Presto

Christian Doppler


Christian Johann Doppler Era un matematico austriaco, nato nel 1803 a Salisburgo e morto a Venezia nel 1853. È diventato famoso per aver scoperto il fenomeno fisico chiamato effetto Doppler. Educato al Politecnico di Vienna, in seguito divenne direttore dell'Istituto di Fisica e professore di Fisica Sperimentale all'Università di Vienna. Scrisse le sue prime opere nel campo della matematica ma, nel 1842, pubblicò un'opera intitolata Per quanto riguarda la luce colorata delle doppie stelle (sui colori della luce emessa dalle doppie stelle), in cui presenta i fondamenti dell'effetto Doppler, sia con il suono che con la luce.

Doppler osservò che la lunghezza di un'onda sonora prodotta da una sorgente mobile cambia. Quando la sorgente si avvicina allo spettatore, la lunghezza d'onda diminuisce (ovvero il suono diventa più nitido); quando lei si allontana, diventa più grande (diventa più serio).

Alcuni anni dopo, fu fatta una dimostrazione sperimentale per confermare la validità di questa formulazione: accolsero diversi trombettieri su un carro aperto trainato da una locomotiva. Sono state utilizzate diverse velocità, dando una nota diversa ogni volta. Nel frattempo, sulla piattaforma della stazione, diversi musicisti con le orecchie registrarono le note che potevano ascoltare. I risultati hanno confermato le previsioni calcolate con l'equazione Doppler.

Questo fenomeno, noto fino ad oggi come effetto Doppler, non è unico per il suono, ma si manifesta anche nelle onde elettromagnetiche. Doppler ha anche predetto che sarebbe valido per la luce, ma questo potrebbe essere spiegato correttamente in seguito solo dal francese Fizeau. Nel caso della luce, l'effetto Doppler si è rivelato particolarmente utile per gli astronomi nell'analisi della luce emessa da corpi distanti nello spazio. L'applicazione dell'effetto a questi casi ha rafforzato la teoria di un universo in espansione.


Video: Christian Doppler (Giugno 2021).