compito 2 gli esercizi aggiuntivi si combinano con. Sottolineali per buona misura.

(Uso una tabella anche per questo: una colonna per l'esercizio, cioè esercizio aggiuntivo, una colonna per come gli esercizi si combinano con gli esercizi nell'attività 2. Perché? Quelle intestazioni di colonna mi ricordano di menzionare gli esercizi dell'attività due!)

  • Pensa ai modelli di interazione, allo sviluppo delle abilità, allo sviluppo del linguaggio, all'equilibrio delle abilità, al grado di impalcatura fornita, ecc
  • Niente panico
  • Usa i punti elenco – assicurati che ogni punto elenco contenga solo un punto. Tienili il più corti possibile. Ottieni 2 punti per punto, quindi devi fare 20 punti corretti per ottenere il massimo dei voti in questa domanda. Più punti ottieni, maggiori sono le probabilità che 20 di essi siano nelle risposte delle linee guida!
  • Non dire la stessa cosa in 3 modi diversi: otterrai un punteggio solo una volta! (Ehm…!)
  • Non andare per la tangente: continua a controllare che stai effettivamente rispondendo alla domanda data piuttosto che inventare le tue domande per rispondere!
  • Annota tutto ciò che potrebbe essere anche lontanamente corretto, per quanto semplice possa sembrare – non perdi punti per risposte errate.
  • Pensa a diversi livelli di apprendimento, contesti, background, tipi ecc. per darti idee extra su cosa scrivere.

Suggerimenti generali

  • Non dimenticare, Compito 4 ha il maggior numero di punti e assegnazione di tempo, in termini di gestione del tempo: può essere l'ultimo sulla carta, ma ha un bel pugno!
  • Utilizzo elenco puntato dove possibile.
  • Non dimenticare di dare esempi dove richiesto.
  • Non farti impantanare da nessuna delle domande a spese degli altri.
  • Compito 3 vale solo 10 punti – utile da afferrare se puoi, non vale la pena stressarti a scapito di altre attività se stai lottando.
  • Leggi le rubriche con molta attenzione.
  • Stai calmo – passa a un altro compito se inizi a innervosirti. Puoi sempre tornare a quello su cui stavi lottando e potresti trovarlo più facile quando hai fatto qualcos'altro e ti sei preso una pausa dallo stress per questo!

Se pensi che io abbia tralasciato qualcosa di essenziale, o semplicemente abbia qualche consiglio utile da aggiungere, fallo commentando questo post. Se ti stai imbarcando nel modulo Delta 1, buona fortuna: è un'esperienza interessante!!


S.1770 - Legge sulla sicurezza e sul risparmio pensionistico del 2021 117° Congresso (2021-2022) |

C'è una versione del disegno di legge.

Testo disponibile come:

Mostrato qui: Presentato al Senato (20/05/2021)

Modificare l'Internal Revenue Code del 1986 per riformare le pensioni e per altri scopi.

Il sig. Cardin (per sé e per il sig. Portman) presenta il seguente disegno di legge che è stato letto due volte e deferito alla commissione per le finanze

Modificare l'Internal Revenue Code del 1986 per riformare le pensioni e per altri scopi.

Sia emanato dal Senato e dalla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti d'America al Congresso riunito,

(a) Titolo abbreviato: la presente legge può essere citata come "Retirement Security and Savings Act of 2021".

(b) Modifica del Codice del 1986.- Salvo quanto diversamente ed espressamente previsto, ogniqualvolta nella presente legge una modifica o abrogazione è espressa in termini di modifica o abrogazione di una sezione o altra disposizione, il riferimento si considera fatto ad una sezione o altra disposizione dell'Internal Revenue Code del 1986.

(c) Indice.—L'indice della presente legge è il seguente:

(a) In generale .- La sottosezione (k) della sezione 401 è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(16) UN METODO ALTERNATIVO PER ACCORDI DI RINVIO SICURO PER SODDISFARE I REQUISITI DI NON DISCRIMINAZIONE.

“(A) IN GENERALE.—Un accordo di differimento sicuro sarà considerato conforme ai requisiti del paragrafo (3)(A)(ii).

“(B) ACCORDO DI RINVIO SICURO.—Ai fini del presente paragrafo, il termine 'accordo di differimento sicuro' indica qualsiasi accordo in contanti o differito che soddisfi i requisiti dei sottoparagrafi (C), (D) ed (E) del paragrafo ( 13), salvo quanto modificato dal presente paragrafo.

“(C) PERCENTUALE QUALIFICATA.—Ai fini del presente paragrafo, in relazione a qualsiasi dipendente, il termine 'percentuale qualificata' indica, al posto del significato attribuito a tale termine nel paragrafo (13)(C)(iii), qualsiasi percentuale determinata in base all'accordo se tale percentuale è applicata uniformemente ed è:

“(i) almeno il 6 per cento, ma non superiore al 10 per cento, durante il periodo che termina l'ultimo giorno del primo anno di piano che inizia dopo la data in cui è stato effettuato il primo contributo elettivo di cui al paragrafo (13) (C) ( i) è fatto nei confronti di tale dipendente,

“(ii) almeno il 7% durante il primo anno di piano successivo all'anno di piano descritto nella clausola (i),

“(iii) almeno l'8 per cento durante il secondo anno di piano successivo all'anno di piano descritto nella clausola (i),

"(iv) almeno il 9% durante il terzo anno di piano successivo all'anno di piano descritto nella clausola (i), e

“(v) almeno il 10 percento durante qualsiasi anno di piano successivo.

“(D) CONTRIBUTI CORRISPONDENTI.-

“(i) IN GENERALE.—Ai fini del presente paragrafo, un accordo deve essere considerato conforme ai requisiti del paragrafo (13)(D)(i) se e solo se il datore di lavoro versa contributi corrispondenti per conto di ciascun dipendente che non è un lavoratore altamente retribuito per un importo pari alla somma di-

“(I) il 100 per cento dei contributi elettivi del dipendente nella misura in cui tali contributi non superano il 2 per cento della retribuzione,

“(II) il 50 percento di una parte di tali contributi eccede il 2 percento ma non supera il 6 percento del compenso, più

“(III) il 20 percento di una parte di tali contributi eccede il 6 percento ma non supera il 10 percento del compenso.

“(ii) APPLICAZIONE DELLE REGOLE PER LA CORRISPONDENZA DEI CONTRIBUTI. — Le regole della clausola (ii) del paragrafo (12)(B) e delle clausole (iii) e (iv) del paragrafo (13)(D) si applicano ai fini di clausola (i), ma la regola della clausola (iii) del paragrafo (12)(B) non si applica a tali scopi. L'aliquota di contribuzione corrispondente per ciascun differimento incrementale deve essere almeno pari all'aliquota specificata nella clausola (i), e può essere superiore, a condizione che tale aliquota non aumenti all'aumentare dell'aliquota dei contributi elettivi di un dipendente.”.

(b) Contributi corrispondenti e contributi dei dipendenti. — La sottosezione (m) della sezione 401 è modificata ridefinendo il paragrafo (13) come paragrafo (14) e inserendo dopo il paragrafo (12) il seguente nuovo paragrafo:

“(13) UN METODO ALTERNATIVO PER ACCORDI SICURI DI RINVIO.—Un piano a contribuzione definita deve essere considerato conforme ai requisiti del paragrafo (2) per quanto riguarda i contributi corrispondenti e i contributi dei dipendenti se il piano—

“(A) è un accordo di differimento sicuro (come definito nella sottosezione (k)(16)),

"(B) soddisfa i requisiti delle clausole (ii) e (iii) del paragrafo (11)(B), e

"(C) prevede che i contributi corrispondenti per conto di qualsiasi dipendente non possano essere effettuati in relazione ai contributi di un dipendente o differimenti elettivi superiori al 10% della retribuzione del dipendente.".

(c) Modifiche di conformità.—Il comma (H) della sezione 416(g)(4) è modificato—

(1) nella clausola (i), eliminando "l'articolo 401(k)(12) o 401(k)(13)" e inserendo "paragrafo (12), (13) o (16) dell'articolo 401(k) )", e

(2) nella clausola (ii), eliminando "l'articolo 401(m)(11) o 401(m)(12)" e inserendo "paragrafo (11), (12) o (13) dell'articolo 401(m) )”.

(d) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni del piano che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) promulgherà regolamenti o altre linee guida che:

(1) semplifica e chiarisce le regole relative alla tempistica delle comunicazioni ai partecipanti richieste ai sensi dell'Internal Revenue Code del 1986 rispetto a un regime di contribuzione di iscrizione automatica ammissibile (ai sensi della sezione 414(w)(3) dell'Internal Revenue Code of 1986) o richiesto ai sensi dell'articolo 336(c)(3) del Consolidated Stanziaments Act, 2016 in relazione a un regime di contribuzione automatica (ai sensi dell'articolo 336(c)(2) di tale legge), con specifica applicazione a-

(A) piani che consentono ai dipendenti di essere ammessi alla partecipazione immediatamente dopo l'inizio del rapporto di lavoro e

(B) datori di lavoro con più paghe e sistemi amministrativi e

(2) semplifica e chiarisce l'applicazione delle funzionalità di escalation automatica secondo gli accordi descritti nel paragrafo (1) nel contesto dei datori di lavoro con più sistemi di gestione delle retribuzioni e amministrativi.

Tali regolamenti o linee guida devono affrontare il caso particolare di dipendenti all'interno dello stesso piano che sono soggetti a tempi di preavviso diversi e requisiti di percentuale diversi e forniscono assistenza agli sponsor del piano nella gestione di tali casi.

(a) In generale .— La parte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 è modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sezione:

“SEC. 45U. Credito per i piccoli datori di lavoro in relazione ai requisiti di approdo sicuro modificati per accordi di contribuzione automatica.

"(a) Regola generale. Ai fini della sezione 38, nel caso di un piccolo datore di lavoro, il credito di adozione Safe Harbor determinato in questa sezione per qualsiasi anno imponibile è l'importo pari al totale dei contributi corrispondenti del datore di lavoro ai sensi della sezione 401 (k)(16)(D) durante l'anno d'imposta per conto di dipendenti che non sono dipendenti altamente retribuiti.

“(1) L IMITAZIONE RISPETTO AL COMPENSO.—Il credito determinato ai sensi della sottosezione (a) rispetto ai contributi versati per conto di qualsiasi dipendente non deve superare il 2 percento della retribuzione di tale dipendente per l'anno d'imposta.

“(2) L IMITAZIONE RISPETTO AGLI ANNI DI PARTECIPAZIONE.—Il credito sarà determinato ai sensi della sottosezione (a) in relazione ai contributi versati per conto di qualsiasi dipendente solo durante i primi 5 anni che tale dipendente partecipa all'accordo di contribuzione automatica qualificata.

“(1) IN GENERALE.—Qualsiasi termine usato in questa sezione che è anche usato nella sezione 401(k)(16) avrà lo stesso significato di quando usato in tale sezione.

“(2) PICCOLO DATORE DI LAVORO.—Il termine “piccolo datore di lavoro” indica un datore di lavoro idoneo (come definito nella sezione 408(p)(2)(C)(i)).

“(d) Negazione del doppio beneficio.—Nessuna detrazione è consentita in base a questo titolo per qualsiasi contributo rispetto al quale è consentito un credito ai sensi della presente sezione.”.

(b) Credito Per far parte del credito aziendale generale. — La sottosezione (b) della sezione 38 è modificata eliminando "più" alla fine del paragrafo (32), eliminando il periodo alla fine del paragrafo (33) e inserendo “, più”, e aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

"(34) il credito di adozione Safe Harbor determinato ai sensi della sezione 45U.".

(c) Modifica di conformità.—Il paragrafo (2) della sezione 3511(d) è modificato—

(1) ridefinendo i sottoparagrafi (F), (G) e (H) come sottoparagrafi (G), (H) e (I), rispettivamente, e

(2) inserendo dopo il comma (E) il seguente nuovo comma:

"(F) sezione 45U (credito per l'adozione di un porto sicuro),".

(d) Modifica clericale. — La tabella delle sezioni per la sottoparte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 è modificata aggiungendo dopo la voce relativa alla sezione 45T la seguente nuova voce:

“Sez. 45U. Credito per i piccoli datori di lavoro in relazione ai requisiti di approdo sicuro modificati per gli accordi di contribuzione automatica.”.

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni imponibili che includono qualsiasi parte di un anno di piano che inizia dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Espansione.— Il paragrafo (1) della sezione 25B(b) è modificato eliminando "$32.500" in entrambi i punti in cui compare nei sottoparagrafi (B) e (C) del paragrafo (1) e inserendo "$40.000".

(b) Periodo di prova.—Il comma (B) della sezione 25B(d)(2) è modificato come segue:

“(B) PERIODO DI PROVA. — Ai fini del sottoparagrafo (A), il periodo di prova, rispetto a un anno d'imposta, è il periodo che include:

“(ii) i 3 anni d'imposta precedenti.”.

(c) Trattamento rimborsabile .—

(1) CREDITO SPOSTATO NEL CAPITOLO RELATIVO AI CREDITI RIMBORSABILI.—

(A) IN GENERALE.—Il Codice delle Entrate del 1986 è modificato—

(i) ridefinendo l'articolo 25B, come modificato dalla presente legge, come articolo 36C e

(ii) spostando tale sezione, come così ridesignata, dalla sottoparte A della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 alla posizione immediatamente prima della sezione 37 nella sottoparte C della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1.

(i) La tabella delle sezioni della sottoparte A della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 è modificata eliminando la voce relativa alla sezione 25B.

(ii) La tabella delle sezioni della sottoparte C della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 è modificata inserendo dopo la voce relativa alla sezione 36B la seguente nuova voce:

“Sez. 36C. Rinvii elettivi e contributi dell'IRA da parte di alcuni individui.”.

(2) DEPOSITO OBBLIGATORIO SU CONTO QUALIFICATO.—

(A) NESSUNA RIDUZIONE DELL'IMPOSTA. — La sottosezione (a) della sezione 36C, come spostata e ridefinita dal paragrafo (1), è modificata eliminando "contro l'imposta imposta da questo sottotitolo".

(B) DEPOSITO IN CONTO QUALIFICATO. — La sezione 36C, come così spostata e ridesignata, è modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(g) Deposito su un conto qualificato .—

"(1) IN GENERALE.-Qualsiasi importo consentito come credito ai sensi della sottosezione (a) non sarà consentito come credito a fronte di qualsiasi imposta imposta da questo sottotitolo, ma sarà invece trattato come un pagamento in eccesso ai sensi della sezione 6401 (b) e-

"(A) deve essere pagato per conto del contribuente individuale a un Roth IRA o a un conto Roth designato (ai sensi della sezione 402A) nell'ambito di un piano pensionistico applicabile designato dall'individuo per essere investito in un modo designato dall'individuo, salvo che nel caso di un ritorno congiunto ciascun coniuge ha il diritto di designare un piano pensionistico applicabile e investimenti in relazione ai pagamenti attribuibili a tale coniuge, o

“(B) nel caso di un contribuente che non designi adeguatamente un piano pensionistico applicabile in modo tempestivo o che designi un piano pensionistico applicabile che non accetta tale importo in modo tempestivo, sarà pagato o accreditato per conto del singolo contribuente in un modo determinato secondo le regole prescritte dal Segretario che prevede un trattamento paragonabile al trattamento di cui al comma (A) e che-

"(i) è concepito per mantenere commissioni e altri oneri a un livello adeguatamente basso, tenendo conto dell'entità del saldo del conto, e

“(ii) utilizza, nella misura appropriata, servizi del settore privato.

“(2) UN PIANO DI PENSIONE APPLICABILE.—Ai fini della presente sottosezione, il termine 'piano pensionistico applicabile' indica un piano che sceglie di accettare depositi ai sensi della presente sottosezione e che è descritto nella clausola (iii), (iv), (v ), o (vi) della sezione 402(c)(8)(B) o nella sezione 408A(b).

“(3) TRATTAMENTO DEI PAGAMENTI.—Nel caso di qualsiasi pagamento ai sensi della presente sottosezione—

"(A) salvo quanto diversamente previsto in questa sezione o dal Segretario ai sensi dei regolamenti, tale pagamento sarà trattato allo stesso modo di un pagamento effettuato dalla persona per conto della quale è stato effettuato tale pagamento,

"(B) tale pagamento non deve essere trattato come reddito per il contribuente, e

"(C) tale pagamento non deve essere preso in considerazione in relazione a qualsiasi limitazione applicabile ai sensi della sezione 402 (g) (1), 403 (b), 408 (a) (1), 408 (b) (2) (B ), 408A(c)(2), 414(v)(2), 415(c) o 457(b)(2).

“(4) TRATTAMENTO DI PIANI QUALIFICATI, ECC.—Un piano o accordo a cui viene effettuato un pagamento ai sensi della presente sottosezione non deve essere trattato come violazione di qualsiasi requisito ai sensi della sezione 401, 403, 408 o 457 esclusivamente in ragione dell'accettazione di tale pagamento.

"(5) CREDITI ERRATI.—Se un pagamento viene erroneamente pagato ai sensi della presente sottosezione, l'importo di tale pagamento erroneo sarà trattato come un mancato pagamento dell'imposta.".

(d) Regolamento e promozione.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) adotterà le misure che il Segretario (o il delegato) riterrà necessarie e appropriate per aumentare la consapevolezza pubblica del credito fornito ai sensi della sezione 36C dell'Internal Revenue Codice del 1986 (come modificato e ridefinito da questa sezione).

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Requisito di partecipazione. — La clausola (ii) della sezione 401(k)(2)(D) è modificata eliminando "3 consecutivi" e inserendo "2 consecutivi".

(b) Regole speciali.—La sottoclausola (II) della sezione 401(k)(15)(B)(i) è modificata eliminando “la sottosezione (a)(4), paragrafi (3), (12), e ( 13)” e inserendo “commi (3), (12), (13) e (16), comma (a)(4)”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione entreranno in vigore come se incluse nell'emanazione della sezione 112 dell'Atto di rafforzamento di ogni comunità per il pensionamento del 2019.

(a) In generale .- Il paragrafo (2) della sezione 416(c) è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(C) DOMANDA SEPARATA AI DIPENDENTI CHE NON RISPETTANO I REQUISITI DI ETÀ E DI SERVIZIO.—Se i dipendenti che non soddisfano i requisiti di età o di servizio di cui alla sezione 410(a)(1) (indipendentemente dal sottoparagrafo (B)) sono coperti da un piano del datore di lavoro che soddisfa i requisiti dei paragrafi (A) e (B) separatamente rispetto a tali dipendenti, tali dipendenti possono essere esclusi dalla considerazione nel determinare se un piano del datore di lavoro soddisfa i requisiti dei sottoparagrafi (A) e (B) .”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata dalla sottosezione (a) si applica agli anni del piano che iniziano dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale. — L'articolo 402(c)(11) è modificato ridefinendo il comma (B) come comma (C) e sopprimendo il comma (A) e inserendo quanto segue:

"(i) qualsiasi parte di una distribuzione attribuibile a un dipendente è pagata dopo la morte del dipendente a un individuo che è un beneficiario designato (come definito dalla sezione 401(a)(9)(E)) del dipendente e che non è il coniuge superstite del dipendente, e

"(ii) tale quota è trasferita o pagata a un piano pensionistico individuale in un trasferimento o un pagamento che soddisfa i requisiti del sottoparagrafo (B),

le precedenti disposizioni del presente comma si applicano a tale ripartizione come se il beneficiario designato fosse il lavoratore dipendente.

“(B) REQUISITI PER IL TRASFERIMENTO DELLA DISTRIBUZIONE.—I requisiti di questo comma sono soddisfatti rispetto alla parte di qualsiasi distribuzione se—

“(i) tale quota è trasferita o pagata a un piano pensionistico individuale descritto nella clausola (i) o (ii) del paragrafo (8) (B) stabilito allo scopo di ricevere la distribuzione per conto del beneficiario designato,

“(ii) tale piano pensionistico individuale è stabilito come un conto pensionistico individuale ereditato o una rendita pensionistica individuale (ai sensi della sezione 408(d)(3)(C)), a seconda di quale sia applicabile, e

“(iii) viene fornita comunicazione al fiduciario, alla compagnia assicurativa o ad altro fornitore del piano pensionistico individuale che tale piano pensionistico individuale viene stabilito come un conto pensionistico individuale ereditato o una rendita pensionistica individuale.

La Sezione 401(a)(9)(B) (diversa dalla clausola (iv) della stessa) si applica a tale piano pensionistico individuale.”.

(b) Trattamento del rollover per i conti ereditati. — La sezione 408(d)(3)(C) è modificata aggiungendo alla fine quanto segue:

“(iii) ECCEZIONE PER I TRASFERIMENTI QUALIFICATI A UN ALTRO CONTO EREDITATO.—La clausola (i) non si applica a nessuna parte di una distribuzione da un conto pensionistico individuale ereditato o da una rendita pensionistica individuale ereditata se tale quota è versata a un altro piano pensionistico individuale di questo tipo o rendita, ma solo se i requisiti dei sottoparagrafi (A), (B) ed (E) del presente paragrafo e i requisiti della sezione 402(c)(11)(B) sono soddisfatti in relazione a tale trasferimento o pagamento. ”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano alle distribuzioni effettuate dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Aumento dell'età per la data di inizio richiesta .—

(1) IN GENERALE.—Il comma (I) della sezione 401(a)(9)(C)(i) è modificato come segue:

"(I) il primo anno solare in cui il dipendente raggiunge l'età applicabile per tale anno solare, o".

