Nel dettaglio

Regole per la distribuzione delle frequenze


1. Viene determinato il valore più piccolo e più grande per l'insieme:

Importo minimo: 5.1

Importo massimo: 14,9

2. Definire il limite inferiore della prima classe (Li) che deve essere uguale o leggermente inferiore al valore più basso delle osservazioni:

LI: 5.1

3. Definire il limite superiore dell'ultima classe (Ls) che dovrebbe essere uguale o leggermente superiore al valore più grande delle osservazioni:

LS: 15

4. Definire il numero di classi (K), che verrà calcolato usando K = . Deve essere compreso tra 5 e 20. In questo caso, K equivale a circa 8,94.

5. Conosciuto il numero di classi definisce l'ampiezza di ogni classe:

Nell'esempio, a sarà uguale a:

6. Con la conoscenza dell'ampiezza di ogni classe, i limiti sono definiti per ogni classe (inferiore e superiore), dove il limite inferiore sarà 5.1 e il limite superiore sarà 15 + 1.23.

7.

Intervallo di classe

Frequenza assoluta

Frequenza accumulata

Frequenza relativa

05.10 a 06.33

13

13

16,25%

06.34 a 07.57

21

34

26,25%

07.58 a 08.81

22

56

27,50%

08.82 a 10.05

15

71

18,75%

Dal 10.06 al 11.29

4

75

5,00%

Dalle 11.30 alle 12.53

3

78

3,75%

12.54 a 13.77

1

79

1,25%

13.78 al 15.01

1

80

1,25%

80

100%

Avanti: Misurazioni di tendenza centrali


Video: Statistica - Distribuzione di frequenze - primo anno e università (Giugno 2021).