(2) NORMA SPECIALE PER I PROPRIETARI.—La sottoclausola (I) della sezione 401(a)(9)(C)(ii) è modificata eliminando "in cui il dipendente raggiunge l'età di 72" e inserendo "descritto nella clausola (i )(I) nei confronti del lavoratore”.

(b) Età di distribuzione obbligatoria.—Il paragrafo (9) della sezione 401(a) è modificato inserendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(J) UN'ETÀ APPLICABILE.—Ai fini del presente paragrafo—

“(i) IN GENERALE.—L'età applicabile è—

"(I) per gli anni solari prima del 2032, 72 anni, e

“(II) per gli anni solari successivi al 2031, età 75.

"(ii) REGOLA SULLA TRANSIZIONE.- Se, a partire da un anno solare, un dipendente non ha raggiunto l'età applicabile rispetto a tale anno, tale dipendente sarà considerato come non aver raggiunto l'età applicabile ai sensi del presente paragrafo per tale anno senza in merito al fatto se, in un anno solare precedente, il lavoratore avesse raggiunto l'età applicabile rispetto a tale anno solare precedente.”.

(c) Beneficiari del coniuge.—La sottoclausola (I) della sezione 401(a)(9)(B)(iv) è modificata eliminando "età 72" e inserendo "l'età applicabile".

(d) Modifica di conformità.— La sottosezione (b) della sezione 408 è modificata eliminando "età 72" e inserendo "l'età applicabile determinata ai sensi della sezione 401 (a) (9) (J) rispetto a tale individuo".

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni solari che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale, la sottosezione (a) della sezione 45E è modificata inserendo prima del periodo alla fine quanto segue: “(75 percento di tali costi nel caso di un datore di lavoro idoneo, come determinato sostituendo '25' per '100' nella sezione 408(p)(2)(C)(i))”.

(b) Modifica di conformità.—Il paragrafo (2) della sezione 3511(d), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato—

(1) ridefinendo i sottoparagrafi (E), (F), (G), (H) e (I) come sottoparagrafi (F), (G), (H), (I) e (J), rispettivamente , e

(2) inserendo dopo il comma (D) il seguente nuovo comma:

"(E) sezione 45E (credito per i costi di avvio del piano pensionistico del piccolo datore di lavoro),".

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale .— La parte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sezione:

"(a) In generale.—Ai fini della sezione 38, nel caso di un datore di lavoro idoneo, il credito di reiscrizione alla pensione determinato ai sensi della presente sezione per qualsiasi anno fiscale è un importo pari a—

“(1) $500 per qualsiasi anno d'imposta che si verifica durante il periodo di credito, e

“(2) zero per qualsiasi altro anno d'imposta.

"(b) Periodo di credito.—Ai fini della sottosezione (a)—

“(1) IN GENERALE.—Il periodo di credito nei confronti di qualsiasi datore di lavoro idoneo è il periodo di 3 anni imponibile che inizia con il primo anno imponibile per il quale il datore di lavoro include una clausola di reiscrizione in un accordo di contribuzione automatica ammissibile (come definito nella sezione 414(w)(3)) in un piano del datore di lavoro qualificato (come definito nella sezione 4972(d)) gestito dal datore di lavoro.

“(2) MANTENIMENTO DELL'ORDINE.—Nessun anno d'imposta nei confronti di un datore di lavoro deve essere trattato come avvenuto all'interno del periodo di credito a meno che la disposizione descritta nel paragrafo (1) sia inclusa nel piano per tale anno.

"(c) Datore di lavoro idoneo.—Ai fini della presente sezione, il termine "datore di lavoro idoneo" ha il significato attribuito a tale termine nella sezione 408(p)(2)(C)(i).

"(d) Disposizione di reiscrizione.—Ai fini della presente sezione, il termine 'disposizione di reiscrizione' indica una disposizione di un accordo di contributo automatico ammissibile in base al quale-

“(1) IN GENERALE.—Ogni dipendente idoneo a partecipare all'accordo che non contribuisce o contribuisce in misura inferiore alla percentuale applicabile a un dipendente idoneo nel primo anno di eleggibilità viene trattato come se fosse in tale primo anno di eleggibilità in ogni anno applicabile nei confronti del lavoratore.

“(2) ELEZIONE ESCLUSA.—L'elezione considerata come effettuata ai sensi del paragrafo (1) cesserà di essere applicabile a qualsiasi dipendente se tale dipendente fa un'elezione affermativa—

“(A) non avere tali contributi fatti, o

“(B) fornire contributi elettivi al livello specificato in tale elezione affermativa.

“(3) UN ANNO APPLICABILE OGNI TERZO ANNO.—

"(A) IN GENERALE.-Ai fini della presente sezione, il termine 'anno applicabile' indica, in relazione a un dipendente, il primo anno di idoneità del piano ai sensi dell'accordo e tutti i successivi anni di idoneità al piano.

"(B) E ECCEZIONE. - Dopo qualsiasi anno applicabile di un dipendente (determinato dopo l'applicazione di questo sottoparagrafo), il piano può decidere di trattare i successivi 1 o 2 anni di piano come anni non applicabili rispetto a tale dipendente." .

(b) Credito Per far parte del credito aziendale generale.—La sottosezione (b) della sezione 38, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata eliminando "più" alla fine del paragrafo (33), eliminando il periodo al fine del paragrafo (34) e inserendo ", più", e aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(35) nel caso di un datore di lavoro idoneo (come definito nella sezione 45V(c)), il credito di reiscrizione alla pensione determinato ai sensi della sezione 45V(a).”.

(c) Modifica di conformità.—Il paragrafo (2) della sezione 3511(d), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato—

(1) ridefinendo i sottoparagrafi (H), (I) e (J) come sottoparagrafi (I), (J) e (K), rispettivamente, e

(2) inserendo dopo il comma (G) il seguente nuovo comma:

“(H) sezione 45U (credito di reiscrizione alla pensione),”.

(d) Modifica clericale. — La tabella delle sezioni per la sottoparte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1 è modificata inserendo dopo la voce relativa alla sezione 45U la seguente nuova voce:

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale.—Il comma (A) della sezione 401(m)(4) è modificato eliminando "e" alla fine della clausola (i), eliminando il periodo alla fine della clausola (ii) e inserendo “, e”, e aggiungendo alla fine la seguente nuova clausola:

“(iii) fatte salve le prescrizioni del paragrafo (13), qualsiasi contributo del datore di lavoro versato a un piano a contribuzione definita per conto di un dipendente a causa del pagamento di un prestito studentesco qualificato.”.

(b) Pagamento del prestito studentesco qualificato.—Il paragrafo (4) della sezione 401(m) è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(D) PAGAMENTO DEL PRESTITO PER STUDENTI QUALIFICATI.—Il termine 'pagamento per prestito studentesco qualificato' indica un pagamento effettuato da un dipendente a titolo di rimborso di un prestito per l'istruzione qualificato (come definito nella sezione 221(d)(1)) sostenuto dal dipendente pagare le spese per l'istruzione superiore qualificata, ma solo—

"(i) nella misura in cui tali pagamenti nel complesso per l'anno non superano un importo pari a-

“(I) la limitazione applicabile ai sensi della sezione 402(g) per l'anno (o, se inferiore, la retribuzione del dipendente (come definita nella sezione 415(c)(3)) per l'anno), ridotta del

“(II) i differimenti elettivi effettuati dal dipendente per tale anno, e

“(ii) se il lavoratore attesta al datore di lavoro che effettua il contributo integrativo di cui al presente comma che tale pagamento è stato effettuato su tale finanziamento.

Ai fini del presente comma, il termine "spese per l'istruzione superiore qualificata" indica il costo della frequenza (come definito nella sezione 472 dell'Higher Education Act del 1965, in vigore il giorno prima della data di entrata in vigore del Taxpayer Relief Act del 1997) presso un istituto di istruzione idoneo (come definito nella sezione 221(d)(2)).”.

(c) Contributi di corrispondenza per pagamenti di prestiti studenteschi qualificati.—La sottosezione (m) della sezione 401, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata ridefinendo il paragrafo (14) come paragrafo (15), e inserendo dopo il paragrafo (13) il seguente nuovo comma:

“(14) CORRISPONDENZA DEI CONTRIBUTI PER I PAGAMENTI DEL PRESTITO DEGLI STUDENTI QUALIFICATI.—

“(A) IN GENERALE.—Ai fini del paragrafo (4)(A)(iii), un contributo del datore di lavoro versato a un piano a contribuzione definita a causa del pagamento di un prestito studentesco qualificato deve essere trattato come un contributo corrispondente ai fini del presente titolo se—

"(i) il piano prevede contributi corrispondenti a causa di differimenti elettivi alla stessa aliquota dei contributi a titolo di pagamenti di prestiti studenteschi qualificati,

“(ii) il piano fornisce contributi integrativi a causa di pagamenti di prestiti studenteschi qualificati solo per conto di dipendenti altrimenti idonei a ricevere contributi integrativi a causa di differimenti elettivi,

“(iii) in base al piano, tutti i dipendenti idonei a ricevere contributi corrispondenti a causa di differimenti elettivi hanno diritto a ricevere contributi corrispondenti a causa di pagamenti di prestiti studenteschi qualificati, e

“(iv) il piano prevede che i contributi integrativi in ​​ragione delle rate del prestito studentesco qualificate siano assimilabili ai contributi integrativi in ​​ragione delle dilazioni elettive.

"(B) TRATTAMENTO AI FINI DI NORME DI NON DISCRIMINAZIONE, ECC.—

“(i) NORME SULLA DISCRIMINAZIONE.—Ai fini del comma (A)(iii), del comma (a)(4) e dell'articolo 410(b), i contributi corrispondenti descritti nel paragrafo (4)(A)(iii) devono non possono essere trattati come disponibili per un dipendente solo perché tale dipendente non ha debiti contratti nell'ambito di un prestito per l'istruzione qualificato (come definito nella sezione 221 (d) (1)).

“(ii) PAGAMENTI DEL PRESTITO DEGLI STUDENTI NON TRATTATI COME CONTRIBUTO DEL PIANO.—Ad eccezione di quanto previsto nella clausola (iii), un pagamento del prestito studentesco qualificato non deve essere trattato come un contributo a un piano ai sensi del presente titolo.

“(iii) CORRISPONDENZA DELLE REGOLE SUL CONTRIBUTO.—Solo allo scopo di soddisfare i requisiti del paragrafo (11)(B), (12) o (13) della presente sottosezione, o del paragrafo (11)(B)(i)( II), (12)(B), (13)(D) o (15)(D) della sottosezione (k), un piano può trattare il pagamento di un prestito studentesco qualificato come una dilazione facoltativa o un contributo elettivo, a seconda di quale sia applicabile.

“(iv) VERIFICA DELLA PERCENTUALE DI RINVIO DI RINVIO.—Nel determinare se un piano soddisfa i requisiti della sottosezione (k)(3)(A)(ii) per un anno di piano, il piano può applicare i requisiti di tale sottosezione separatamente a tutti i dipendenti che percepiscono i contributi integrativi descritti nel paragrafo (4)(A)(iii) per l'anno di piano.

“(C) IL DATORE DI LAVORO PU FARE AFFIDAMENTO SULLA CERTIFICAZIONE DEL DIPENDENTE.—Il datore di lavoro può fare affidamento su una certificazione di pagamento del dipendente ai sensi del paragrafo (4)(D)(ii).”.

(d) Conti pensionistici semplici.—Il paragrafo (2) della sezione 408(p) è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(F) CORRISPONDENZA DEI CONTRIBUTI PER I PAGAMENTI DEL PRESTITO DEGLI STUDENTI QUALIFICATI.—

"(i) IN GENERALE.- Fatte salve le regole della clausola (iii), un accordo non deve essere considerato conforme ai requisiti del sottoparagrafo (A)(iii) solo perché ai sensi dell'accordo, esclusivamente ai fini di tale sottoparagrafo , i pagamenti del prestito studentesco qualificato sono trattati come importi eletti dal dipendente ai sensi del sottoparagrafo (A) (i) (I) nella misura in cui tali pagamenti non superano:

“(I) l'importo in dollari applicabile ai sensi del comma (E) (dopo l'applicazione della sezione 414(v)) per l'anno (o, se inferiore, la retribuzione del dipendente (come definita nella sezione 415(c)(3)) per il anno), ridotto di

“(II) ogni altro importo eletto dal dipendente ai sensi del comma (A)(i)(I) per l'anno.

“(ii) PAGAMENTO DEL PRESTITO PER STUDENTI QUALIFICATI.—Ai fini del presente comma—

“(I) IN GENERALE.—Il termine 'pagamento del prestito studentesco qualificato' indica un pagamento effettuato da un dipendente a titolo di rimborso di un prestito per l'istruzione qualificato (come definito nella sezione 221 (d) (1)) sostenuto per pagare le spese di istruzione superiore qualificata , ma solo se il lavoratore certifica al datore di lavoro che effettua il contributo integrativo che tale pagamento è stato effettuato su tale prestito.

“(II) SPESE PER L'ISTRUZIONE SUPERIORE QUALIFICATA.—Il termine “spese qualificate per l'istruzione superiore” ha lo stesso significato di quando è usato nella sezione 401(m)(4)(D).

“(iii) REGOLE APPLICABILI. — La clausola (i) si applica a un accordo solo se, in base all'accordo:

"(I) i contributi corrispondenti a causa dei pagamenti del prestito studentesco qualificato sono forniti solo per conto di dipendenti altrimenti idonei a eleggere i contributi ai sensi del sottoparagrafo (A) (i) (I), e

"(II) tutti i dipendenti altrimenti idonei a partecipare all'accordo hanno diritto a ricevere contributi corrispondenti a causa dei pagamenti del prestito studentesco qualificato.".

(e) 403 (b) piani.—Il comma (A) della sezione 403(b)(12) è modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “Il fatto che il datore di lavoro offra contributi corrispondenti a causa di pagamenti di prestiti studenteschi qualificati come descritti nella sezione 401(m)(14) non devono essere presi in considerazione nel determinare se l'accordo soddisfa i requisiti della clausola (ii) (e qualsiasi regolamento ad essa relativo).”.

(f) 457 (b) piani .— La sottosezione (b) della sezione 457 è modificata aggiungendo alla fine quanto segue: “Un piano che è stabilito e mantenuto da un datore di lavoro descritto nella sottosezione (e) (1) ( A) non deve essere considerato inadempiente ai requisiti della presente sottosezione solo perché il piano, o un altro piano gestito dal datore di lavoro che soddisfi i requisiti della sezione 401 (a), prevede contributi corrispondenti a causa di pagamenti di prestiti agli studenti qualificati come descritto nella sezione 401(m)(14).”.

(g) Autorità di regolamentazione.—Il Segretario del Tesoro (o il suo delegato) prescriverà regolamenti ai fini dell'attuazione delle modifiche apportate da questa sezione, compresi i regolamenti—

(1) consentire a un piano di versare contributi corrispondenti per pagamenti di prestiti studenteschi qualificati, come definito nelle sezioni 401 (m) (4) (D) e 408 (p) (2) (F) dell'Internal Revenue Code del 1986, come aggiunti da questa sezione, con una frequenza diversa rispetto ai contributi integrativi previsti dal piano, a condizione che la frequenza non sia inferiore a quella annuale

(2) consentire ai datori di lavoro di stabilire procedure ragionevoli per richiedere i contributi corrispondenti per tali pagamenti di prestiti studenteschi qualificati nell'ambito del piano, inclusa una scadenza annuale (non prima di 3 mesi dopo la chiusura di ciascun anno del piano) entro la quale deve essere presentata una richiesta e

(3) promulgare emendamenti al modello che i piani possono adottare per implementare i contributi corrispondenti su tali pagamenti di prestiti studenteschi qualificati ai fini delle sezioni 401 (m), 408 (p), 403 (b) e 457 (b) dell'Internal Revenue Code of 1986.

(h) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano ai contributi versati per gli anni che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale .- La sottosezione (m) della sezione 132 è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(4) NESSUNA RICEVUTA COSTRUTTIVA.—Nessun importo deve essere incluso nel reddito lordo di qualsiasi dipendente unicamente perché il dipendente può scegliere tra servizi di pianificazione pensionistica qualificati e retribuzioni che sarebbero altrimenti incluse nel reddito lordo di tale dipendente. La frase precedente si applica ai dipendenti altamente retribuiti solo se la scelta descritta in tale frase è disponibile, sostanzialmente alle stesse condizioni, a ciascun membro del gruppo di dipendenti normalmente forniti di istruzione e informazione sul piano del datore di lavoro qualificato.”.

(b) Definizione.— Il paragrafo (1) dell'articolo 132(m) è modificato inserendo prima del punto il seguente: “, compreso-

"(A) consulenza in merito agli investimenti in qualsiasi accordo descritto nella sezione 219(g)(5) (indipendentemente dall'ultima frase della stessa), e

"(B) consulenza in materia di pensionamento relativa a investimenti detenuti al di fuori di tale accordo.".

(1) L'articolo 403(b)(3)(B) è modificato inserendo "132(m)(4)", dopo "132(f)(4),".

(2) L'articolo 414(s)(2) è modificato inserendo "132(m)(4)", dopo "132(f)(4),".

(3) L'articolo 415(c)(3)(D)(ii) è modificato inserendo "132(m)(4)", dopo "132(f)(4),".

(d) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata dalla presente sezione si applica agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(1) M ODIFICA ALLA DEFINIZIONE. — Il comma (A) della sezione 408(p)(2) è modificato eliminando "e" alla fine della clausola (iii), ridesignando la clausola (iv) come clausola (v), e inserendo dopo la clausola (iii) la seguente nuova clausola:

"(iv) il datore di lavoro può versare contributi non elettivi di una percentuale uniforme (fino al 10%) del compenso per ciascun dipendente idoneo a partecipare all'accordo e che ha almeno $ 5.000 di compenso dal datore di lavoro per l'anno, e" .

(2) L IMITAZIONE.—Il comma (A) della sezione 408(p)(2) è modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “Il compenso preso in considerazione ai sensi della clausola (iv) per qualsiasi anno non deve superare la limitazione in effetto per tale anno ai sensi della sezione 401(a)(17).”.

(3) LIMITE COMPLESSIVO IN DOLLARI AI CONTRIBUTI. — Il paragrafo (8) della sezione 408(p) è modificato come segue:

“(8) COORDINAMENTO CON LA LIMITAZIONE MASSIMA AI SENSI DELLA SOTTOSEZIONE (a) .—Nel caso di qualsiasi semplice conto pensionistico, le sottosezioni (a) (1) e (b) (2) devono essere applicate sostituendo "l'importo in dollari in vigore ai sensi della sezione 219(b)(1)(A)' quanto segue: 'la somma (ma non deve superare il 50 percento dell'importo in vigore ai sensi della sezione 415(c)(1)(A) (ad eccezione di quanto previsto nella sezione 414 (v))) dell'importo in dollari in vigore ai sensi del paragrafo (2) (A) (ii) di questa sottosezione il contributo del datore di lavoro richiesto ai sensi del paragrafo (2) (A) (iii) o (2) (B) (i) del presente comma, a seconda dei casi, e il contributo del datore di lavoro versato per conto del lavoratore ai sensi del paragrafo (2)(A)(iv) del presente comma'.”.

(1) L'articolo 408(p)(2)(A)(v), come ridefinito dalla sottosezione (a), è modificato eliminando "o (iii)" e inserendo ", (iii) o (iv)".

(2) Il paragrafo (8) della sezione 408(p) è modificato inserendo ", il contributo del datore di lavoro effettivamente versato ai sensi del paragrafo (2)(A)(iv) di questa sottosezione", dopo "paragrafo (2)(A)( ii) del presente comma”.

(3) L'articolo 401(k)(11)(B)(i) è modificato eliminando "e" alla fine del comma (II), ridesignando il comma (III) come comma (V), e inserendo dopo il comma (II) le seguenti nuove sottoclausole:

"(III) il datore di lavoro può versare contributi non elettivi di una percentuale uniforme (fino al 10%) di retribuzione per ciascun dipendente idoneo a partecipare all'accordo e che ha almeno $ 5.000 di compenso dal datore di lavoro per l'anno,

"(IV) i contributi per conto di qualsiasi dipendente per qualsiasi anno non possono superare il 50 percento dell'importo in vigore ai sensi della sezione 415 (c) (1) (A) (ad eccezione di quanto previsto nella sezione 414 (v)), e".

(4) L'articolo 401(k)(11)(B)(i)(V), come ridefinito dal paragrafo (3), è modificato eliminando "o (II)" e inserendo ", (II), o (III )”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale.—Il comma (H) della sezione 401(a)(26) è modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “Non oltre il 31 dicembre 2022, il Segretario emanerà regolamenti finali ai sensi dei quali il presente paragrafo può essere applicato separatamente a società controllate o divisioni separate in buona fede.”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata dalla sottosezione (a) entrerà in vigore alla data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale.- Salvo quanto diversamente previsto nei regolamenti prescritti dal Segretario del Tesoro o dal delegato del Segretario (di seguito denominato "Segretario"), qualsiasi inavvertita mancata osservanza delle norme applicabili ai sensi della sezione 401 ( a), 403 (a), 403 (b), 408 (p) o 408 (k) dell'Internal Revenue Code del 1986 possono essere auto-corretti nell'ambito del sistema di risoluzione della conformità dei piani dei dipendenti (come descritto nella procedura delle entrate 2019- 19 o qualsiasi guida successiva), salvo nella misura in cui tale inadempimento sia stato identificato dal Segretario prima di qualsiasi azione che dimostri l'impegno ad attuare un'autocorrezione. La procedura tributaria 2019–19 si considera modificata a partire dalla data di entrata in vigore della presente legge per prevedere che il periodo di correzione ai sensi della sezione 9.02 di tale procedura tributaria (o qualsiasi disposizione successiva) per un fallimento involontario sia a tempo indeterminato e non abbia rispetto alle inadempienze individuate dal Segretario prima dell'eventuale autocorrezione di cui al comma precedente.

(b) Errore di prestito.—Il Segretario del Lavoro tratterà qualsiasi errore di prestito corretto ai sensi della sottosezione (a) come conforme ai requisiti del Programma di Correzione Fiduciaria Volontario del Dipartimento del Lavoro.

(c) EPCRS per IRA.—Il Segretario amplierà il Sistema di risoluzione della conformità dei piani dei dipendenti per consentire ai custodi dei piani pensionistici individuali di affrontare i fallimenti involontari per i quali il proprietario di un piano pensionistico individuale non era responsabile, incluso (ma non limitato a) —

(1) esenzioni dall'accisa che altrimenti si applicherebbero ai sensi della sezione 4974 dell'Internal Revenue Code del 1986

(2) nell'ambito della componente di autocorrezione del Sistema di risoluzione della conformità dei piani dei dipendenti, deroghe al termine di 60 giorni per un rinnovo in caso di mancato rispetto del termine per motivi al di fuori del ragionevole controllo del titolare del conto e

(3) regole che consentono a un beneficiario non coniuge di restituire le distribuzioni a un piano pensionistico individuale ereditato descritto nella sezione 408 (d) (3) (C) dell'Internal Revenue Code del 1986 nel caso in cui, a causa di un errore involontario da parte di un servizio fornitore, il beneficiario aveva motivo di ritenere che la distribuzione potesse essere rinnovata senza includere nel reddito alcuna parte dell'importo distribuito.

(d) Rettifiche alla distribuzione minima richiesta.—Il Segretario amplierà il Sistema di risoluzione della conformità dei piani dei dipendenti per consentire ai piani a cui tale sistema si applica e ai depositari e ai proprietari di piani pensionistici individuali di correggere automaticamente, senza un'accisa, eventuali errori involontari ai sensi quale una distribuzione viene effettuata non più di 180 giorni dopo che era richiesta per essere effettuata.

(e) Approdi sicuri aggiuntivi.—Il Segretario amplierà il Sistema di risoluzione della conformità dei piani per i dipendenti (come descritto nella Procedura sulle entrate 2019-19 o in qualsiasi guida successiva) per fornire ulteriori mezzi di sicurezza per correggere i guasti involontari descritti nella sottosezione (a), inclusi mezzo sicuro per calcolare i guadagni che devono essere restituiti a un piano nei casi in cui le risorse del piano sono state esaurite a causa di un fallimento involontario.

(f) Definizioni e regole speciali .—

(1) I NAVVERTENZA GUASTO.—Ai fini di questa sezione—

(A) IN GENERALE.- Ad eccezione di quanto previsto nel sottoparagrafo (B), il termine "guasto involontario" indica un guasto che si verifica nonostante l'esistenza di pratiche e procedure che:

(i) soddisfare gli standard stabiliti nella sezione 4.04 della Procedura tributaria 2019-19 (o qualsiasi disposizione successiva) o

(ii) soddisfare standard simili nel caso di un piano pensionistico individuale.

(B) CORREZIONE DA PARTE DEL PROPRIETARIO DI UN PIANO PENSIONISTICO INDIVIDUALE.—Nel caso di correzione da parte di un titolare di un piano pensionistico individuale ai sensi della sottosezione (d), il termine "fallimento involontario" indica un fallimento dovuto a una causa ragionevole.

(2) CORREZIONI DEL PRESTITO DEL PIANO.—Nel caso di un fallimento involontario relativo a un prestito a un partecipante da un piano, tale fallimento può essere auto-corretto ai sensi della sottosezione (a) secondo le regole della sezione 6.07 della Procedura delle Entrate 2019 –19 (o qualsiasi disposizione successiva), comprese le disposizioni relative alla necessità di segnalare una distribuzione presunta sul modulo 1099–R.

(1) INVESTIMENTI CONSENTITI.—Il comma (A) della sezione 403(b)(7) è modificato eliminando "gli importi devono essere investiti in azioni di società di investimento regolamentate da tenere in quel conto di custodia" e inserendo "gli importi da detenere in quel conto di custodia sono investiti in azioni di società di investimento regolamentate o in un trust di gruppo destinato a soddisfare i requisiti dell'Internal Revenue Service Ruling 81–100 (o qualsiasi guida successiva)”.

(2) MODIFICA CONFORME.—Il titolo del paragrafo (7) della sezione 403 (b) è modificato eliminando "per azioni di società di investimento regolamentate".

(3) DATA DI ENTRATA IN VIGORE.—Le modifiche apportate dalla presente sottosezione si applicano agli importi investiti dopo il 31 dicembre 2021.

(b) Modifiche all'Investment Company Act del 1940.—La Sezione 3(c)(11) dell'Investment Company Act del 1940 (15 U.S.C. 80a–3(c)(11)) è modificata come segue:

"(A) bonus in azioni, pensione o trust di partecipazione agli utili del dipendente che soddisfa i requisiti per la qualificazione ai sensi della sezione 401 dell'Internal Revenue Code del 1986

"(B) conto di deposito che soddisfa i requisiti della sezione 403(b)(7) di tale Codice

“(C) piano governativo descritto nella sezione 3(a)(2)(C) del Securities Act del 1933 (15 U.S.C. 77c(a)(2)(C))

“(D) fondo fiduciario collettivo gestito da una banca costituito esclusivamente da beni di uno o più di tali trust, piani di governo o piani ecclesiastici, società o conti che sono esclusi dalla definizione di società di investimento ai sensi del paragrafo (14) del presente sottosezione

"(E) piano che soddisfa i requisiti della sezione 403 (b) dell'Internal Revenue Code del 1986 se-

“(i) tale piano è soggetto al titolo I dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1001 e segg.)

"(ii) qualsiasi datore di lavoro che rende disponibile tale piano accetta di fungere da fiduciario per il piano rispetto alla selezione degli investimenti del piano tra i quali i partecipanti possono scegliere o

“(iii) tale piano è un piano governativo (come definito nella sezione 414(d) di tale Codice) o

“(F) conto separato le cui attività derivano esclusivamente da:

"(i) contributi nell'ambito di piani pensionistici o di partecipazione agli utili che soddisfano i requisiti della sezione 401 dell'Internal Revenue Code del 1986 o i requisiti per la detrazione del contributo del datore di lavoro ai sensi della sezione 404 (a) (2) di tale codice

“(ii) contributi nell'ambito di piani governativi in ​​relazione ai quali interessi, partecipazioni o titoli sono esentati dalle disposizioni di registrazione della sezione 5 del Securities Act del 1933 (15 USC 77e) dalla sezione 3 (a) (2) (C) di tale legge (15 USC 77c(a)(2)(C))

“(iii) anticipi effettuati da una compagnia di assicurazioni in relazione alla gestione di tale conto separato e

“(iv) contributi ad un piano di cui alla lettera (E).”.

(c) Modifiche al Securities Act del 1933.—La Sezione 3(a)(2) del Securities Act del 1933 (15 U.S.C. 77c(a)(2)) è modificata—

(1) eliminando “beneficiari, o (D)” e inserendo “beneficiari, (D) un piano che soddisfi i requisiti della sezione 403(b) di tale Codice se (i) tale piano è soggetto al titolo I del Dipendente Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1001 e segg.), (ii) qualsiasi datore di lavoro che rende disponibile tale piano accetta di fungere da fiduciario per il piano rispetto alla selezione degli investimenti del piano tra cui i partecipanti possono scegliere, o ( iii) tale piano è un piano governativo (come definito nella sezione 414(d) di tale Codice), o (E)”

(2) premendo “(C), o (D)” e inserendo “(C), (D) o (E)” e

(3) eliminando “(iii) che è un piano a capitalizzazione” e inserendo “(iii) nel caso di un piano non descritto alla lettera (D), che sia un piano a capitalizzazione”.

(d) Modifiche al Securities Exchange Act del 1934.—La Sezione 3(a)(12)(C) del Securities Exchange Act del 1934 (15 U.S.C. 78c(a)(12)(C)) è modificata—

(1) cancellando "o (iv)" e inserendo "(iv) un piano che soddisfa i requisiti della sezione 403(b) di tale Codice se (I) tale piano è soggetto al titolo I dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1001 e segg.), (II) qualsiasi datore di lavoro che rende disponibile tale piano accetta di fungere da fiduciario per il piano rispetto alla selezione degli investimenti del piano tra i quali i partecipanti possono scegliere, o (III) tale piano è un piano governativo (come definito nella sezione 414(d) di tale Codice), o (v)”

(2) eliminando "(ii), o (iii)" e inserendo "(ii), (iii) o (iv)" e

(3) eliminando “(II) è un piano finanziato” ed inserendo “(II) nel caso di un piano non descritto nella clausola (iv), è un piano finanziato”.

A un individuo non sarà preclusa la partecipazione a un piano di retribuzione differita ammissibile in quanto ha ricevuto una distribuzione ai sensi della sezione 457 (e) (9) dell'Internal Revenue Code del 1986, come in vigore prima dell'emanazione dello Small Business Job Legge sulla protezione del 1996.

(a) In generale.—Il comma (A) della sezione 401(k)(4) è modificato inserendo "(diverso da un incentivo finanziario de minimis)" dopo "qualsiasi altro beneficio".

(b) Piani dell'articolo 403 (b).—Il comma (A) dell'articolo 403 (b) (12), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “Un piano non deve mancare di soddisfare clausola (ii) esclusivamente in ragione dell'offerta di un incentivo finanziario de minimis per i dipendenti a scegliere di far versare contributi dal datore di lavoro in virtù di un accordo di riduzione dello stipendio.”.

(c) Esenzione dalle regole sulle transazioni vietate. — La sottosezione (d) della sezione 4975 è modificata eliminando "o" alla fine del paragrafo (22), eliminando il periodo alla fine del paragrafo (23) e inserendo ", o ”, e aggiungendo in fine il seguente nuovo paragrafo:

“(24) la fornitura di un incentivo finanziario de minimis descritto nella sezione 401(k)(4)(A) o 403(b)(12)(A).”.

(d) Modifica dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974.—La sottosezione (b) della sezione 408 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1108 (b)) è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(21) La fornitura di un incentivo finanziario de minimis descritto nella sezione 401(k)(4)(A) o 403(b)(12)(A) dell'Internal Revenue Code del 1986.”.

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano con riferimento agli anni del piano che iniziano dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale.—Il comma (C) della sezione 219(b)(5) è modificato aggiungendo alla fine la seguente nuova clausola:

“(iii) I NDICAZIONE DELLA LIMITAZIONE DEL CATCH-UP.—Nel caso di un anno imponibile che inizia in un anno solare successivo al 2022, l'importo di $ 1.000 ai sensi del sottoparagrafo (B)(ii) sarà aumentato di un importo pari a—

"(I) tale importo in dollari, moltiplicato per

"(II) l'adeguamento del costo della vita determinato ai sensi della sezione 1(f)(3) per l'anno solare in cui inizia l'anno d'imposta, determinato sostituendo "anno solare 2021" con "anno solare 2016" nel sottoparagrafo (A )(ii) della stessa.

Se qualsiasi importo dopo l'adeguamento ai sensi della frase precedente non è un multiplo di $ 200, tale importo deve essere arrotondato al multiplo inferiore successivo di $ 200.”.

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni che iniziano dopo il 31 dicembre 2022.

(1) PIANI DIVERSI DAI PIANI SEMPLICI. — La Sezione 414(v)(2)(B)(i) è modificata inserendo quanto segue prima del periodo: “($ 10.000, nel caso di un partecipante idoneo che ha raggiunto l'età 60 prima della chiusura dell'esercizio fiscale)”.

(2) PIANI SEMPLICI. — La Sezione 414(v)(2)(B)(ii) è modificata inserendo quanto segue prima del periodo: “($5.000, nel caso di un partecipante idoneo che ha raggiunto l'età di 60 anni prima del chiusura dell'esercizio fiscale)”.

(b) Adeguamenti al costo della vita.—Il comma (C) della sezione 414(v)(2) è modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “Nel caso di un anno che inizia dopo il 31 dicembre 2022, il Segretario deve adeguare annualmente l'importo di $ 10.000 nel sottoparagrafo (B) (i) e l'importo di $ 5.000 nel sottoparagrafo (B) (ii) per gli aumenti del costo della vita allo stesso tempo e allo stesso modo degli adeguamenti ai sensi della frase precedente salvo che il periodo di base preso in considerazione sarà il trimestre solare che inizia il 1 luglio 2021.”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale.— La Sezione 1042(c)(1)(A) è modificata eliminando “società nazionale C” e inserendo “società nazionale”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata da questa sezione si applica alle vendite successive alla data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale .— La parte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sezione:

“(a) In generale.—Ai fini della sezione 38, nel caso di un piccolo datore di lavoro coperto, il credito del piano pensionistico del dipendente coniuge militare determinato ai sensi della presente sezione per l'anno d'imposta è un importo pari alla somma di—

"(1) $ 200 per ogni dipendente coniuge militare idoneo che è idoneo a partecipare a un piano datore di lavoro idoneo durante l'anno del piano che termina con o entro tale anno imponibile, più

“(2) rispetto a ciascun dipendente militare coniuge idoneo che partecipa a tale piano, il minore tra:

"(A) l'importo dei contributi del datore di lavoro (diverso da qualsiasi contributo descritto nel sottoparagrafo (B) o (C) della sezione 25B (d) (1)" effettuato nell'ambito di tutti i piani del datore di lavoro ammissibili per conto di tale coniuge militare idoneo durante l'anno del piano che termina con o entro tale anno d'imposta, o

Nel caso di un piano a benefici definiti, l'importo trattato come contributo del datore di lavoro ai sensi del paragrafo (2)(A) sarà l'aumento del beneficio non rinunciabile maturato dal partecipante (determinato utilizzando le regole della sezione 417(e)(3)) ridotto dell'importo di tale aumento imputabile ai contributi dei dipendenti.

"(b) Piano datore di lavoro idoneo.—Ai fini della presente sezione, il termine 'piano datore di lavoro idoneo' indica un piano datore di lavoro qualificato (ai sensi della sezione 4972(d)) in cui tutti i dipendenti coniugi militari idonei del piccolo datore di lavoro coperto —

"(1) sono idonei a partecipare a decorrere dal primo giorno del primo anno di piano del piano o dalla data in cui il dipendente è stato impiegato per almeno 2 mesi,

"(2) hanno diritto a ricevere contributi corrispondenti (come definito nella sezione 401 (m)) e contributi non elettivi allo stesso modo di un dipendente (diverso da un dipendente altamente retribuito) con almeno 2 anni di servizio, e

“(3) sono pienamente maturati nel loro beneficio maturato nell'ambito del piano all'inizio della partecipazione.

"(c) Piccolo datore di lavoro coperto.—Ai fini della presente sezione, il termine "piccolo datore di lavoro coperto" indica un datore di lavoro idoneo (ai sensi della sezione 408(p)(2)(C)(i)).

“(d) Impiegato militare idoneo coniuge .—

“(1) IN GENERALE.—Il termine “impiegato militare coniuge idoneo” indica qualsiasi dipendente del piccolo datore di lavoro coperto che:

“(A) è stato impiegato dal datore di lavoro per più di 2 mesi,

"(B) non è un dipendente altamente retribuito (ai sensi della sezione 414(q)), e

“(C) rilascia al piccolo datore di lavoro attestazione che, alla data in cui tale lavoratore è assunto dal datore di lavoro, tale lavoratore è coniugato con una persona che ha prestato servizio nei servizi in divisa (come definito nel capitolo 43 del titolo 38, Codice degli Stati Uniti) durante il servizio attivo per un periodo superiore a 30 giorni (compresa la data di assunzione del dipendente).

Qualsiasi certificazione ai sensi del sottoparagrafo (C) deve includere il nome, il grado e il ramo militare del membro del servizio militare e il numero della carta d'identità dei servizi in uniforme del dipendente.

"(2) L IMITAZIONE. Un individuo non può essere trattato come un coniuge militare idoneo rispetto a qualsiasi piccolo datore di lavoro coperto per più di 3 anni imponibili.".

(b) Credito Per far parte del credito aziendale generale. — La sezione 38(b), come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata eliminando "più" alla fine del paragrafo (34), eliminando il periodo alla fine del comma (35) e inserendo “, plus”, e aggiungendo in fine il seguente nuovo comma:

"(36) il credito del piano pensionistico del dipendente coniuge militare determinato ai sensi della sezione 45W(a).".

(c) Modifica clericale .- La tabella delle sezioni per la sottoparte D della parte IV del sottocapitolo A del capitolo 1, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo punto:

(d) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni imponibili che iniziano dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale.- Non oltre la data che è 1 anno dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il regolamento emanato dal Dipartimento del Tesoro relativo alla “Contratti di rendita di longevità” (Reg. Fed. 79 37633 (2 luglio 2014)), come segue:

(1) R EVOLUZIONE DEL LIMITE DEL PREMIO DEL 25 PER CENTO.—Il Segretario (o il delegato) modificherà le Domande e Risposte-17(b)(3) del Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 e Q&A–12(b)(3) del Treas. Reg. sezione 1.408-8 per eliminare il requisito che i premi per i contratti di rendita di longevità qualificanti siano limitati al 25 percento del saldo del conto di un individuo e per apportare le modifiche corrispondenti ai regolamenti e ai relativi moduli necessari per riflettere l'eliminazione di questo requisito.

(2) AUMENTO DEL LIMITE DEL DOLLARO.-

(A) IN GENERALE.- Il Segretario (o delegato) emenda Q&A-17(b)(2)(i) del Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 e domande e risposte–12(b)(2)(i) di Treas. Reg. sezione 1.408-8 per aumentare la limitazione in dollari sui premi per i contratti di rendita di longevità qualificanti da $ 125.000 a $ 200.000 e per apportare le modifiche corrispondenti ai regolamenti e ai relativi moduli necessari per riflettere questo aumento nella limitazione in dollari.

(B) ADEGUAMENTI PER L'INFLAZIONE.—Il Segretario (o delegato) modificherà Q&A-17(d)(2)(i) del Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 per prevedere che, nel caso di anni solari che iniziano il o dopo il 1 gennaio del secondo anno successivo all'anno di entrata in vigore della presente Legge, il limite di 200.000 dollari (come aumentato dal sottoparagrafo (A )) sarà adeguato contemporaneamente e nello stesso modo in cui i limiti sono adeguati ai sensi dell'articolo 415 (d) dell'Internal Revenue Code del 1986, eccetto che il periodo di base sarà il trimestre solare che inizia il 1 luglio dell'anno di l'entrata in vigore della presente legge e qualsiasi aumento di tale limite in dollari che non sia un multiplo di 10.000 dollari sarà arrotondato al successivo multiplo più basso di 10.000 dollari.

(3) BENEFICI DI FACILITAZIONE CONGIUNTI E SUPERSTITI.—Il Segretario (o il delegato) emenda Q&A-17(c) di Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6, e apportare le modifiche corrispondenti ai regolamenti e ai relativi moduli, se necessario, per prevedere che, nel caso di un contratto di rendita di longevità qualificante che è stato acquistato con benefici di rendita congiunta e per superstiti per il individuo e il coniuge dell'individuo che erano consentiti ai sensi dei regolamenti al momento dell'acquisto originario del contratto, un divorzio che si verifica dopo l'acquisto originario e prima dell'inizio del pagamento della rendita ai sensi del contratto non influirà sull'ammissibilità delle prestazioni di rendita congiunta e ai superstiti o altro benefici previsti dal contratto, o richiedere qualsiasi adeguamento dell'importo o della durata dei benefici pagabili ai sensi del contratto, a condizione che qualsiasi ordine di relazioni domestiche qualificate (ai sensi della sezione 414(p) dell'Internal Revenue Code del 1986) o qualsiasi divorzio o strumento di separazione (ai sensi della sezione 71(b)(2) dell'Internal Revenue Code del 1986)—

(A) prevede che l'ex coniuge abbia diritto alle prestazioni ai superstiti previste dal contratto

(B) non modifica il trattamento dell'ex coniuge quale beneficiario contrattuale avente diritto alle prestazioni ai superstiti o

(C) non modifica il trattamento dell'ex coniuge come misura della vita per le prestazioni ai superstiti previste dal contratto.

(4) CONSENTIRE UN BREVE PERIODO DI SGUARDO GRATUITO.—Il Segretario (o delegato) modificherà le Domande e Risposte-17(a)(4) di Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 per garantire che tali domande e risposte non impediscano a un contratto di includere una disposizione in base alla quale un dipendente può recedere dall'acquisto del contratto entro un periodo non superiore a 90 giorni dalla data di acquisto.

(5) FACILITARE CONTRATTI INDICATI E VARIABILI CON BENEFICI GARANTITI.—Il Segretario (o delegato) modificherà le Domande e Risposte-17(d)(4) di Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6, e apportare le modifiche corrispondenti ai regolamenti e ai relativi moduli come necessario, per garantire che un contratto di rendita non sia trattato come un contratto descritto in tale Q&A–17(a)(7) nella misura in cui il contratto

(i) è un contratto variabile ai sensi della sezione 817 (d) dell'Internal Revenue Code del 1986 o

(ii) è un contratto indicizzato

(B) prevede la possibilità di aumento (ma non diminuzione) del pagamento della rendita in base al rendimento dell'investimento e al valore di mercato di 1 o più gestioni patrimoniali (in caso di contratto variabile) o in base alla performance di 1 o più specificati indici (in caso di contratto indicizzato)

(C) prevede un livello minimo garantito di pagamenti di rendite indipendentemente da tale rendimento dell'investimento, valore di mercato o rendimento e

(D) in caso di decesso prima della data di decorrenza della rendita, prevede che l'eventuale prestazione di decesso corrisposta in un'unica soluzione sia pari ai premi pagati, senza riduzione per rendimento dell'investimento, valore di mercato, rendimento dell'indice, spese di riscatto, valore di mercato rettifiche o qualsiasi altro importo.

Ai fini della frase precedente, un adeguamento al ribasso dell'importo in dollari dei pagamenti di rendite non deve essere trattato come una riduzione inammissibile di tali pagamenti, a condizione che l'adeguamento sia effettuato per riflettere un cambiamento di rendita richiesto o consentito dall'Internal Revenue Codice del 1986 o regolamenti e l'adeguamento si basa su ragionevoli ipotesi attuariali.

(b) Date di entrata in vigore, esecuzione e interpretazioni .—

(A) I paragrafi (1), (2) e (5) della sottosezione (a) saranno efficaci rispetto ai contratti acquistati o ricevuti in uno scambio alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente.

(B) I paragrafi (3) e (4) della sottosezione (a) saranno efficaci rispetto ai contratti acquistati o ricevuti in uno scambio a partire dal 2 luglio 2014.

(2) ESECUZIONE E INTERPRETAZIONI.- Prima della data in cui il Segretario del Tesoro emette i regolamenti definitivi ai sensi della sottosezione (a)-

(A) il Segretario (o delegato) amministrerà e applicherà la legge in conformità con la sottosezione (a) e le date di entrata in vigore nel paragrafo (1) di questa sottosezione e

(B) i contribuenti possono fare affidamento sulle loro ragionevoli interpretazioni in buona fede della sottosezione (a).

(a) In generale .- Il paragrafo (9) della sezione 401 (a), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(K) DETERMINATI AUMENTI DEI PAGAMENTI SOTTO UNA RENDITA COMMERCIALE.—Nulla in questa sezione vieta una rendita commerciale (ai sensi della sezione 3405(e)(6)) che viene emessa in relazione a qualsiasi piano pensionistico idoneo (entro il significato della sezione 402(c)(8)(B)) dal fornire uno o più dei seguenti tipi di pagamenti alla data di inizio della rendita o successivamente:

“(i) Pagamenti di rendite che aumentano di una percentuale costante, applicati non meno di una frequenza annuale, ad un tasso inferiore al 5 percento annuo.

“(ii) Un pagamento forfettario che-

“(I) determina un accorciamento del periodo di pagamento rispetto ad una rendita o una commutazione totale o parziale delle rendite future, a condizione che tale importo forfettario sia determinato utilizzando metodi e ipotesi attuariali ragionevoli, come determinato in buona fede dal emittente del contratto, o

"(II) accelera la ricezione dei pagamenti delle rendite che dovrebbero essere ricevuti entro i successivi 12 mesi, indipendentemente dal fatto che tale accelerazione riduca il periodo di pagamento rispetto alla rendita, riduca l'importo in dollari delle prestazioni da pagare ai sensi del contratto, o determina una sospensione dei pagamenti delle rendite durante il periodo in corso di accelerazione.

“(iii) Un importo che ha natura di dividendo o distribuzione analoga, a condizione che l'emittente del contratto determini tale importo sulla base di un ragionevole confronto tra i fattori attuariali assunti nel calcolo dei pagamenti annuali iniziali e l'esperienza dell'emittente in merito a quei fattori.

"(iv) Un pagamento finale in caso di morte che non superi l'eccedenza di-

“(I) l'importo totale del corrispettivo pagato per il pagamento della rendita, oltre

"(II) l'importo aggregato delle precedenti distribuzioni o pagamenti derivanti o derivanti dal contratto.".

(b) Regolamento ed esecuzione .—

(1) REGOLAMENTO.- Non oltre la data che è 1 anno dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il regolamento emanato dal Dipartimento del Tesoro relativo alla "Distribuzioni richieste dai piani pensionistici" (69 Fed. Reg. 33288 (15 giugno 2004)), e apportare le modifiche corrispondenti necessarie ad altri regolamenti, al fine di-

(A) conformare tali norme alle modifiche apportate dalla sottosezione (a), anche eliminando i tipi di pagamenti descritti nella sezione 401(a)(9)(K) dell'Internal Revenue Code del 1986, come aggiunto dalla sottosezione (a ), dall'ambito di applicazione del requisito di cui alle domande e risposte 14(c) del Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 che il totale dei pagamenti futuri previsti deve superare il valore totale annualizzato

(B) modificare Q&A-14(c) di tale sezione 1.401(a)(9)–6 per prevedere che una rendita commerciale che fornisca un pagamento iniziale che sia almeno pari al pagamento iniziale che sarebbe richiesto da un conto individuale ai sensi del Treas. Reg. si riterrà che la sezione 1.401(a)(9)–5 soddisfi il requisito in Q&A–14(c) di tale sezione 1.401(a)(9)–6 che il totale dei pagamenti futuri previsti deve superare il valore totale annualizzato e

(C) modificare Q&A-14(e)(3) di Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6 per prevedere che i pagamenti futuri attesi totali nell'ambito di una rendita commerciale siano determinati utilizzando le tabelle o altre ipotesi attuariali che l'emittente del contratto utilizza effettivamente nel determinare il prezzo dei premi e dei benefici rispetto al contratto , purché tali tabelle o altre ipotesi attuariali siano ragionevoli.

(2) DATA DI ENTRATA IN VIGORE. — Le modifiche e gli emendamenti richiesti ai sensi del paragrafo (1) si considerano apportati alla data di entrata in vigore della presente legge e, a partire da tale data, il Segretario del Tesoro (o il Segretario del delegato) amministrerà e applicherà la legge in relazione agli anni del piano che iniziano prima, il, o dopo la data di entrata in vigore della presente legge in conformità con le modifiche apportate dalla sottosezione (a) e come se le azioni che il Segretario è tenuto a prendere ai sensi del paragrafo (1) era stato preso.

(a) Eliminazione di una sanzione in caso di rendita parziale.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) deve modificare i regolamenti ai sensi della sezione 401(a)(9) dell'Internal Revenue Code del 1986 per prevedere che se il beneficio di un dipendente è sotto forma di un conto individuale nell'ambito di un piano a contribuzione definita, il piano può consentire al dipendente di scegliere di ottenere l'importo richiesto da distribuire da tale conto in tale sezione per un anno da calcolare come l'eccedenza dell'importo totale richiesto per tale anno oltre l'importo della rendita per tale anno.

(b) Definizioni.—Ai fini di questa sezione—

(1) IMPORTO TOTALE RICHIESTO.—Il termine "importo totale richiesto", rispetto a un anno, indica l'importo che sarebbe richiesto per essere distribuito sotto Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–5 per l'anno, determinato trattando il saldo del conto all'ultima data di valutazione nell'anno solare immediatamente precedente come incluso il valore in quella data di tutti i contratti di rendita che sono stati acquistati con una parte di il conto e da cui vengono effettuati i pagamenti in conformità con Treas. Reg. sezione 1.401(a)(9)–6.

(2) UN IMPORTO DI rendita.—Il termine “importo di rendita”, rispetto ad un anno, è l'importo totale distribuito nell'anno da tutti i contratti di rendita descritti nel paragrafo (1).

(c) Modifiche normative conformi.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) emenda i regolamenti ai sensi delle sezioni 403 (b) (10), 408 (a) (6), 408 (b) (3) e 457(d)(2) dell'Internal Revenue Code del 1986 per conformarsi alle modifiche descritte nella sottosezione (a). Tali emendamenti di conformità tratteranno tutti i piani pensionistici individuali (come definiti nella sezione 7701(a)(37) di tale Codice) che un individuo detiene come proprietario, o che un individuo detiene come beneficiario dello stesso defunto, come uno di questi piani ai fini delle modifiche di cui alla lettera (a). Tali emendamenti conformi tratteranno anche tutti i contratti descritti nella sezione 403(b) di tale Codice che un individuo detiene in qualità di dipendente, o che un individuo detiene come beneficiario dello stesso defunto, come uno di tali contratti a tali fini.

(d) Data di entrata in vigore.—Le modifiche e gli emendamenti richiesti ai sensi dei commi (a) e (c) si considerano apportati alla data di entrata in vigore della presente legge e, a partire da tale data, tutte le leggi applicabili saranno applicate a tutti gli effetti come se fossero stati compiuti gli atti che il Segretario del Tesoro (o il suo delegato) è tenuto a compiere ai sensi di tali commi.

(a) In generale.- Non oltre la data che è 1 anno dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il regolamento emanato dal Dipartimento del Tesoro relativo alla "Requisiti di diversificazione dell'imposta sul reddito per i contratti di rendita variabile, dotazione e assicurazione sulla vita", 54 Fed. Reg. 8728 (2 marzo 1989), e apportare le necessarie modifiche corrispondenti ad altri regolamenti, al fine di facilitare l'uso di fondi negoziati in borsa come opzioni di investimento nell'ambito di contratti variabili ai sensi della sezione 817 (d) dell'Internal Revenue Code of 1986, ai sensi dei commi (b) e (c) della presente sezione.

(b) Designare alcuni partecipanti autorizzati e market maker come investitori idonei. - Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il Tesoro. Reg. sezione 1.817–5(f)(3) per fornire quella soddisfazione dei requisiti in Treas. Reg. la sezione 1.817–5(f)(2)(i) in relazione a un fondo negoziato in borsa non deve essere impedita a causa di interessi beneficiari in tale fondo detenuti da 1 o più partecipanti autorizzati o market maker.

(c) Confermare che le somiglianze con altri fondi sono irrilevanti. — Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il Tesoro. Reg. sezione 1.817–5(f) per confermare che, ai fini dell'imposta federale sul reddito, una società di investimento regolamentata, una partnership o un trust (incluso un fondo negoziato in borsa) che soddisfi i requisiti del Treas. Reg. la sezione 1.817–5(f) (2) e (3) non deve essere trattata come di proprietà del titolare di un contratto variabile ai sensi dei principi del Rev. Rul. 81-225, 1981-2 CB 12, semplicemente perché un'altra società di investimento regolamentata, partnership, trust o veicolo di investimento simile segue la stessa strategia di investimento, ha lo stesso gestore degli investimenti o detiene gli stessi investimenti.

(d) Definire i termini pertinenti.—Nella modifica del Treas. Reg. sezione 1.817–5(f)(3) in conformità con le sottosezioni (b) e (c) di questa sezione, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) fornirà definizioni coerenti con quanto segue:

(1) E CHANGE-TRADED FUND.—Il termine "exchange-traded fund" indica una società di investimento regolamentata, una partnership o un trust—

(A) che è registrato presso la Securities and Exchange Commission come società di investimento a capitale variabile o fondo di investimento unitario

(B) le cui azioni possono essere acquistate o rimborsate direttamente dal fondo solo da un partecipante autorizzato e

(C) le cui azioni sono negoziate durante la giornata su una borsa valori nazionale a prezzi di mercato che possono o meno essere uguali al valore patrimoniale netto delle azioni.

(2) UN PARTECIPANTE AUTORIZZATO.—Il termine "partecipante autorizzato" indica un istituto finanziario membro o partecipante di un'agenzia di compensazione registrata ai sensi della sezione 17A(b) del Securities Exchange Act del 1934 che entra in un rapporto contrattuale con un fondo negoziato in borsa in base al quale l'istituto finanziario è autorizzato ad acquistare e riscattare azioni direttamente dal fondo e a vendere tali azioni a terzi, ma solo se l'accordo contrattuale o la legge applicabile impedisce all'istituto finanziario di:

(A) acquistare le azioni per i propri scopi di investimento piuttosto che allo scopo esclusivo di creare e riscattare tali azioni per conto di terzi e

(B) vendere le azioni a terzi che non siano market maker o altrimenti descritti in Treas. Reg. sezione 1.817–5(f) (1) e (3).

(3) M ARKET MAKER.—Il termine "market maker" indica un istituto finanziario che è un broker o un dealer registrato ai sensi della sezione 15(b) del Securities Exchange Act del 1934 che mantiene la liquidità per un fondo negoziato in borsa su un borsa essendo sempre pronto ad acquistare e vendere azioni di tale fondo sul mercato, ma solo se l'istituto finanziario è contrattualmente o legalmente precluso alla vendita o all'acquisto di tali azioni a o da soggetti che non sono partecipanti autorizzati o altrimenti descritti in Treas. Reg. sezione 1.817–5(f) (2) e (3).

(e) Date di entrata in vigore, esecuzione e interpretazioni .—

(A) La sottosezione (b), e le definizioni di cui alla sottosezione (d), si applicano agli investimenti in conto patrimoniale separato effettuati alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente.

(B) Il comma (c) si applica agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 1983.

(2) APPLICAZIONE E INTERPRETAZIONI.- Prima della data in cui il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) emette i regolamenti finali ai sensi della presente sezione-

(A) il Segretario (o delegato) amministrerà e applicherà la legge in conformità con questa sezione e le date di entrata in vigore nel paragrafo (1) di questa sottosezione e

(B) i contribuenti possono fare affidamento sulle loro ragionevoli interpretazioni in buona fede delle precedenti sottosezioni di questa sezione.

(a) Studio. Non appena possibile dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro, il Segretario del Tesoro e il Direttore della Pension Benefit Guaranty Corporation (oi loro delegati) esamineranno la relazione e obblighi di divulgazione di-

(1) titolo I dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 applicabile ai piani pensionistici (come definito nella sezione 3(2) di tale legge) e

(2) l'Internal Revenue Code del 1986 applicabile ai piani pensionistici qualificati (come definito nella sezione 4974(c) di tale Codice, senza riguardo ai paragrafi (4) e (5) dello stesso).

(b) Relazione.-Non oltre 18 mesi dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro, il Segretario del Tesoro e il Direttore della Pension Benefit Guaranty Corporation (o i loro delegati), congiuntamente, e dopo aver consultato un gruppo equilibrato di rappresentanti dei partecipanti e dei datori di lavoro, in merito ai piani di cui alla sottosezione (a) deve riferire sull'efficacia dei requisiti di rendicontazione e divulgazione applicabili e formulare le raccomandazioni che possono essere appropriate ai comitati appropriati del Congresso per consolidare, semplificare, standardizzare e migliorare tali requisiti in modo da semplificare la rendicontazione per tali piani e garantire che i piani possano semplicemente fornire e partecipanti e beneficiari ricevano tempestivamente e comprendano meglio le informazioni di cui hanno bisogno per monitorare i loro piani, pianificare il pensionamento e ottenere il benefici che hanno guadagnato. Tale relazione deve valutare la misura in cui i piani pensionistici conservano le informazioni, i registri di lavoro e i documenti del piano necessari per garantire un calcolo accurato dei benefici futuri. Per valutare l'efficacia degli obblighi di rendicontazione e informativa applicabili, il resoconto include un'analisi, basata sui dati del piano, di come i partecipanti e i beneficiari forniscono le informazioni di contatto preferite, i metodi con cui gli sponsor del piano e i piani forniscono informative e il tasso in cui partecipanti e beneficiari (raggruppati per dati demografici chiave) ricevono, accedono e conservano le informazioni. Le agenzie condurranno indagini appropriate e raccolta di dati per ottenere tutte le informazioni necessarie.

Entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro e il Segretario del Tesoro (o i delegati di tali Segretari) adotteranno regolamenti in base ai quali un piano può, ma non è tenuto a, consolidare 2 o più degli avvisi richiesti dalle sezioni 404(c)(5)(B) e 514(e)(3) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1104(c)(5)(B) e 29 USC 1144(e)(3)) e le sezioni 401(k)(12)(D), 401(k)(13)(E) e 414(w)(4) dell'Internal Revenue Code del 1986 in un unico avviso a condizione che l'avviso combinato includa il contenuto richiesto, identifichi chiaramente le questioni ivi affrontate, sia fornito al momento e con la frequenza richiesta per ciascuno di tali avvisi e sia presentato in modo comprensibile e non oscuri o non riesca a evidenziare punti importanti per partecipanti e beneficiari.

(a) In generale.-Non oltre 6 mesi dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro (o il delegato del Segretario) modificherà i regolamenti ai sensi della sezione 404 del Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1104) per prevedere che, nel caso di un'alternativa di investimento designata che contenga un mix di classi di attività, un amministratore del piano può, ma non è obbligato a, utilizzare un benchmark che è una miscela di diversi indici di mercato mobiliare a base ampia se —

(1) la miscela è ragionevolmente rappresentativa delle partecipazioni nella classe di attività dell'alternativa di investimento designata

(2) allo scopo di determinare i rendimenti della miscela per periodi di 1, 5 e 10 anni di calendario (o per la durata dell'alternativa, se più breve), la miscela viene modificata almeno una volta all'anno per riflettere i cambiamenti le partecipazioni nella classe di attività dell'alternativa di investimento designata

(3) la miscela è presentata ai partecipanti e ai beneficiari in un modo ragionevolmente concepito per essere comprensibile e utile e

(4) ogni indice di mercato dei titoli utilizzato per una classe di attività associata soddisferebbe separatamente i requisiti di tali regolamenti per tale classe di attività.

(b) Studio.-Non oltre il 31 dicembre 2022, il Segretario del Lavoro (o il delegato del Segretario) presenterà un rapporto ai Comitati sui modi e sui mezzi e sull'istruzione e sul lavoro della Camera dei rappresentanti e ai Comitati per le finanze e Salute, istruzione, lavoro e pensioni del Senato per quanto riguarda l'efficacia dei requisiti di benchmarking ai sensi della sezione 2550.404a–5 del titolo 29, Codice dei regolamenti federali.

(a) In generale .- L'articolo 402(c) è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(12) DISTRIBUZIONE AL PIANO QUALIFICATO DI BENEFICIARIO NON CONIUGE.—Se, in relazione a qualsiasi parte di una distribuzione da un piano pensionistico idoneo descritto nella clausola (iii), (iv), (v) o (vi) del paragrafo (8)(B) di un dipendente deceduto, viene effettuato un trasferimento diretto da fiduciario a fiduciario a un altro di tale piano di un individuo che è un beneficiario designato (come definito dalla sezione 401(a)(9)(E)) del il lavoratore e chi non è il coniuge superstite del lavoratore-

"(A) il trasferimento sarà trattato come una distribuzione di rollover ammissibile, e

"(B) la sezione 401(a)(9)(B) (diversa dalla clausola (iv) della stessa) si applica a tale piano.".

(1) 403(a) PIANI.—Il comma (B) della sezione 403(a)(4) è modificato eliminando "e (11) e (9)" e inserendo ", (9), (11) e (12)”.

(2) 403(b) PIANI.—Il comma (B) della sezione 403(b)(8) è modificato eliminando "e (11)" e inserendo "(11) e (12)".

(3) 457 PIANI.—Il comma (B) dell'articolo 457(e)(16) è modificato eliminando “e (11)” e inserendo “(11) e (12)”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano alle distribuzioni effettuate dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale .- Il paragrafo (4) della sezione 457 (b) dell'Internal Revenue Code del 1986 è modificato inserendo ", o, nel caso di un piano di un datore di lavoro idoneo descritto nella sottosezione (e) (1) )(A), prima della data in cui l'indennizzo è (ma per il differimento) disponibile” prima della virgola in fine.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata da questa sezione si applica agli anni che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

Entro il 31 dicembre 2022, il Segretario del Tesoro (o suo delegato), d'intesa con il Segretario del Lavoro e il Direttore dell'ente di garanzia delle prestazioni pensionistiche (o loro delegati), semplificherà il modello di avvisi emesso ai sensi dell'art. 402 (f) dell'Internal Revenue Code del 1986 in modo da facilitare una migliore comprensione da parte dei destinatari delle diverse opzioni di distribuzione e delle relative conseguenze fiscali. Tali modelli di avvisi includono una spiegazione dell'effetto delle elezioni sui diritti coniugali.

(a) In generale.-Non oltre il 31 dicembre 2022, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà la sezione 1.414(s)–1(d)(3) del Regolamento del Tesoro per facilitare l'uso della cassaforte porti nelle sezioni 401(k)(12), 401(k)(13), 401(k)(16), 401(m)(11), 401(m)(12) e 401(m)(13 ) dell'Internal Revenue Code del 1986, e nella sezione 1.401 (a)(4)–3(b) del Regolamento del Tesoro, da piani che utilizzano la retribuzione base o il tasso di retribuzione nel determinare contributi o benefici. Tale facilitazione includerà una maggiore flessibilità nel soddisfare la definizione nella sezione 414(s) di tale Codice in situazioni in cui l'importo della retribuzione per lavoro straordinario pagabile in un anno può variare in modo significativo.

(b) Eccezione.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) può apportare qualsiasi modifica ai sensi della sottosezione (a) inapplicabile ai piani rispetto ai quali, su base coerente, gli straordinari costituiscono una componente importante di una parte sostanziale del dipendenti idonei a partecipare al piano che non sono dipendenti altamente retribuiti (come definito nella sezione 414(q) dell'Internal Revenue Code del 1986).

(1) cancellando "o un semplice conto pensionistico" nel paragrafo (1) e

(2) eliminando "o conto" nel paragrafo (2).

(b) Emendamenti di conformità. — L'articolo 408A(c)(2) è modificato aggiungendo alla fine la seguente frase a livello:

"Nell'applicazione del presente paragrafo a una persona per conto della quale i contributi elettivi del datore di lavoro sono versati su un semplice conto pensionistico, l'importo di cui alla lettera (A) è aumentato dell'importo dei contributi elettivi del datore di lavoro versati per conto della persona su tale conto, salvo nella misura in cui tali contributi superino l'importo in dollari applicabile (come definito nella sottosezione (p) (2) (E)) o causino i differimenti elettivi (come definito nella sezione 402 (g) (3)) per conto di tale individuo superare la limitazione di cui all'articolo 402 (g) (1) (tenendo conto della lettera (C) della stessa).”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale .- La sottosezione (a) della sezione 4974 è modificata eliminando "50 percento" e inserendo "25 percento".

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata dalla presente sezione si applica agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale.—Il comma (B) della sezione 414(v)(4) è modificato—

(1) eliminando "tranne che un piano" e inserendo "tranne che—

(2) eliminando il punto alla fine e inserendo ", e" e

(3) aggiungendo alla fine la seguente nuova clausola:

"(ii) per ogni anno in cui un datore di lavoro si conforma alla sezione 410(b) sulla base di settori di attività separati ai sensi della sezione 410(b)(5), il datore di lavoro può applicare il sottoparagrafo (A) per tale anno separatamente con rispetto ai dipendenti in ciascuna distinta linea di attività.”.

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicheranno agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale .- Il paragrafo (4) della sezione 72(t) è modificato inserendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(C) ROTAZIONI AL PIANO SUCCESSIVA.—Se—

"(i) i pagamenti descritti nel paragrafo (2)(A)(iv) vengono effettuati da un piano pensionistico qualificato,

“(ii) un trasferimento o un rollover da tale piano pensionistico qualificato di tutto o parte del beneficio del contribuente nell'ambito del piano è effettuato a un altro piano pensionistico qualificato, e

“(iii) le distribuzioni dai piani del cedente e del cessionario continuerebbero, congiuntamente, a soddisfare i requisiti del paragrafo (2) (A) (iv) se fossero state effettuate solo dal piano del cedente,

tale trasferimento o rollover non sarà trattato come una modifica ai sensi del sottoparagrafo (A)(ii), e la conformità al paragrafo (2)(A)(iv) sarà determinata sulla base delle distribuzioni combinate descritte nella clausola (iii). ”.

(b) Contratti di rendita non qualificati.—Il paragrafo (3) della sezione 72(q) è modificato—

(1) ridefinendo le clausole (i) e (ii) del sottoparagrafo (B) come sottoclausole (I) e (II), e spostando tali sottoclausole di 2 ems a destra

(2) ridisegnando i sottoparagrafi (A) e (B) come clausole (i) e (ii), spostando tali clausole 2 ems a destra e regolando di conseguenza la lingua del colore alla fine

(3) cancellando " pagamenti .—Se" e inserendo " pagamenti .—

(4) aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(B) SCAMBI AI CONTRATTI SUCCESSIVI.—Se—

"(i) i pagamenti descritti nel paragrafo (2)(D) sono effettuati da un contratto di rendita,

"(ii) viene effettuato uno scambio di tutto o parte di tale contratto con un altro contratto ai sensi della sezione 1035, e

“(iii) le distribuzioni aggregate dei contratti oggetto dello scambio continuano a soddisfare i requisiti del paragrafo (2)(D) come se lo scambio non avesse avuto luogo,

tale scambio non deve essere trattato come una modifica ai sensi del sottoparagrafo (A)(ii), e la conformità al paragrafo (2)(D) deve essere determinata sulla base delle distribuzioni combinate descritte nella clausola (iii).”.

(c) Comunicazione delle informazioni. — La sezione 6724 è modificata inserendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(g) Regola speciale per la segnalazione di alcune tasse aggiuntive. Nessuna sanzione sarà imposta ai sensi della sezione 6721 o 6722 se:

"(1) una persona effettua un reso o un rapporto ai sensi della sezione 6047 (d) o 408 (i) in relazione a qualsiasi distribuzione,

"(2) tale distribuzione viene effettuata a seguito di un rollover, trasferimento o scambio descritto nella sezione 72(t)(4)(C) o nella sezione 72(q)(3)(C),

“(3) nell'effettuare tale dichiarazione o rendicontazione la persona si basa su una certificazione fornita dal contribuente che le distribuzioni soddisfano i requisiti della sezione 72(t)(4)(C)(iii) o della sezione 72(q)(3) (B)(iii), a seconda dei casi, e

"(4) tale persona non ha conoscenza effettiva che le distribuzioni non soddisfano tali requisiti.".

(d) Approdo sicuro per il pagamento delle rendite .—

(1) PIANI DI PENSIONE QUALIFICATI. — Il comma (A) dell'articolo 72(t)(2) è modificato aggiungendo alla fine la seguente frase a livello:

“Ai fini della clausola (iv), i pagamenti periodici non devono essere trattati come sostanzialmente uguali semplicemente perché sono importi ricevuti come rendita, e tali pagamenti periodici devono essere considerati sostanzialmente uguali se sono pagabili in un periodo descritto in clausola (iv) e soddisfare i requisiti applicabili ai pagamenti di rendite ai sensi della sezione 401(a)(9).”.

(2) ALTRI CONTRATTI DI RENDITA. — Il paragrafo (2) dell'articolo 72(q) è modificato aggiungendo alla fine la seguente frase di riscatto:

“Ai fini del comma (D), i pagamenti periodici non possono non essere trattati come sostanzialmente uguali semplicemente perché sono importi ricevuti come rendita, e tali pagamenti periodici sono considerati sostanzialmente uguali se sono pagabili in un periodo descritto in sottoparagrafo (D) e soddisferebbe i requisiti applicabili ai pagamenti di rendite ai sensi della sezione 401 (a) (9) se tali requisiti fossero applicati.”.

(1) IN GENERALE.—Le modifiche apportate dalle sottosezioni (a), (b) e (c) si applicano ai trasferimenti, rollover e scambi che si verificano alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente.

(2) PAGAMENTI A NNUITA'. — L'emendamento apportato dalla sottosezione (d) si applica alle distribuzioni che iniziano alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente.

(3) NESSUNA INFERENZA. Niente negli emendamenti apportati da questa sezione deve essere interpretato per creare un'inferenza rispetto alla legge in vigore prima della data di entrata in vigore di tali emendamenti.

(a) In generale .- La clausola (i) della sezione 402 (e) (4) (D) è modificata inserendo dopo "articolo 401 (c) (1)". alla fine del secondo periodo la seguente: “La distribuzione di un contratto di rendita da un trust o da un piano di rendite di cui al primo periodo della presente clausola può essere assimilata a una distribuzione forfettaria.”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata da questa sezione entrerà in vigore come se inclusa nella sezione 1401 (b) (1) dello Small Business Job Protection Act del 1996.

(a) In generale.- Non oltre 6 mesi dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il Tesoro. Reg. sezione 1.415(c)–2(e), e apportare le necessarie modifiche di conformità ad altri Regolamenti del Tesoro, per prevedere che i piani possano consentire ai dipendenti che hanno avuto una cessazione del rapporto di lavoro di effettuare dilazioni o contributi descritti nella sottosezione (b) rispetto a indennità di fine rapporto o arretrati. Il Segretario del Tesoro (o delegato) può prevedere altre condizioni su tali dilazioni o contributi che siano necessarie per realizzare le finalità della presente sezione.

(b) I differimenti e i contributi descritti.—I differimenti oi contributi descritti in questa sottosezione sono:

(1) differimenti elettivi descritti nei sottoparagrafi (A), (B) o (C) della sezione 402 (g) (3) dell'Internal Revenue Code del 1986 (diversi dai differimenti elettivi ai sensi della sezione 401 (k) (11) di tale Codice)

(2) contributi elettivi nell'ambito di un piano di compensazione differito ammissibile descritto nella sezione 457 (b) di tale Codice e

(3) nella misura prevista da tale Segretario (o delegato), differimenti elettivi descritti nella sezione 402(g)(3)(D) o 401(k)(11) di tale Codice.

(c) Trattamento dei differimenti.- Salvo quanto diversamente stabilito dal Segretario del Tesoro (o dal delegato del Segretario) come necessario per realizzare le finalità di questa sezione, le regole descritte nella sottosezione (a) devono prevedere che i contributi o i differimenti sono, ai fini dell'articolo 457 e sottocapitolo D del capitolo 1 del sottotitolo A dell'Internal Revenue Code del 1986, essere trattati come contributi o differimenti effettuati per conto di dipendenti attivi, non per conto di ex dipendenti.

(a) In generale.—Il comma (B) della sezione 4972(c)(6) è modificato—

(1) eliminando "408(p)) o" e inserendo "408(p))" e

(2) inserendo ", o una pensione semplificata dei dipendenti (ai sensi della sezione 408(k))" dopo "401(k)(11))".

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate dalla presente sezione si applicano agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2019.

(a) Modifiche all'Internal Revenue Code del 1986 .—

(1) IN GENERALE. — L'articolo 414 è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(aa) Alcuni trasferimenti e fusioni di piani .—

“(1) IN GENERALE.—Secondo le regole prescritte dal Segretario, nessun importo può essere incluso nel reddito lordo a causa di—

“(A) un trasferimento di tutto o parte del saldo del conto di un partecipante o beneficiario, acquisito o meno, da un piano a contribuzione definita descritto nella sezione 401 (a) o nella sezione 403 (a) di un datore di lavoro a una rendita contratto descritto nella sezione 403(b) dello stesso datore di lavoro,

“(B) un trasferimento di tutto o parte del saldo del conto di un partecipante o beneficiario, acquisito o meno, da un contratto di rendita di cui alla sezione 403 (b) di un datore di lavoro a un piano a contribuzione definita descritto nella sezione 401 ( a) o sezione 403(a) dello stesso datore di lavoro, o

“(C) una fusione di un piano a contribuzione definita descritto nella sezione 401(a) o nella sezione 403(a) di un datore di lavoro con un contratto di rendita di cui alla sezione 403(b) dello stesso datore di lavoro,

a condizione che il trasferimento o la fusione non comportino una riduzione del beneficio di libero passaggio o del beneficio totale (incluso il beneficio non acquisito) di alcun partecipante o beneficiario. Un piano o contratto non deve essere considerato descritto nella sezione 401 (a), 403 (a) o 403 (b) (a seconda dei casi) solo perché tale piano o contratto si impegna in una cessione o fusione descritta in questo paragrafo .

“(2) DISTRIBUZIONI.—Gli importi trasferiti o fusi ai sensi del paragrafo (1) saranno soggetti ai requisiti dei paragrafi (3) e (4) e ai requisiti di distribuzione ai sensi della sezione 401(a), 403(a), o 403(b) applicabile al cessionario o al piano fuso.

“(3) CONSENSO SPOSALE E TUTELA ANTI-TAGLIO.—Nel caso di trasferimento o fusione descritti nel paragrafo (1), gli importi nel cessionario o nel piano unito che sono attribuibili al cedente o al piano predecessore:

“(A) (i) essere soggetto alla sezione 401(a)(11) e alla sezione 205 del Employee Retirement Income Security Act del 1974 nella misura in cui tali sezioni si applicassero a tali importi nel piano cedente o predecessore, o

“(ii) essere tenuto a soddisfare i requisiti della sezione 401(a)(11)(B)(iii)(I) e della sezione 205(b)(1)(C)(i) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 nella misura in cui tali sezioni si applicassero a tali importi nel piano cedente o predecessore, e

“(B) essere trattato come soggetto alla sezione 411(d)(6) e alla sezione 204(g) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 nella misura in cui tali importi erano soggetti a tali sezioni nel piano cedente o predecessore.

“(4) REGOLE SPECIALI.—Secondo le regole prescritte dal Segretario, nella misura in cui gli importi trasferiti o fusi ai sensi del paragrafo (1) avevano altrimenti diritto al trattamento dei nonni ai sensi del piano del cedente o del predecessore, tali importi (e il reddito o la perdita attribuibili allo stesso) resterà legittimato a tale trattamento nell'ambito del cessionario o del progetto fuso. Le regole prescritte dal Segretario richiedono che tali importi siano contabilizzati separatamente dal cessionario o dal progetto fuso. Ai fini del presente paragrafo, il termine "trattamento del nonno" indica qualsiasi trattamento speciale ai sensi del presente titolo fornito per prestazioni precedenti, periodi di tempo precedenti o determinate persone in relazione a una modifica della legge applicabile.

"(5) C ONSENSO.- Nel caso di un trust qualificato descritto nella sezione 401 (a) o 403 (a) e un contratto di rendita descritto nella sezione 403 (b) rispetto al quale i trasferimenti possono essere effettuati solo con il consenso di un partecipante o beneficiario ai sensi di tale trust o contratto o ai sensi della legge applicabile, tale requisito di consenso si applica indipendentemente dalla presente sottosezione. Nessuna disposizione del presente comma pregiudica l'applicazione delle condizioni contrattuali o del piano altrimenti applicabili in caso di recesso dal contratto o dal piano.”.

(2) A GGREGAZIONE. — Il paragrafo (2) della sezione 414(t) è modificato inserendo "414(aa)" dopo "274(j)".

(3) MODIFICHE TECNICHE.—Il titolo della sottosezione (z) dell'articolo 414 è modificato eliminando “pianta” e inserendo “pianta della chiesa”.

(b) Modifica all'Employee Retirement Income Security Act del 1974.—La Sezione 4 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1003) è modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(d) Il presente titolo si applica a qualsiasi piano o contratto descritto nella sezione 414 (aa) dell'Internal Revenue Code del 1986 nella misura necessaria per conformarsi ai requisiti di tale sezione.".

(1) IN GENERALE.-Le modifiche apportate da questa sezione si applicano ai trasferimenti o fusioni negli anni che iniziano dopo che il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) ha prescritto le regole ai sensi della sezione 414 (aa) dell'Internal Revenue Code del 1986, come aggiunto da questa sezione.

(2) NORME.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) emette le regole ai sensi dell'articolo 414(aa) del Codice interno del 1986, come aggiunto, entro 1 anno dalla data di entrata in vigore della presente legge .

(a) In generale.— L'articolo 401(a)(9), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

"(L) ECCEZIONE ALLE DISTRIBUZIONI MINIME RICHIESTE DURANTE LA VITA DEL DIPENDENTE O DEL BENEFICIARIO IN CUI LE ATTIVITÀ NON SUPERANO $ 100.000.—

“(i) IN GENERALE.—Se, a una data di misurazione, il valore aggregato dell'intero interesse di un dipendente in base a tutti i piani pensionistici idonei applicabili non supera $ 100.000, allora, rispetto a qualsiasi piano pensionistico idoneo applicabile del dipendente , durante l'anno solare successivo che inizia prima della successiva data di misurazione i requisiti di cui alla lettera (A) non si applicano al dipendente.

"(ii) UN PIANO DI PENSIONE IDONEO APPLICABILE.—Ai fini del presente comma, il termine 'piano pensionistico idoneo applicabile' indica un piano pensionistico idoneo (come definito nella sezione 402(c)(8)(B)) e qualsiasi altro piano , contratto o accordo a cui si applicano i requisiti del presente paragrafo, ma non include alcun piano a benefici definiti.

“(I) PRIME DATE DI MISURAZIONE.—La data di misurazione iniziale per un dipendente è l'ultimo giorno dell'anno solare che precede il precedente di—

"(aa) l'anno solare in cui il dipendente raggiunge l'età applicabile, o

“(bb) l'anno solare in cui il dipendente muore.

“(II) DATE DI MISURAZIONE SUCCESSIVE.—Se, in un anno solare, un dipendente al quale non si applica il comma (A) in ragione della clausola (i) riceve contributi, rinnovi o trasferimenti di importi che non erano stati precedentemente presi in considerazione conto nell'applicazione del presente comma, l'ultimo giorno di quell'anno solare sarà una nuova data di misurazione e sarà presa una nuova determinazione se la clausola (i) si applica a tale dipendente.

“(III) NORMA SPECIALE.—Nel caso di un dipendente che riceve estratti conto almeno annualmente in relazione a un piano, il valore dell'interesse del dipendente in tale piano come mostrato nell'ultimo estratto conto fornito a tale dipendente per tale anno solare può (a scelta del dipendente) essere trattato come il valore dell'interesse del dipendente in tale piano alla data di valutazione. Se tale ultimo estratto conto non include tutti gli importi descritti nella sottoclausola (II) per tale anno solare, l'ultimo giorno dell'anno solare successivo sarà una nuova data di misurazione in conformità con la sottoclausola (II) e una nuova determinazione sarà effettuata come se la clausola (i) si applica a tale dipendente.

“(iv) DETERMINAZIONE DEL VALORE.—Ai fini del presente comma, il valore dell'interesse di un dipendente in un piano è il saldo del conto di tale piano.

“(v) PASSAGGIO IN ECCEZIONE.—Nel caso di un dipendente il cui saldo aggregato descritto nella clausola (i) alla data di misurazione superi l'importo in dollari in vigore ai sensi di tale clausola di meno di $ 10.000, le distribuzioni richieste ai sensi il presente paragrafo per gli anni solari che iniziano dopo tale data di misurazione e prima della data di misurazione successiva è pari all'importo che ha lo stesso rapporto con le distribuzioni richieste altrimenti determinate ai sensi del presente paragrafo come:

"(I) l'importo di cui tale saldo aggregato supera tale importo in dollari così in effetti, si riferisce a

"(vi) ADEGUAMENTI DEL COSTO DELLA VITA.—Il Segretario adeguerà annualmente l'importo di $ 100.000 specificato nella clausola (i) per gli aumenti del costo della vita allo stesso tempo e nello stesso modo degli adeguamenti ai sensi della sezione 415 (d) eccetto che il periodo di base sarà il trimestre solare che inizia il 1 luglio 2021 e qualsiasi aumento che non sia un multiplo di $ 5.000 sarà arrotondato al successivo multiplo più basso di $ 5.000.

“(vii) AFFIDABILITÀ DEL P LAN.—L'amministratore del piano di un piano pensionistico idoneo applicabile avrà diritto a fare affidamento su una certificazione fornita da un dipendente che l'interesse di tale dipendente in altri piani pensionistici idonei applicabili non impedisce a tale dipendente di essere descritto nella clausola (io). Tale certificazione si applica a tutti gli anni futuri in assenza di una certificazione contraria da parte del dipendente, e si applica all'anno in corso se ricevuta entro il 1 marzo di tale anno in corso. Se tale certificazione non viene ricevuta dall'amministratore del piano entro il 1 marzo di un anno per il quale deve essere effettuata una distribuzione richiesta ai sensi del sottoparagrafo (A), l'amministratore del piano deve essere trattato come tenuto a effettuare la distribuzione richiesta ai sensi del paragrafo (A) tale anno.”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata da questa sezione si applica alle date di valutazione iniziali che si verificano a partire dal 31 dicembre 2021.

(a) In generale. — La sezione 403(b) è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(15) REGOLE SPECIALI RELATIVE AI RITIRI PER DIFFICOLTÀ.—Ai fini dei paragrafi (7) e (11)—

"(A) UN'IMPORTI CHE POSSONO ESSERE RITIRATI.—I seguenti importi possono essere distribuiti in caso di difficoltà del dipendente:

“(i) Contributi effettuati ai sensi di un accordo di riduzione del salario (ai sensi della sezione 3121(a)(5)(D)).

“(ii) Contributi qualificati non elettivi (come definiti nella sezione 401(m)(4)(C)).

“(iii) Contributi corrispondenti qualificati descritti nella sezione 401(k)(3)(D)(ii)(I).

“(iv) Guadagni su eventuali contributi descritti nelle clausole (i), (ii) o (iii).

"(B) NESSUN OBBLIGO DI ASSUMERE UN PRESTITO DISPONIBILE.—Una distribuzione non deve essere trattata come se non fosse stata effettuata a causa delle difficoltà di un dipendente solo perché il dipendente non prende alcun prestito disponibile nell'ambito del piano.".

(1) L'articolo 403(b)(7)(A)(i)(V) è modificato eliminando “nel caso di contributi versati in virtù di un accordo di riduzione dello stipendio (ai sensi dell'articolo 3121(a)(5) (D))” e inserendo “salvo quanto previsto dal paragrafo (15)”.

(2) Il paragrafo (11) della sezione 403 (b), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato:

(A) eliminando "in" nel sottoparagrafo (B) e inserendo "salvo le disposizioni del paragrafo (15), in" e

(B) eliminando l'ultima frase.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni del piano che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Informazioni rese disponibili.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) mette a disposizione del pubblico le seguenti informazioni:

(1) Una panoramica delle leggi e dei regolamenti relativi ai piani pensionistici individuali (come definiti nella sezione 7701 (a) (37) dell'Internal Revenue Code del 1986), tra cui:

(A) limiti ai contributi

(B) limiti alle detrazioni per contributi

(D) distribuzioni minime richieste

(E) operazioni vietate non esenti e

(F) conseguenze fiscali per le distribuzioni anticipate.

(2) Esempi di errori comuni dei contribuenti rispetto alle leggi e ai regolamenti descritti nel paragrafo (1) e istruzioni su come evitare tali errori.

(b) Riduzione dell'accisa sui contributi in eccesso. — L'articolo 4973 è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

"(i) Riduzione dell'imposta in alcuni casi .-

“(1) R EDUZIONE.—Nel caso di un contribuente che—

"(A) corregge, durante la finestra di correzione, un contributo in eccesso che è stato versato a un piano pensionistico individuale e che ha comportato l'imposizione di un'imposta ai sensi del paragrafo (1) o (3) della sottosezione (a), e

"(B) presenta una dichiarazione, durante la finestra di correzione, che riflette tale imposta (come modificata da questa sottosezione),

la prima e la seconda frase del comma (a) si applicano sostituendo «3 per cento» con «6 per cento» ogni luogo in cui compare.

“(2) FINESTRA DI CORREZIONE. Ai fini della presente sottosezione, il termine "finestra di correzione" indica il periodo che inizia alla data in cui l'imposta di cui alla sottosezione (a) è imposta in relazione a un contributo in eccesso e termina il prima di-

“(A) la data in cui il Segretario avvia una verifica, o altrimenti richiede il pagamento, in relazione al contributo in eccesso, o

“(B) l'ultimo giorno del secondo anno d'imposta che inizia dopo la fine dell'anno d'imposta in cui è riscossa l'imposta di cui alla lettera (a).”.

(c) Riduzione dell'accisa in caso di mancata adozione delle distribuzioni minime richieste. — L'articolo 4974, come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

"(e) Riduzione dell'imposta in alcuni casi .-

“(1) R EDUZIONE.—Nel caso di un contribuente che—

"(A) corregge, durante la finestra di correzione, una carenza di distribuzioni da un piano pensionistico individuale che ha comportato l'imposizione di un'imposta ai sensi della sottosezione (a), e

"(B) presenta una dichiarazione, durante la finestra di correzione, che riflette tale imposta (come modificata da questa sottosezione),

la prima frase del comma (a) si applica sostituendo «10 per cento» con «25 per cento».

“(2) FINESTRA DI CORREZIONE.—Ai fini della presente sottosezione, il termine “finestra di correzione” indica il periodo di tempo che inizia dalla data in cui è imposta l'imposta di cui alla sottosezione (a) in relazione a un deficit di distribuzioni da un piano pensionistico individuale e termina il prima di—

“(A) la data in cui il Segretario avvia una verifica, o altrimenti richiede il pagamento, in relazione all'ammanco di distribuzioni, o

“(B) l'ultimo giorno del secondo anno d'imposta che inizia dopo la fine dell'anno d'imposta in cui è riscossa l'imposta di cui alla lettera (a).”.

(d) Abrogazione della sanzione interdittiva fiscale .—

(1) IN GENERALE.- Il paragrafo (2) della sottosezione (e) dell'articolo 408 è abrogato.

(A) L'articolo 408(e)(1) è modificato eliminando "(2) o".

(B) Gli articoli 220(e)(2), 223(e)(2) e 530(e) sono modificati eliminando "paragrafi (2) e (4) dell'articolo 408(e)" e inserendo "sezione 408(e)(4)”.

(C) L'articolo 4975 (c) (3) è modificato eliminando “il conto cessa di essere un conto pensionistico individuale a causa dell'applicazione dell'articolo 408 (e) (2) (A) o se”.

(e) Prescrizione.—La sottosezione (l) della sezione 6501 dell'Internal Revenue Code del 1986 è modificata—

(1) al paragrafo (1), inserendo "(diverso da un piano pensionistico individuale)" dopo "sezione 4975" e

(2) aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(4) PIANI DI PENSIONAMENTO INDIVIDUALI. — Ai fini di qualsiasi imposta imposta dalla sezione 4973, 4974 o 4975 in relazione a un piano pensionistico individuale, la dichiarazione di cui alla presente sezione sarà la dichiarazione dei redditi presentata dalla persona in cui è riscossa l'imposta di cui a tale sezione per l'anno in cui si è verificato l'atto (o l'omissione) che ha determinato l'assoggettamento dell'imposta.Nel caso di una persona che non è tenuta a presentare una dichiarazione dei redditi per tale anno:

“(A) la dichiarazione di cui alla presente sezione deve essere la dichiarazione dei redditi che tale persona avrebbe dovuto presentare ma per il fatto che tale persona non era tenuta a presentare tale dichiarazione, e

“(B) il termine di 3 anni di cui al comma (a) relativo alla dichiarazione si considera decorrente dalla data entro la quale la dichiarazione avrebbe dovuto essere presentata (esclusa ogni proroga della stessa).”.

(1) IN GENERALE.- Fatti salvi i paragrafi (2) e (3), questa sezione e le modifiche apportate da questa sezione entreranno in vigore alla data di entrata in vigore della presente legge.

(A) IN GENERALE.-Le modifiche apportate da questa sezione si applicheranno a qualsiasi determinazione o influenza di responsabilità per imposte, interessi o sanzioni che sia effettuata alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente, indipendentemente dal fatto che la condotta su cui si basa la determinazione è avvenuta prima di tale data di emanazione.

(B) CALCOLO DELLA FINESTRA DI CORREZIONE IN ALCUNI CASI.—Nel caso di un errore che avrebbe potuto essere corretto ai sensi della sezione 4973 (i) o 4974 (e) dell'Internal Revenue Code del 1986 se l'imposta non fosse stata imposta ai sensi dell'articolo 4973(a) o 4974(a), a seconda dei casi, di tale Codice prima della data di entrata in vigore della presente legge, la finestra di correzione di cui agli articoli 4973(i) e 4974(e) di tale Codice (come aggiunto da questa sezione) è il periodo che inizia alla data in cui tale imposta è stata imposta e termina il primo di-

(i) la data in cui il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) avvia una verifica o richiede in altro modo il pagamento in relazione alla condotta descritta nella sezione 4973 (a) o 4974 (a), a seconda dei casi, di tale Codice o

(ii) l'ultimo giorno del secondo anno d'imposta che inizia dopo l'anno d'imposta in cui ricorre la data di entrata in vigore della presente legge.

(3) A TTUAZIONE.— La sottosezione (a) deve essere attuata non appena ragionevolmente possibile dopo l'entrata in vigore della presente legge, ma in nessun caso oltre la data che è 1 anno dopo tale data di entrata in vigore.

(a) In generale.—Il comma (A) della sezione 72(t)(2), come modificato dalla presente Legge, è ulteriormente modificato—

(1) eliminando "o" alla fine della clausola (vii)

(2) eliminando il punto alla fine della clausola (viii) e inserendo ", o" e

(3) inserendo dopo la clausola (viii) la seguente nuova clausola:

"(ix) attribuibile al prelievo di interessi o altri redditi maturati su contributi in eccesso (come definiti nella sezione 4973 (b) (senza riguardo alla penultima frase)) a un piano pensionistico individuale.".

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicheranno a qualsiasi determinazione o influenza di responsabilità per imposte, interessi o sanzioni effettuata alla data di entrata in vigore della presente legge o successivamente, indipendentemente dal fatto che l'atto (o l'omissione) su cui si basa la determinazione è avvenuto prima di tale data di emanazione. Nonostante la frase precedente, nulla nelle modifiche apportate da questa sezione deve essere interpretato per creare un'inferenza rispetto alla legge in vigore prima della data di entrata in vigore di tali modifiche.

(a) In generale.—Il comma (A) della sezione 72(t)(10) è modificato eliminando "414(d))" e inserendo "414(d)) o una distribuzione da un piano descritto nella clausola (iii ), (iv), o (vi) della sezione 402(c)(8)(B) a un dipendente che fornisce servizi antincendio”.

(b) Modifica di conformità.—Il titolo del paragrafo (10) della sezione 72(t) è modificato—

(1) colpendo "pubblico", e

(2) cancellando “nei piani governativi”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano alle distribuzioni effettuate dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Modifica del Employee Retirement Income Security Act del 1974 .—

(1) IN GENERALE. — La parte 1 del sottotitolo B del sottocapitolo I dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 è modificata ridefinendo la sezione 111 come sezione 112 e inserendo dopo la sezione 110 la seguente nuova sezione:

“(a) In generale.- Nonostante qualsiasi altra disposizione del presente titolo, in relazione a qualsiasi piano di conto individuale, nessuna divulgazione, avviso o altro documento del piano (diverso dagli avvisi e dai documenti descritti nei paragrafi (1) e (2) ) devono essere fornite con questo titolo a qualsiasi partecipante non iscritto se il partecipante non iscritto riceve:

"(1) in relazione al periodo di elezione annuale della stagione aperta in relazione al piano o, in mancanza di tale periodo, entro un periodo ragionevole prima dell'inizio di ciascun anno del piano, un avviso annuale di sollecito dell'idoneità di tale partecipante a partecipare in tale piano e qualsiasi scadenza elettorale applicabile ai sensi del piano e

“(2) qualsiasi documento richiesto da tale partecipante che il partecipante avrebbe diritto a ricevere senza riguardo a questa sezione.

"(b) Partecipante non iscritto.—Ai fini della presente sezione, il termine "partecipante non iscritto" indica un dipendente che—

"(1) è idoneo a partecipare a un piano di account individuale

"(2) ha ricevuto tutte le comunicazioni, le informazioni e gli altri documenti del piano richiesti, inclusa la descrizione del piano di sintesi, che devono essere forniti ai sensi del presente titolo in relazione all'idoneità iniziale di tale partecipante a partecipare a tale piano

“(3) non partecipa a tale piano e

“(4) non ha un equilibrio nel piano.

Ai fini della presente sezione, qualsiasi idoneità a partecipare al piano dopo un periodo per il quale tale dipendente non era idoneo a partecipare sarà trattata come idoneità iniziale.

“(c) Avviso di sollecito annuale.—Ai fini della presente sezione, il termine 'avviso di sollecito annuale' indica un avviso fornito in conformità con la sezione 2520.104b–1 del titolo 29, Code of Federal Regulations (o qualsiasi regolamento successivo), che —

"(1) è fornito in relazione al periodo di elezione annuale della stagione aperta rispetto al piano o, in mancanza di tale periodo, è fornito entro un periodo ragionevole prima dell'inizio di ciascun anno del piano

"(2) notifica al partecipante non iscritto di-

"(A) l'idoneità del partecipante non iscritto a partecipare al piano e

“(B) i principali benefici previsti dal piano e i principali diritti e caratteristiche previsti dal piano che incidono su tali benefici e

"(3) fornisce tali informazioni in modo prominente calcolato per essere compreso dal partecipante medio.".

(2) MODIFICA C LERICA.—L'indice della sezione 1 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 è modificato eliminando la voce relativa alla sezione 111 e inserendo dopo la voce relativa alla sezione 110 le seguenti nuove voci:

(b) Modifica dell'Internal Revenue Code del 1986. — La Sezione 414, come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(bb) Eliminazione dei requisiti del piano non necessari relativi ai partecipanti non iscritti .—

“(1) IN GENERALE.- Nonostante qualsiasi altra disposizione del presente titolo, in relazione a qualsiasi piano a contribuzione definita, nessuna divulgazione, avviso o altro documento del piano (diverso dagli avvisi e dai documenti descritti nei sottoparagrafi (A) e (B) ) devono essere fornite con questo titolo a qualsiasi partecipante non iscritto se il partecipante non iscritto riceve:

"(A) in relazione al periodo di elezione annuale della stagione aperta in relazione al piano o, in mancanza di tale periodo, entro un periodo ragionevole prima dell'inizio di ciascun anno del piano, un avviso di promemoria annuale dell'idoneità di tale partecipante a partecipare in tale piano e qualsiasi scadenza elettorale applicabile ai sensi del piano, e

“(B) qualsiasi documento richiesto da tale partecipante che il partecipante avrebbe diritto a ricevere senza riguardo a questa sottosezione.

“(2) PARTECIPANTE NON Iscritto. — Ai fini della presente sottosezione, il termine "partecipante non iscritto" indica un dipendente che:

“(A) è idoneo a partecipare a un piano a contribuzione definita,

"(B) ha ricevuto tutti gli avvisi, le divulgazioni e gli altri documenti del piano che devono essere forniti in base a questo titolo e la descrizione del piano di sintesi come previsto nella sezione 104 (b) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 in relazione a tale partecipante idoneità iniziale a partecipare a tale piano,

“(C) non partecipa a tale piano, e

“(D) non ha un equilibrio nel piano.

Ai fini della presente sottosezione, qualsiasi idoneità a partecipare al piano dopo un periodo per il quale tale dipendente non era idoneo a partecipare sarà trattata come idoneità iniziale.

"(3) AVVISO DI SOMMARIO ANNUALE. - Ai fini della presente sottosezione, il termine "avviso di sollecito annuale" indica l'avviso descritto nella sezione 111 (c) dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974.".

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni del piano che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Pagamenti in eccesso ai sensi dell'Internal Revenue Code del 1986 .—

(1) REQUISITI DI QUALIFICAZIONE. — L'articolo 414, come modificato dalle precedenti disposizioni della presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

"(cc) Norme speciali applicabili ai pagamenti in eccesso delle prestazioni .-

“(1) IN GENERALE.—Un piano non deve essere trattato come descritto nelle clausole (i), (ii), (iii) o (iv) della sezione 219(g)(5)(A) (e non deve essere considerato conforme ai requisiti della sezione 401 (a) o 403) solo perché:

"(A) il piano non riesce a ottenere il pagamento da alcun partecipante, beneficiario, datore di lavoro, sponsor del piano, fiduciario o altra parte a causa di eventuali pagamenti in eccesso involontari di benefici effettuati dal piano, o

“(B) lo sponsor del piano modifica il piano per aumentare i pagamenti dei benefici passati o futuri ai partecipanti e ai beneficiari interessati al fine di adeguarsi a precedenti pagamenti involontari di benefici.

“(2) R EDUZIONE DEI PAGAMENTI FUTURI DEI BENEFICI E RECUPERO DA PARTE RESPONSABILE. — Il paragrafo (1) non mancherà di applicarsi a un piano solo perché, dopo aver scoperto un pagamento in eccesso del beneficio, tale piano—

"(A) riduce i pagamenti futuri dei benefici all'importo corretto previsto dai termini del piano, o

“(B) chiede il recupero dalla persona o dalle persone responsabili di tale pagamento in eccesso.

“(3) OBBLIGHI DI FINANZIAMENTO DEL DATORE DI LAVORO.—Nulla in questa sottosezione esonera un datore di lavoro dall'obbligo impostogli di versare contributi a un piano per soddisfare gli standard minimi di finanziamento ai sensi delle sezioni 412 e 430 o per prevenire o ripristinare una decadenza inammissibile in secondo la sezione 411.

“(4) RISPETTO DELLE LIMITAZIONI DEI BENEFICI.— Nonostante il paragrafo (1), un piano a cui si applica il paragrafo (1) deve osservare tutte le limitazioni impostegli dalla sezione 401(a)(17) o 415. Il piano può imporre tale limitazioni utilizzando qualsiasi metodo approvato dal Segretario per il recupero dei benefici precedentemente corrisposti o delle assegnazioni precedentemente effettuate in eccesso rispetto a tali limitazioni.

“(5) C OORDINAMENTO CON ALTRI REQUISITI DI QUALIFICAZIONE.—Il Segretario può emanare regolamenti o altre linee guida di applicabilità generale che specifichino come i pagamenti in eccesso dei benefici e il loro recupero o mancato recupero da parte di un partecipante o beneficiario devono essere presi in considerazione al fine di soddisfare qualsiasi requisito applicabile a un piano a cui si applica il paragrafo (1).”.

(2) R OLLOVER. — L'articolo 402(c), come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(13) Nel caso di un pagamento involontario di un beneficio in eccesso da un piano a cui si applica la sezione 414 (cc) (1) che viene trasferito a un piano pensionistico idoneo da o per conto di un partecipante o beneficiario:

“(A) la parte di tale pagamento in eccesso rispetto alla quale non è richiesto il rimborso per conto del piano sarà trattata come se fosse stata pagata in una distribuzione di rollover ammissibile se il pagamento sarebbe stato una distribuzione di rollover ammissibile ma per essere un pagamento in eccesso, e

“(B) la parte di tale pagamento in eccesso rispetto alla quale si chiede il rimborso per conto del piano sarà autorizzata a essere restituita a tale piano e in tal caso sarà trattata come una distribuzione di rollover ammissibile trasferita a tale piano dal partecipante o beneficiario che ha ricevuto tale pagamento in eccesso (e i piani che effettuano e ricevono tale trasferimento saranno considerati come consentirne il trasferimento).

In ogni caso in cui si chiede il rimborso per conto del piano ma è contestato dal partecipante o beneficiario che ha ricevuto tale pagamento in eccesso, tale controversia sarà soggetta alle procedure di reclamo e ricorso del piano che ha effettuato tale pagamento in eccesso, tale piano ne darà comunicazione al piano che riceve il rinnovo di tale controversia e il piano che riceve il rinnovo manterrà tale pagamento in eccesso per conto del partecipante o del beneficiario (e avrà il diritto di trattare tale pagamento in eccesso come attività del piano) in attesa dell'esito di tali procedure.”.

(b) Pagamenti in eccesso ai sensi dell'ERISA. — La sezione 206 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1056) è modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(h) Norme speciali applicabili ai pagamenti in eccesso delle prestazioni .-

“(1) NORMA G ENERALE.—Nel caso di un involontario pagamento in eccesso del beneficio da parte di qualsiasi piano pensionistico, il fiduciario del piano responsabile non sarà considerato non aver rispettato i requisiti di questo titolo semplicemente perché tale fiduciario determina, nell'esercizio della sua discrezione fiduciaria, di non chiedere il recupero di tutto o parte di tale pagamento in eccesso da-

“(A) qualsiasi partecipante o beneficiario,

"(B) qualsiasi sponsor del piano o datore di lavoro che contribuisce a-

"(i) un piano di conto individuale, a condizione che l'importo necessario per prevenire o ripristinare qualsiasi inammissibile confisca dal conto di qualsiasi partecipante o beneficiario derivante dal pagamento in eccesso sia, separatamente e indipendentemente dal pagamento in eccesso, assegnato a tale conto ai sensi del requisiti di non decadenza della sezione 203 (ad esempio, dal conto di decadenza del piano, contributi aggiuntivi del datore di lavoro o recuperi da parte dei responsabili del pagamento in eccesso), o

“(ii) un piano pensionistico a benefici definiti soggetto alle regole di finanziamento nella parte 3 del presente sottotitolo B, a meno che il fiduciario del piano responsabile determini, nell'esercizio della sua discrezione fiduciaria, che il mancato recupero, in tutto o in parte, del pagamento in eccesso più rapidamente del necessario in base a tali regole di finanziamento influenzerebbe sostanzialmente la capacità del piano di pagare i benefici dovuti ad altri partecipanti e beneficiari, o

“(C) qualsiasi fiduciario del piano, diverso da un fiduciario (compreso uno sponsor del piano o un datore di lavoro che agisce a titolo fiduciario) la cui violazione dei suoi doveri fiduciari abbia comportato tale pagamento in eccesso, a condizione che se il piano ha stabilito procedure prudenti per prevenire e ridurre al minimo il pagamento in eccesso dei benefici e i fiduciari del piano pertinenti hanno seguito tali procedure, un pagamento in eccesso involontario del beneficio non darà luogo a una violazione del dovere fiduciario.

“(2) R EDUZIONE DEI PAGAMENTI FUTURI DEI BENEFICI E RECUPERO DA PARTE RESPONSABILE.—Il paragrafo (1) non mancherà di applicarsi in relazione a qualsiasi pagamento inavvertitamente indebito del beneficio semplicemente perché, dopo aver scoperto tale pagamento in eccesso, il fiduciario del piano responsabile—

"(A) riduce i pagamenti futuri dei benefici all'importo corretto previsto dai termini del piano, o

“(B) chiede il recupero dalla persona o dalle persone responsabili del pagamento in eccesso.

"(3) OBBLIGHI DI FINANZIAMENTO DEL DATORE DI LAVORO.—Nulla in questa sottosezione esonera un datore di lavoro dall'obbligo impostogli di versare contributi a un piano per soddisfare gli standard minimi di finanziamento di cui alla parte 3 del presente sottotitolo B o per prevenire o ripristinare un inammissibile decadenza ai sensi dell'articolo 203.

“(4) R ISCIMENTO DAI PARTECIPANTI E BENEFICIARI.—Se il fiduciario responsabile del piano, nell'esercizio della sua discrezione fiduciaria, decide di chiedere il rimborso da un partecipante o beneficiario di tutto o parte di un involontario pagamento in eccesso del beneficio effettuato dal piano a tale partecipante o beneficiario, può farlo, alle seguenti condizioni:

“(A) Non sono richiesti interessi o altri importi aggiuntivi (come costi o commissioni di riscossione) sugli importi pagati in eccesso.

"(B) Se il piano cerca di recuperare i pagamenti in eccesso passati di un beneficio periodico non decrescente riducendo i pagamenti dei benefici futuri-

"(i) la riduzione cessa dopo che il piano ha recuperato l'intero importo in dollari del pagamento in eccesso,

"(ii) l'importo recuperato ogni anno solare non supera il 10 percento dell'intero importo in dollari del pagamento in eccesso, e

“(iii) i pagamenti futuri dei benefici non sono ridotti al di sotto del 90% dell'importo periodico altrimenti pagabile secondo i termini del piano.

In alternativa, se il piano mira a recuperare le eccedenze pregresse di un beneficio periodico non decrescente attraverso una o più rate, la somma di tali rate in qualsiasi anno solare non supera la somma delle riduzioni che sarebbero consentite in tale anno ai sensi la frase precedente.

“(C) Se il piano cerca di recuperare pagamenti in eccesso in passato di un beneficio diverso da un beneficio periodico non decrescente, il piano soddisfa i requisiti sviluppati dal Segretario del Tesoro ai fini del presente comma.

"(D) Gli sforzi per recuperare i pagamenti in eccesso non vengono effettuati tramite un'agenzia di riscossione o terzi simili e tali sforzi non sono accompagnati da minacce di contenzioso, a meno che il fiduciario del piano responsabile non ritenga ragionevolmente che potrebbe prevalere in un'azione civile intentata in un tribunale federale o statale per recuperare i pagamenti in eccesso.

“(E) Il rimborso dei pagamenti in eccesso a un partecipante non è richiesto a nessun beneficiario del partecipante, incluso il coniuge, il coniuge superstite, l'ex coniuge o altri beneficiari.

“(F) Il rimborso non può essere richiesto se il primo pagamento in eccesso si è verificato più di 3 anni prima che il partecipante o il beneficiario sia stato informato per iscritto dell'errore.

“(G) Un partecipante o beneficiario al quale si chiede il risarcimento ha il diritto di contestare in tutto o in parte il recupero in base alle richieste del piano e alle procedure di ricorso.

“(H) Nel determinare l'importo del recupero da chiedere, il fiduciario responsabile del piano può tenere conto delle difficoltà che il recupero probabilmente imporrebbe al partecipante o al beneficiario.

“(5) EFFETTO DELLA COLPA.—I sottoparagrafi da (A) a (F) del paragrafo (4) non si applicano per proteggere un partecipante o beneficiario colpevole. Ai fini del presente paragrafo, un partecipante o beneficiario è colpevole se l'individuo è responsabile del pagamento in eccesso (ad esempio attraverso false dichiarazioni o omissioni che hanno portato al pagamento in eccesso), o se l'individuo sapeva, o aveva buone ragioni per sapere, date le circostanze, che il pagamento oi pagamenti del sussidio erano materialmente superiori all'importo corretto. Nonostante la frase precedente, un individuo non è colpevole semplicemente perché riteneva che il pagamento o i pagamenti del beneficio fossero o potessero essere superiori all'importo corretto, se l'individuo ha sollevato tale questione con un rappresentante autorizzato del piano e gli è stato detto che il pagamento o i pagamenti erano non superiore all'importo corretto. Per quanto riguarda un partecipante o un beneficiario colpevole, gli sforzi per recuperare i pagamenti in eccesso non devono essere compiuti attraverso minacce di contenzioso, a meno che un avvocato per il piano non possa fare le dichiarazioni richieste ai sensi dell'articolo 11 delle norme federali di procedura civile se la controversia è stata intentata in tribunale federale Tribunale.".

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano a partire dalla data di entrata in vigore della presente legge.

(d) Alcune azioni prima della data di entrata in vigore.—I piani, i fiduciari, i datori di lavoro e gli sponsor del piano hanno il diritto di fare affidamento su—

(1) un'interpretazione in buona fede delle linee guida amministrative allora esistenti per i rimborsi involontari di pagamenti in eccesso di benefici e recuperi iniziati prima della data di entrata in vigore della presente legge, e

(2) le determinazioni effettuate prima di tale data di entrata in vigore dal fiduciario del piano responsabile, nell'esercizio della sua discrezione fiduciaria, di non cercare il recupero o il recupero di tutto o parte di un pagamento in eccesso involontario del beneficio.

In caso di pagamento in eccesso del beneficio verificatosi prima della data di entrata in vigore della presente legge, eventuali pagamenti rateali da parte del partecipante o beneficiario al piano o qualsiasi riduzione dei pagamenti periodici dei benefici al partecipante o beneficiario, che sono stati effettuati in recupero di tale pagamento in eccesso e iniziato prima di tale data, può continuare dopo tale data. Nulla in questa sottosezione solleverà un fiduciario dalla responsabilità per un pagamento in eccesso derivante da una violazione dei suoi doveri fiduciari.

(a) Risparmio pensionistico perso e ritrovato .—

(A) IN GENERALE.-Non oltre 3 anni dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro, il Segretario del Tesoro e il Segretario del Commercio, in collaborazione, stabiliranno una banca dati consultabile online (per essere gestito dalla Pension Benefit Guaranty Corporation in conformità con la sezione 4051 del Employee Retirement Income Security Act del 1974) noto come "Retirement Savings Lost and Found". I risparmi di vecchiaia smarriti e ritrovati devono-

(i) consentire a un individuo di cercare informazioni che consentano all'individuo di individuare l'amministratore del piano di qualsiasi piano rispetto al quale l'individuo è o era un partecipante o beneficiario e di fornire informazioni di contatto per l'amministratore del piano di qualsiasi piano descritto in sottoparagrafo (B)

(ii) consentire alla Pension Benefit Guaranty Corporation di assistere tale individuo nell'individuare qualsiasi piano dell'individuo e

(iii) consentire alla Pension Benefit Guaranty Corporation di apportare le modifiche necessarie alle informazioni di contatto registrate per l'amministratore del piano in base a eventuali modifiche al piano dovute a fusione o consolidamento del piano con qualsiasi altro piano, divisione del piano in due o più piani, fallimento, risoluzione, cambio di nome del piano, cambio di nome o indirizzo dell'amministratore del piano o altre cause.

I risparmi sulla pensione persi e ritrovati stabiliti in base a questo paragrafo devono includere le informazioni riportate nella sezione 4051 del Employee Retirement Income Security Act del 1974 e altre informazioni pertinenti ottenute dalla Pension Benefit Guaranty Corporation.

(B) PIANI DESCRITTI.—Un piano descritto in questo sottoparagrafo è un piano al quale si applicano gli standard di maturazione della sezione 203 della parte 2 del sottotitolo B del titolo I dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974.

(2) AMMINISTRAZIONE.—Il Risparmio Previdenziale Perso e Ritrovato stabilito al paragrafo (1) fornirà alle persone descritte nel paragrafo (1)(A) solo la possibilità di visualizzare le informazioni di contatto per l'amministratore del piano di qualsiasi piano rispetto al quale l'individuo è o era un partecipante o beneficiario, sufficiente per consentire all'individuo di individuare il piano dell'individuo al fine di recuperare qualsiasi beneficio dovuto all'individuo nell'ambito del piano.

(3) TUTELA DELLA PRIVACY E DELLA SICUREZZA DEI PARTECIPANTI. — Nello stabilire i risparmi pensionistici smarriti e ritrovati ai sensi del paragrafo (1), la Pension Benefit Guaranty Corporation, in consultazione con il Segretario del Lavoro, il Segretario del Tesoro e il Segretario del Commercio , adotterà tutte le precauzioni necessarie e adeguate per garantire che le informazioni sul piano individuale conservate da Fondi pensione perduti e ritrovati siano protette e che persone diverse dall'individuo non possano rivendicare in modo fraudolento i benefici a cui ha diritto un individuo e per consentire a qualsiasi individuo di rinunciare all'inclusione nel Risparmio Previdenziale Smarrito all'elezione dell'individuo.

(b) Ufficio del Risparmio Previdenziale Smarrito.—

(1) IN GENERALE. — Il sottotitolo C del titolo IV dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1341 e segg.) è modificato aggiungendo alla fine quanto segue:

“SEC. 4051. Ufficio del Risparmio Previdenziale Smarrito.

"(a) Responsabilità di stabilimento dell'Ufficio .-

“(1) IN GENERALE.-Non oltre 2 anni dopo la data di entrata in vigore della presente sezione, il Segretario del Lavoro, il Segretario del Tesoro e il Segretario del Commercio istituiranno all'interno della società un Ufficio del Risparmio Previdenziale Oggetti smarriti (in questa sezione denominata "Ufficio").

“(2) RESPONSABILITÀ D'UFFICIO.—

“(A) IN GENERALE.—L'Ufficio deve—

"(i) eseguire la sottosezione (b) di questa sezione

“(ii) mantenere il Retirement Savings Lost and Found stabilito ai sensi della sezione 323(a) del Retirement Security and Savings Act del 2021 e

“(iii) eseguire una verifica annuale delle informazioni sul piano contenute nel Fondo pensioni smarrito e ritrovato e garantire che tali informazioni siano aggiornate e accurate.

"(i) IN GENERALE.-Non oltre 2 anni dopo la data di entrata in vigore della presente sezione, la società deve condurre un'analisi dell'efficacia dei costi del contratto con una terza parte per svolgere le responsabilità di cui alla lettera (A) (iii) ) e, una volta stabilito che tale contratto sarebbe più efficace in termini di costi rispetto all'adempimento di tali responsabilità all'interno dell'Ufficio, la società può stipulare tali contratti come meritato da tale analisi.

“(ii) RAPPORTO.—La società dovrà riferire sui risultati dell'analisi di cui alla clausola (i) ai Comitati per le finanze e la salute, l'istruzione, il lavoro e le pensioni del Senato e ai Comitati su modi e mezzi e Lavoro della Camera dei Rappresentanti.

"(b) Alcuni partecipanti non Reattivi hanno diritto a piccoli benefici .-

“(A) TRASFERIMENTO ALL'UFFICIO DEI RISPARMI PERSO E RITROVATO.—L'amministratore di un piano che non è terminato e al quale si applica la sezione 401(a)(31)(B) dell'Internal Revenue Code del 1986 deve trasferire all'Ufficio l'importo richiesto per essere trasferito ai sensi della sezione 401(a)(31)(B)(iv) di tale Codice per un partecipante che non risponde.

“(B) I NFORMAZIONI E PAGAMENTO ALL'UFFICIO. — Dopo aver effettuato un trasferimento di cui alla lettera (A), l'amministratore del piano deve fornire le informazioni e le certificazioni specificate dall'Ufficio, anche per quanto riguarda l'importo trasferito e la mancata risposta partecipante.

“(C) REQUISITI INFORMATIVI DOPO IL TRASFERIMENTO.—Nel caso in cui, dopo che è stato effettuato un trasferimento ai sensi della lettera (A), il partecipante che non risponde contatta l'amministratore del piano o l'amministratore del piano scopre informazioni che possono aiutare l'Ufficio a individuare il partecipante che non risponde, l'amministratore del piano notifica e fornisce all'Ufficio le informazioni che l'Ufficio specifica.

“(D) RICERCA E PAGAMENTO DA PARTE DELL'UFFICIO A SEGUITO DEL TRASFERIMENTO. — L'Ufficio deve periodicamente, e dopo aver ricevuto le informazioni di cui al comma (C), effettuare una ricerca del partecipante che non risponde per il quale l'Ufficio ha ricevuto un trasferimento ai sensi del comma (UN). All'ubicazione di un partecipante che non risponde che chiede benefici, l'Ufficio effettua un pagamento unico al partecipante che non risponde per un importo pari alla somma di:

"(i) l'importo trasferito all'Ufficio ai sensi della lettera (A) per tale partecipante e

“(ii) il rendimento dell'investimento attribuibile a tale importo ai sensi della sezione 4005(j)(3).

“(2) D EFINIZIONE.—Ai fini della presente sottosezione, il termine "partecipante non responsivo" indica un partecipante o beneficiario di un piano descritto nel paragrafo (1)(A)—

"(A) che ha diritto a un beneficio soggetto a un trasferimento obbligatorio ai sensi della sezione 401 (a) (31) (B) (iii) dell'Internal Revenue Code del 1986 e

“(B) per i quali il piano ha soddisfatto le condizioni di cui alla sezione 401(a)(31)(B)(iv) di tale Codice.

“(3) AUTORITÀ NORMATIVA.—L'Ufficio prescrive le norme necessarie per l'attuazione delle finalità della presente sezione, comprese le norme relative all'importo dovuto all'Ufficio e all'importo a carico dell'Ufficio.

"(c) Raccolta di informazioni.-Entro il periodo successivo alla fine di un anno di piano prescritto dall'Ufficio per regolamento, l'amministratore di un piano a cui si applicano gli standard di maturazione della sezione 203 deve presentare le seguenti informazioni e tali altre informazioni come la società può richiedere, alla società nella forma che la società può richiedere:

“(1) Le informazioni descritte nei paragrafi da (1) a (4) della sezione 6057 (b) dell'Internal Revenue Code del 1986.

“(2) Le informazioni descritte nei sottoparagrafi (A), (B), (E) e (F) della sezione 6057 (a) (2) dell'Internal Revenue Code del 1986.

“(d) Data di entrata in vigore.—I requisiti delle sottosezioni (b) e (c) si applicano in relazione agli anni del piano che iniziano dopo il secondo 31 dicembre successivo alla data di entrata in vigore della presente sezione.

"(e) Autorizzazione degli stanziamenti .-Vi sono autorizzati ad stanziare le somme che possono essere necessarie per eseguire questa sezione.".

(2) ISTITUZIONE DEL FONDO PER I BENI TRASFERITI. — La sezione 4005 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1305) è modificata aggiungendo alla fine quanto segue:

“(j) (1) Sarà istituito un nono fondo per il pagamento delle prestazioni ai sensi della sezione 4051(b)(1)(D).

"(2) Tale fondo deve essere accreditato con l'appropriato-

"(A) importi trasferiti all'Ufficio del risparmio previdenziale smarrito ai sensi della sezione 4051 (b) (1) (A) e

“(B) guadagni sugli investimenti del fondo o sugli attivi accreditati al fondo.

"(3) Ogni volta che la società determina che il denaro di un fondo è in eccesso rispetto alle esigenze attuali, può richiedere l'investimento di tali importi come ritiene opportuno dal Segretario del Tesoro in obbligazioni emesse o garantite dagli Stati Uniti." .

(3) MODIFICA CONFORME.—L'indice dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1001 e segg.) è modificato inserendo dopo la questione relativa alla sezione 4050 quanto segue:

“Sez. 4051. Alcuni partecipanti non reattivi hanno diritto a piccoli benefici.”.

(c) Trasferimenti obbligatori di distribuzioni rollover .—

(A) IN GENERALE.—Il comma (B) della sezione 404(c)(3) dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1104(c)(3)) è modificato eliminando il periodo alla fine e inserendo ", e, nella misura in cui il Segretario prevede in linee guida o regolamenti emanati dopo l'emanazione del Retirement Security and Savings Act del 2021, è fatto a-

"(i) una data obiettivo o un fondo del ciclo di vita detenuto su tale conto

"(ii) come descritto nella sezione 2550.404a-2 del titolo 29, Code of Federal Regulations, un prodotto di investimento detenuto su tale conto progettato per preservare il capitale e fornire un ragionevole tasso di rendimento

“(iii) l'Ufficio del Risparmio Previdenziale Perso e Ritrovato ai sensi della sezione 401(a)(31)(B)(iv) dell'Internal Revenue Code del 1986 e della sezione 323(c)(2)(A)( ii) del Retirement Security and Savings Act del 2021 o

"(iv) qualsiasi altra opzione che il Segretario possa fornire.".

(B) REGOLAMENTO.—Non oltre 270 giorni dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro promulgherà regolamenti che identifichino la data obiettivo o i fondi del ciclo di vita, o specifichino le caratteristiche di tale fondo, che sarà ritenuto soddisfare i requisiti della sezione 404(c)(3)(B)(i) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1104(c)(3)(B)), come modificato dal comma (A ).

(2) ESPANSIONE DELL'AUTORITÀ DELLA PAC AL TRASFERIMENTO DI IMPORTI MINORI.—

(A) C AP.— Sezioni 401(a)(31)(B)(ii) e 411(a)(11)(A) dell'Internal Revenue Code del 1986 e sezione 203(e)(1) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 vengono modificati ciascuno eliminando "$ 5.000" e inserendo "$ 6.000".

(B) DISTRIBUZIONE DI IMPORTI MAGGIORI SOLO AI PIANI PENSIONISTICI INDIVIDUALI. — L'articolo 401(a)(31)(B)(i) di tale Codice è modificato aggiungendo alla fine quanto segue: “L'Ufficio del Risparmio Previdenziale Perduto e Found stabilito dalla sezione 323 del Retirement Security and Savings Act del 2021 non devono essere trattati come fiduciari o emittenti idonei a ricevere tali distribuzioni.”.

(C) IMPORTI INFERIORI. — La Sezione 401(a)(31)(B) di tale Codice è modificata aggiungendo alla fine le seguenti nuove clausole:

“(iii) T REATMENT DI IMPORTI INFERIORI.—Nel caso di un trust facente parte di un piano idoneo, tale trust non sarà un trust qualificato ai sensi della presente sezione a meno che tale piano non preveda che, se un partecipante al piano si separa da il servizio coperto dal piano e il beneficio maturato non annullabile descritto nella clausola (ii) non è superiore a $ 1.000, l'amministratore del piano deve (separatamente o come parte dell'avviso ai sensi della sezione 402 (f)) notificare al partecipante che il partecipante ha diritto a tale vantaggio o tenta di pagare il vantaggio direttamente al partecipante.

“(iv) TRASFERIMENTI AI RISPARMI DI PENSIONAMENTO PERSI E RITROVATI.—Se, dopo che un amministratore del piano ha intrapreso l'azione richiesta ai sensi della clausola (iii), il partecipante non—

"(I) entro 6 mesi dalla notifica ai sensi di tale clausola, effettuare un'elezione ai sensi del sottoparagrafo (A) o scegliere di ricevere direttamente una distribuzione del beneficio, o

“(II) accettare qualsiasi pagamento diretto effettuato in base a tale clausola entro 6 mesi dal tentativo di pagamento,

l'amministratore del piano trasferirà l'importo di tale beneficio all'Ufficio dei risparmi pensionistici smarriti in conformità con la sezione 4051 (b) del Employee Retirement Income Security Act del 1974.

“(v) TRATTAMENTO DELL'IMPOSTA SUL REDDITO DEI TRASFERIMENTI A RISPARMI PERDUTI E RITROVATI.—Ai fini della determinazione del trattamento fiscale dei trasferimenti all'Ufficio del Risparmio Previdenziale Smarrito e Ritrovato ai sensi della clausola (iv)—

"(I) tale trasferimento sarà trattato come un trasferimento a un piano pensionistico individuale ai sensi della clausola (i), e

“(II) la distribuzione di tali importi da parte dell'Ufficio del Risparmio Previdenziale Smarrito sarà trattata come una distribuzione da un piano pensionistico individuale.”.

(D) DATA DI ENTRATA IN VIGORE.—Le modifiche apportate dal presente paragrafo si applicano ai benefici acquisiti rispetto ai partecipanti che si separano dal servizio connesso al piano negli anni di piano che iniziano dopo il secondo 31 dicembre successivo alla data di entrata in vigore della presente legge .

(d) Migliore rendicontazione per i trasferimenti obbligatori .—

(1) IN GENERALE.—Il paragrafo (2) della sezione 6057(a) dell'Internal Revenue Code del 1986 è modificato—

(i) eliminando "durante tale anno di piano" nella clausola (i) e inserendo "durante l'anno di piano immediatamente precedente a tale anno di piano"

(ii) aggiungendo "e" alla fine della clausola (i) e

(iii) eliminando la clausola (iii)

(B) ridefinendo il comma (E) come comma (G)

(C) eliminando "e" alla fine del sottoparagrafo (D) e

(D) inserendo dopo il comma (D) i seguenti nuovi commi:

"(E) il nome e il numero identificativo del contribuente di ciascun partecipante o ex partecipante al piano-

“(i) che, durante l'anno di piano in corso o di qualsiasi anno di piano precedente, è stato segnalato al punto (C), e rispetto al quale i benefici di cui al punto (C) (ii) sono stati interamente pagati durante l'anno di piano,

“(ii) rispetto a chi è stato distribuito qualsiasi importo ai sensi della sezione 401 (a) (31) (B) durante l'anno del piano, o

“(iii) nei confronti dei quali è stato distribuito un contratto di rendita differita nel corso dell'anno di piano,

“(F) nel caso di un partecipante o ex partecipante a cui si applica il comma (E):

"(i) nel caso di un partecipante descritto nella clausola (ii) della stessa, il nome e l'indirizzo del fiduciario designato o dell'emittente descritto nella sezione 401(a)(31)(B)(i) e il numero di conto del piano pensionistico individuale a cui è stato distribuito l'importo, e

"(ii) nel caso di un partecipante descritto nella clausola (iii) della stessa, il nome e l'indirizzo dell'emittente di tale contratto di rendita e il numero del contratto o del certificato, e".

(2) REGOLE RELATIVE AI TRASFERIMENTI DIRETTI DA FIDUCIARIO A FIDUCIARIO.—

(A) IN GENERALE.—Il paragrafo (6) della sezione 402(e) di tale Codice è modificato—

(i) eliminando " trasferimenti .—Qualsiasi" e inserendo " trasferimenti .—

(ii) aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(B) NOTIFICA DEL FIDUCIARIO.—In caso di distribuzione ai sensi della sezione 401(a)(31)(B), l'amministratore del piano notificherà al fiduciario designato o all'emittente descritto nella clausola (i) della stessa che il trasferimento è una distribuzione obbligatoria richiesta da tale sezione.”.

(B) P ENALITÀ.—La sottosezione (i) della sezione 6652 di tale Codice è modificata—

(i) eliminando “ai destinatari” nell'intestazione e inserendo “o notifica”

(ii) eliminando "402(f)" e inserendo "402(f) o una notifica come richiesto dalla sezione 402(e)(6)(B))" e

(iii) eliminando “tale spiegazione scritta” e inserendo “tale spiegazione scritta o notifica”.

(C) R ELAZIONI.—La sottosezione (i) della sezione 408 di tale Codice è modificata—

(i) ridesignando i sottoparagrafi (A) e (B) del paragrafo (2) come clausole (i) e (ii), rispettivamente, e spostando tali clausole 2 ems a destra

(ii) ridisegnando i paragrafi (1) e (2) come sottoparagrafi (A) e (B), rispettivamente, e spostando tali sottoparagrafi 2 ems a destra e

(iii) eliminando "come prescrive il Segretario" nel sottoparagrafo (B) (ii), come così ridisegnato, e tutto ciò che segue attraverso "un semplice conto pensionistico" e inserendo "come prescrive il Segretario.

“(3) CONTI DI PENSIONE SEMPLICI.—Nel caso di un semplice conto di pensione”

(iv) eliminando " Reports.—The trustee of" e inserendo " Reports.—

“(1) IN GENERALE.—Il fiduciario di”

(v) eliminando "ai sensi del paragrafo (2)" nel paragrafo (3), come ridefinito dalla clausola (iii), e inserendo "ai sensi del paragrafo (1) (B)" e

(vi) inserendo dopo il comma (1)(B)(ii), come ridefinito dai commi precedenti, il seguente nuovo comma:

“(2) DISTRIBUZIONI OBBLIGATORIE.—Nel caso di un conto, contratto o rendita a cui viene effettuato un trasferimento ai sensi della sezione 401(a)(31)(B) (incluso un trasferimento dal piano pensionistico individuale a cui il il trasferimento originario ai sensi di tale sezione è stato effettuato a un altro piano pensionistico individuale), la relazione richiesta da questa sottosezione per l'anno del trasferimento e qualsiasi anno in cui le informazioni precedentemente riportate nella lettera (B) cambiano:

“(A) identificare tale trasferimento come una distribuzione obbligatoria richiesta da tale sezione,

"(B) includere il nome, l'indirizzo e il numero identificativo del contribuente del fiduciario o dell'emittente del piano pensionistico individuale a cui è trasferito l'importo, e

“(C) essere depositato presso la Pension Benefit Guaranty Corporation nonché presso il Segretario.”.

(3) NOTIFICA DEI PARTECIPANTI DOPO LA SEPARAZIONE. — La sottosezione (e) della sezione 6057 di tale Codice è modificata inserendo ", e, rispetto a qualsiasi beneficio della persona soggetta alla sezione 401(a)(31)(B) , un avviso di disponibilità e le informazioni di contatto per il Retirement Savings Lost and Found stabilito ai sensi della sezione 323(a)(1) del Retirement Security and Savings Act del 2021” prima del periodo alla fine della seconda frase.

(4) DATA DI ENTRATA IN VIGORE.—Le modifiche apportate dalla presente sottosezione si applicano alle distribuzioni effettuate, alle dichiarazioni e alle relazioni relative agli anni che iniziano dopo il secondo 31 dicembre successivo alla data di entrata in vigore della presente legge.

(e) Obbligo di deposito elettronico .—

(1) IN GENERALE.—Il paragrafo (2) della sezione 6011(e) dell'Internal Revenue Code del 1986 è modificato—

(A) ridefinendo i commi (A) e (B) come clausole (i) e (ii), rispettivamente, e spostando tali clausole di 2 ems a destra

(B) eliminando “regolamenti .—Nella prescrizione” e inserendo “regolamenti .—

“(A) IN GENERALE.—Nella prescrizione” e

(C) aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

"(C) E ECCEZIONI.- Nonostante il sottoparagrafo (A), il Segretario richiederà le dichiarazioni o i rapporti richiesti ai sensi del-

"(i) sezioni 6057, 6058 e 6059, e

"(ii) sezioni 408(i), 6041 e 6047 nella misura in cui tale dichiarazione o relazione si riferisce al trattamento fiscale di una distribuzione da un piano, conto, contratto o rendita,

da depositare su supporto magnetico, ma solo nei confronti dei soggetti obbligati a presentare almeno 50 denunce nell'anno solare che comprende il primo giorno dell'anno di piano cui dette denunce o segnalazioni si riferiscono.”.

(2) DATA DI ENTRATA IN VIGORE. — Le modifiche apportate dal presente comma si applicano alle dichiarazioni e alle relazioni relative agli anni che iniziano dopo il secondo 31 dicembre e che si verificano dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(f) Regolamento per chiarire i doveri fiduciari .-

(1) RICHIESTA DI INFORMAZIONI.-Non oltre 1 anno dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Lavoro, in consultazione con il Segretario del Tesoro, emette una richiesta di informazioni relative alla normativa descritta nel paragrafo (2).

(2) EMISSIONE DEL REGOLAMENTO FINALE.-Non oltre 3 anni dopo tale data, il Segretario del Lavoro, in consultazione con il Segretario del Tesoro, emetterà un regolamento finale che definisce quanto segue:

(A) I passaggi che uno sponsor del piano deve intraprendere per individuare un partecipante acquisito differito al fine di adempiere al proprio dovere fiduciario ai sensi della sezione 404 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 in relazione alla localizzazione di tale partecipante.

(B) Le pratiche e le procedure in corso che uno sponsor del piano deve istituire per adempiere a tale dovere fiduciario rispetto al mantenimento delle informazioni di contatto aggiornate sui partecipanti acquisiti differiti.

(a) In generale.— L'articolo 414, come modificato dalla presente legge, è ulteriormente modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(cc) Tasso di credito degli interessi previsto.—Ai fini della presente parte, nel caso di un piano a benefici definiti applicabile che fornisce tassi di credito degli interessi variabili, il tasso di credito degli interessi che è considerato in vigore e come il tasso di credito degli interessi previsto sarà essere una proiezione ragionevole di tale tasso di credito di interesse variabile, non superiore al 6 per cento.”.

(b) Modifica del Employee Retirement Income Security Act del 1974. La sezione 210 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1060) è modificata aggiungendo alla fine la seguente nuova sottosezione:

"(g) Tasso di credito degli interessi previsto. Ai fini del presente titolo, nel caso di un piano a benefici definiti applicabile (ai sensi della sezione 203(f)(3)) che prevede tassi di credito degli interessi variabili, il tasso di credito degli interessi che è considerato come in vigore e come il tasso di credito degli interessi proiettato deve essere una proiezione ragionevole di tale tasso di credito degli interessi variabile, non superiore al 6%.”.

(c) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano con riferimento agli anni che iniziano dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà la sezione 1.417(e)–1(d)(10)(ii) del Regolamento del Tesoro (o qualsiasi disposizione successiva) per prevedere che la stessa regola applicabile alle modifiche del tempo per determinare il tasso di interesse applicabile si applica alle modifiche del tempo per determinare qualsiasi tasso di interesse utilizzato da un piano nella misura in cui l'uso di tale tasso di interesse è consentito ai sensi della sezione 417 (e) (3) di l'Internal Revenue Code del 1986. Tali regolamenti modificati richiederanno che dopo tale modifica di tale periodo in base a un piano ai sensi della presente sezione, non siano consentite ulteriori modifiche di tale periodo per 5 anni rispetto a tale piano senza il consenso di il Segretario del Tesoro (o delegato).

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche e gli emendamenti richiesti ai sensi della sottosezione (a) si considerano apportati alla data di entrata in vigore della presente legge e, a partire da tale data, tutte le leggi applicabili saranno applicate a tutti gli effetti come pur essendo stati compiuti gli atti che il Segretario del Tesoro (o il suo delegato) è tenuto a compiere ai sensi di tale comma.

(a) In generale.-Non oltre 6 mesi dopo la data di entrata in vigore della presente legge, il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà il regolamento relativo alle "Tabelle di mortalità per la determinazione del valore attuale sotto la pensione a prestazione definita". Piani” (Reg. Fed. 46388 (5 ottobre 2017) 82). In base a tale modifica, per le date di valutazione che si verificano durante o dopo il 2022, tali tassi di miglioramento della mortalità non presuppongono miglioramenti futuri della mortalità a qualsiasi età superiori allo 0,78 percento. Il Segretario del Tesoro (o delegato) modificherà con regolamento la cifra dello 0,78 per cento nella frase precedente come necessario per riflettere cambiamenti sostanziali nel tasso di miglioramento complessivo previsto dall'Amministrazione della sicurezza sociale.

(b) Data di entrata in vigore.—Le modifiche richieste ai sensi della sottosezione (a) si considerano apportate alla data di entrata in vigore della presente legge e, a partire da tale data, tutte le leggi applicabili devono essere applicate a tutti gli effetti come se il siano stati compiuti gli atti che il Segretario del Tesoro (o suo delegato) è tenuto a compiere ai sensi di tali commi.

(a) In generale.—La clausola (ii) della sezione 4006(a)(3)(E) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1306(a)(3)(E)(ii)) è modificato eliminando "l'importo in dollari applicabile ai sensi del paragrafo (8)" e inserendo "$ 38".

(b) Modifica di conformità. — La sottosezione (a) della sezione 4006 dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 U.S.C. 1306(a)) è modificata eliminando il paragrafo (8).

(c) Modifica tecnica.—La clausola (i) della sezione 4006(a)(3)(E) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1306(a)(3)(E)) è modificata eliminando “comma (H)” e inserendo “comma (I)”.

(d) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano agli anni del piano che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(a) Estensione dei trasferimenti di attività pensionistiche in eccesso ai conti sanitari dei pensionati. — Il paragrafo (4) della sezione 420(b) è modificato eliminando "31 dicembre 2025" e inserendo "31 dicembre 2031".

(b) Regola del trasferimento de minimis .—

(1) IN GENERALE.— La sottosezione (e) dell'articolo 420 è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(7) NORMA SPECIALE PER I TRASFERIMENTI DE MINIMIS.-

"(A) IN GENERALE.- Nel caso di un trasferimento di un importo che non è superiore all'1,75 percento dell'importo determinato ai sensi del paragrafo (2)(A) da un piano che soddisfa i requisiti del sottoparagrafo (B), paragrafo (2)(B) si applica sostituendo '110%' con '125%'.

“(B) REQUISITO DI RIGUARDO A DUE ANNI.—Un piano è descritto in questo sottoparagrafo se, a qualsiasi data di valutazione in ciascuno dei 2 anni del piano immediatamente precedenti l'anno del piano in cui si verifica il trasferimento, l'importo determinato ai sensi del paragrafo ( 2)(A) rispetto a tale piano ha superato il 110 per cento della somma dell'obiettivo di finanziamento e del costo normale obiettivo determinato ai sensi della sezione 430 per tale anno di piano.”.

(2) C OST PERIODO DI MANTENIMENTO.—Il sottoparagrafo (D) della sezione 420(c)(3) è modificato eliminando "5 anni d'imposta" e inserendo "5 anni d'imposta (7 anni d'imposta in caso di trasferimento a cui la sottosezione (e)(7) si applica)”.

(A) BENI PENSIONI IN ECCESSO.—La clausola (i) della sezione 420(f)(2)(B) è modificata—

(i) eliminando " I n general .—In" e inserendo " I n general .—

(ii) eliminando "comma (e)(2)" e inserendo "comma (e)(2)(B)", e

(iii) aggiungendo in fine il seguente nuovo comma:

"(II) NORMA SPECIALE PER I TRASFERIMENTI CONTRATTATI COLLETTIVAMENTE.—Nella determinazione delle attività pensionistiche in eccesso ai fini di un trasferimento contrattato collettivamente, la sottosezione (e)(7) non si applica.".

(B) COSTO MINIMO.—Il comma (I) dell'articolo 420(f)(2)(D)(i) è modificato eliminando “4° anno” e inserendo “4° anno (il 6° anno in caso di trasferimento cui si applica il comma (e)(7)”.

(c) Modifica del Employee Retirement Income Security Act del 1974 .—

(1) D EFINIZIONI.—La Sezione 101(e)(3) dell'Employee Retirement Income Security Act del 1974 (29 USC 1021(e)(3)) è modificata eliminando "(come in vigore alla data dell'emanazione del Surface Transportation and Veterans Health Care Choice Improvement Act del 2015)” e inserendo “(come in vigore alla data di entrata in vigore del Retirement Security and Savings Act del 2021)”.

(2) UTILIZZO DEI BENI.—La Sezione 403(c)(1) di tale Legge (29 USC 1103(c)(1)) è modificata eliminando “(come in vigore alla data di entrata in vigore del Trasporto di superficie and Veterans Health Care Choice Improvement Act del 2015)” e inserendo “(come in vigore alla data di entrata in vigore del Retirement Security and Savings Act del 2021)”.

(3) ESONERO.—La Sezione 408(b)(13) di tale Legge (29 U.S.C. 1108(b)(13)) è modificata—

(A) eliminando “1 gennaio 2026” e inserendo “1 gennaio 2032” e

(B) eliminando “(come in vigore alla data di entrata in vigore del Surface Transportation and Veterans Health Care Choice Improvement Act del 2015)” e inserendo “(come in vigore alla data di entrata in vigore del Retirement Security and Savings legge del 2021)”.

(d) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano ai trasferimenti effettuati dopo la data di entrata in vigore della presente legge.

(a) In generale .- La sottosezione (d) della sezione 402A è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(5) REGOLE OBBLIGATORIE DI DISTRIBUZIONE DA NON APPLICARE PRIMA DELLA MORTE. — Nonostante le sezioni 403(b)(10) e 457(d)(2), le seguenti disposizioni non si applicano a nessun conto Roth designato:

"(B) I requisiti del beneficio in caso di morte accidentale della sezione 401 (a).".

(1) IN GENERALE.- Ad eccezione di quanto previsto al paragrafo (2), la modifica apportata da questa sezione si applica agli anni d'imposta che iniziano dopo il 31 dicembre 2021.

(2) NORMA SPECIALE.—La modifica apportata da questa sezione non si applica alle distribuzioni richieste rispetto agli anni che iniziano prima del 1 gennaio 2022, ma che possono essere pagate a partire da tale data.

(a) In generale. — L'articolo 402 è modificato aggiungendo alla fine il seguente nuovo comma:

“(m) Distribuzioni per scopi di beneficenza .—

“(1) IN GENERALE.—Il reddito lordo per qualsiasi anno imponibile non includerà tanto dell'importo aggregato delle distribuzioni di beneficenza qualificate effettuate nei confronti di un contribuente durante tale anno imponibile che non superi l'importo applicabile.

“(2) DISTRIBUZIONE QUALIFICATA DI BENEFICENZA.—Ai fini della presente sottosezione, il termine "distribuzione qualificata di beneficenza" indica qualsiasi distribuzione da un piano pensionistico idoneo descritto nella clausola (iii), (iv), (v) o (vi) della sezione 402(c)(8)(B)—

“(A) che è effettuato direttamente dal piano a un'organizzazione descritta nella sezione 170 (b) (1) (A) (diversa da qualsiasi organizzazione descritta nella sezione 509 (a) (3) o da qualsiasi fondo o conto descritto nella sezione 4966(d)(2)), e

"(B) che viene effettuato alla o dopo la data in cui l'individuo per conto del quale viene effettuata la distribuzione ha raggiunto l'età di 70 anni e mezzo.

Una distribuzione deve essere trattata come una distribuzione di beneficenza qualificata solo nella misura in cui la distribuzione potrebbe essere inclusa nel reddito lordo indipendentemente dal paragrafo (1).

“(A) IN GENERALE.- Ai fini della presente sottosezione si applicano regole simili alle regole dei sottoparagrafi (C) ed (E) della sezione 408(d)(8).

“(B) A PPLICAZIONE DI 72.—Regole simili alle regole della sezione 408(d)(8)(D) si applicano ai fini della presente sottosezione, tenendo conto di tutti gli importi del piano pensionistico idoneo a cui il contribuente ha un diritto non decaduto in luogo di tutti gli importi in tutti i piani pensionistici individuali dell'individuo.

"(4) UN IMPORTO APPLICABILE.-Ai fini della presente sottosezione, il termine 'importo applicabile' indica l'eccedenza di-

"(B) l'importo totale di eventuali distribuzioni non incluse nel reddito lordo del contribuente per l'anno d'imposta ai sensi delle sezioni 403(b)(16), 408(d)(8) e 457(e)(19) .”.

(b) SEP e SIMPLE.—Il comma (B) della sezione 408(d)(8) è modificato eliminando “(diverso da un piano descritto nella sottosezione (k) o (p))”.

(c) 403 (b) piani. — La sezione 403 (b), come modificata dalla presente legge, è ulteriormente modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(16) DISTRIBUZIONI PER SCOPI DI BENEFICENZA.—Le regole della sezione 402(m) si applicano alle distribuzioni nell'ambito di un contratto di rendita descritto in questa sottosezione.”.

(d) 457 (b) piani.— La sottosezione (e) della sezione 457 è modificata aggiungendo alla fine il seguente nuovo paragrafo:

“(19) DISTRIBUZIONI PER SCOPI DI BENEFICENZA.—Le regole della sezione 402(m) si applicano alle distribuzioni nell'ambito di un piano di retribuzione differita idoneo stabilito e mantenuto da un datore di lavoro descritto nella sottosezione (e)(1)(A).”.

(e) Data di entrata in vigore.—Le modifiche apportate da questa sezione si applicano alle distribuzioni effettuate dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale.—La clausola (iv) della sezione 401(a)(9)(B) è modificata—

(1) inserendo "o all'elezione del coniuge superstite", dopo "inizio", nella sottoclausola (II) e

(2) aggiungendo alla fine la seguente frase flush:

“L'elezione descritta nella sottoclausola (II) deve essere effettuata nel momento e secondo le modalità prescritte dal Segretario, deve includere un avviso tempestivo all'amministratore del piano e, una volta effettuata, non può essere revocata se non con il consenso del Segretario. ”.

(b) Data di entrata in vigore.—La modifica apportata da questa sezione si applica alle distribuzioni relative ai dipendenti deceduti dopo il 31 dicembre 2021.

(a) In generale, il comma (B) della sezione 402A (c) (3) è modificato eliminando "non deve" e inserendo "o, in caso di rollover da un Roth IRA, ai sensi della sezione 408 non deve" .

(b) Regolamenti.—Il Segretario del Tesoro (o il delegato del Segretario) modificherà i regolamenti relativi ai rollover da Roth IRA per consentire che tali rollover siano effettuati su un piano pensionistico applicabile (come definito nella sezione 402A(e)( 1) dell'Internal Revenue Code del 1986) in conformità alla modifica apportata dal comma (a).

(1) IN GENERALE.—La modifica apportata dalla sottosezione (a) si applica alle distribuzioni effettuate dopo il 31 dicembre 2021.

(2) DATA DI EFFICACIA.—Le modifiche e gli emendamenti richiesti ai sensi della sottosezione (b) saranno considerati come effettuati a partire dal 1 gennaio 2022 e, a partire da tale data, tutte le leggi applicabili saranno applicate a tutti gli effetti come se le che il Segretario del Tesoro (o suo delegato) è tenuto ad assumere ai sensi di tale comma.

(a) In generale.—Se questa sezione si applica a qualsiasi piano pensionistico o modifica del contratto—

(1) tale piano o contratto pensionistico deve essere considerato gestito in conformità con i termini del piano durante il periodo descritto nella sottosezione (b) (2) (A) e

(2) ad eccezione di quanto previsto dal Segretario del Tesoro (o dal delegato del Segretario), tale piano pensionistico non mancherà di soddisfare i requisiti della sezione 411 (d) (6) dell'Internal Revenue Code del 1986 e della sezione 204 (g ) del Employee Retirement Income Security Act del 1974 a causa di tale modifica.

(b) Modifiche a cui si applica la sezione .-

(1) IN GENERALE.—Questa sezione si applica a qualsiasi emendamento a qualsiasi piano pensionistico o contratto di rendita che viene fatto—

(A) ai sensi di qualsiasi emendamento apportato dalla presente legge o ai sensi di qualsiasi regolamento emanato dal Segretario del Tesoro o dal Segretario del Lavoro (o da un delegato di uno di tali Segretari) ai sensi della presente legge e

(B) entro o prima dell'ultimo giorno del primo anno del piano che inizia il o dopo il 1 gennaio 2023.

Nel caso di un piano governativo (come definito nella sezione 414 (d) dell'Internal Revenue Code del 1986), questo paragrafo si applica sostituendo "2025" con "2023".

(2) CONDIZIONI.—Questa sezione non si applica ad alcun emendamento a meno che—

(i) a partire dalla data di efficacia della modifica legislativa o regolamentare di cui al paragrafo (1)(A) (o, in caso di modifica di piano o contratto non richiesta da tale modifica legislativa o regolamentare, dalla data di efficacia specificata dal piano ) e

(ii) termina alla data di cui al paragrafo (1)(B) (come modificato dalla seconda frase del paragrafo (1)) (o, se precedente, alla data di adozione del piano o della modifica del contratto),

il piano o contratto è gestito come se tale piano o modifica del contratto fosse in vigore e

(B) tale piano o modifica del contratto si applica retroattivamente per tale periodo.

(c) Coordinamento con altre disposizioni relative alle modifiche del piano .—

(1) SECURE ACT.—La Sezione 601(b)(1) della Setting Every Community Up for Retirement Enhancement Act del 2019 è modificata—

(A) eliminando "1 gennaio 2022" nel sottoparagrafo (B) e inserendo "1 gennaio 2023", e

(B) eliminando "sostituendo '2024' con '2022'." nella materia a filo alla fine e inserendo "sostituendo '2025' per '2023'.".

(A) REGOLE SPECIALI PER L'UTILIZZO DEI FONDI PENSIONE. — La sezione 2202(c)(2)(A) del CARES Act è modificata eliminando "1 gennaio 2022" nella clausola (ii) e inserendo "1 gennaio 2023 ”.

(B) RINUNCIA TEMPORANEA ALLE NORME DI DISTRIBUZIONE MINIMA RICHIESTE PER ALCUNI PIANI E CONTI DI PENSIONE.—La Sezione 2203(c)(2)(B)(i) del CARES Act è modificata—

(i) eliminando "1 gennaio 2022" nella sottoclausola (II) e inserendo "1 gennaio 2023", e

(ii) eliminando "sostituendo '2024' a '2022'." nella materia a filo alla fine e inserendo "sostituendo '2025' per '2023'.".

(C) T AXPAYER CERTETY AND DISASTER TAX RELIEF ACT DEL 2020. — L'articolo 302(d)(2)(A) del Taxpayer Certainty and Disaster Tax Relief Act del 2020 è modificato eliminando "1 gennaio 2022" nella clausola ( ii) ed inserendo “1 gennaio 2023”.